Discussione:
Come usare il sito ILPORTALEOFFERTE di ARERA per stimare costi
(troppo vecchio per rispondere)
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-03 13:27:57 UTC
Permalink
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.

Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
dalla Aurorità per l'energia:

<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>

Si parte dal vostro consumo annuo, che troverete gia' calcolato
in bolletta (c'e' una descrizione apposita).
Ma se non lo trovate, dovete semplicemente prendere due letture
"reali" separate da almeno un'anno, calcolare il numero di giorni
intercorsi (usando il foglio elettronico basta mettere le due date
e fare la differenza), dividere questo numero di giorni per il
numero di kW·h tra le due letture e poi moltiplicare il risultato
per 365 giorni.

Nella esemplificazione utilizzero il valore di 2'700 kW·h che e'
all'in circa il consumo medio del consumatore domestico italiano
(il che non significa che ci sia, ovvero magari siamo divisi un
due gruppi, chi consuma 1'800 e chi consuma 3'600 e non esiste
nessuno che consuma 2'700, misteri della statistica ...).

Entriamo nel sito, clicchiamo su Energia Elettrica, il vostro CAP,
offerte Prezzo fisso (le migliori ...), Casa, Residente.

Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'. E se avete 3 kW dovete anche
aggiungere la "penale" accisa, perche' superando i 3 kW, perdete
l'esenzione sulla accisa elettrica:

<https://it.wikipedia.org/wiki/Accisa#Accisa_sull'energia_elettrica>

Ma per non complicare troppo questo esempio, mi limitero' a
segnare 3 kW. Lasciamo la tariffa a fasce (ma con il libero
mercato potete scegliere anche la monoraria, pero' visto
che si fa la ricarica di notte, non e' meglio quella a fasce
orarie ?).

E poi inserite il vostro consumo annuo, nel mio esempio
2700.
Noterete che vengono automaticamente divise per fasce e qui
c'e' il primo trucco: segnatevi questi valori, perche' se non
siete casi anomali, questa ripartizione ci va molto vicina
alla vostra reale ripartizione.

In alternativa, se volete fare i pignoli, potete trascrivere
nelle tra caselle, i vostri consumi reali per ogni fascia,
che sono ancora valori che trovate nella fattura.
Nel caso esempio, abbiamo F1 = 891, F2 = 837, F3 = 972

Ecco i risultati oggi.

Esercente i servizi di tutela 563,22 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")

ed alcuni "del libero mercato":

Engie Italia SpA 504,24 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Dolomiti Energia SpA 513,17 €/annui
Engie Italia SpA 520,24 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA 522,56 €/annui

come vedrete, ci sono anche altre offerte di aziende non
note o poco note, se volete, potete rischiare con
Enne Energia Srl, che offre 482,84 €/annui. Ma io preferisco
i rivenditori che sono anche aziende elettriche, non
semplici broker. Magari sbaglio, ma per ora non mi fido di
chi non produce l'elettricita' che vende.

Fatto ?

Ed ora al prossimo passo: dobbiamo stimare quanto ci
consumera' l'auto elettrica. Supponiamo che fatte 200 km
alla settimana per 50 settimane, totale 10'000 km.
Poi 2 settimane con 1'000 km all'una (le ferie).
Totale 12'000 km annui. Ovviamente per ognuno di voi il
chilometraggio cambia, ma volevo solo suggerire un metodo.
A seconda dell'auto che scegliete, avrete un consumo
chilometrico medio, valori che oggi variano tra 0,1 kW·h/km
e 0,2 kW·h/km. Se non sapete o trovate il dato, potete
anche prendere la capacita' della batteria e l'autonomia
dichiarata. Ad esempio, la Model 3 base dall'ottobre 2020
viene venduta con 52 kW·h di batteria effettiva e
430 km di autonomia. Quindi fatte 52/430 --> 0,121 kW·h/km.
Come potete vedere, ci sono tanti modi per ottenere i
dati di partenza che ci servono.

Ma stiamo "larghi" e facciamo 0,15 kW·h/km per l'esempio.

Hmmm, a dire la verita' a noi interessa calcolare il consumo
elettrica di casa nostra, quindi i due viaggi "lontani"
andrebbero considerati solo per la ricarica iniziale (430 km
per una Model 3 oggi) e i restanti dei 1000 km non consumano
a casa vostra), ma non voglio complicare l'esempio e
consideriamo tutti i 12'000 km. Ecco il mio consumo
elettrico stimato secondo i criteri sopra indicati:

12'000 * 0,15 = 1'800 kW·h

Bene, ora siamo pronti a vedere la mega bolletta futura.
Ripetete tutta la sequenza sul sito ILPORTALEOFFERTE.IT
fino all'inserimento del consumo annuo. Qui dobbiamo
fare un ragionamento: abbiamo intenzione di tenere l'auto
in garage e di abilitare la ricarica dopo le ore 23:00 ?
Allora andiamo ad aggiungere 1800 al valore di 972 (del
mio esempio, voi avrete altri numeri a seconda del vostro
consumo) ovvero 2772. Ma noi abbiamo solo 3 kW di potenza
e abbiamo paura di non riuscire a fare il pieno ?

Se facciamo 200 km alla settimana, significa 29 km al giorno e
quindi 29 x 0,15 = 4,35 kW·h a notte.
Quindi, nessun problema, possiamo farcela in poche ore e quindi
si parte in Fascia 3.
Se non avete un carica batterie "intelligente", ma usate
la normale presa elettrica, e' sufficiente usare un
orologio temporizzatore a spina da 10 euro e che attiva
l'alimentazione dopo le 23:00.

Inserito il valor 2772 si vedra' il consumo totale saltare
a 4'500 kW·h/annui.

Ecco i risultati oggi.

Esercente i servizi di tutela 905,09 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")

ed alcuni "del libero mercato":

Engie Italia SpA 796,34 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Engie Italia SpA 819,55 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA 820,34 €/annui
Dolomiti Energia SpA 824,62 €/annui
ENEL Energia SpA 833,73 €/annui

Noterete che ci sono stati alcuni spostamenti in classifica,
ed e' "apparsa" ENEL, che nel caso di consumi medi invece
e' lontano dai primi posti, giu' verso i piu' costosi.

Ma prendiamo l'offerta Engie 12 mesi:

796,34 €/annui (dopo aggiunti i 1800 kW·h per auto elettrica)
504,24 €/annui (prima dei consumi per l'auto elettrica)

maggiore costo in fattura: 292,10 €/annui che diviso per
1800 kW·h ci da' il "vero" costo elettrico personalizzato
per un cliente Engie 12 mesi su offerta web:

291,10/1800 = 0,16 €/kW·h

Questo tiene conto di tutto, imposte, la perdita della
agevolazione accisa (che per un 4500 kW·h di consumo
annuo, e' una perdita totale).

Come potete vedere, non serve una laurea da commercialista,
ma solo un po' di pazienza. Il "calcolo" per arrivare ai
due numeri (796,34 e 503,24) li fa il sito di ARERA. Voi
dovete solo avere la pazienza di metterci i vostri dati
personalizzati.

E se non volete guardare all'offerta migliore, ma testardi
volete farvi male con la tariffa di Stato ? Avete anche
quei valori:

905,09 €/annui (tariffa tutela con auto elettrica 12000 km)
563,22 €/annui (tariffa tutela per consumatore da 2700 kW·h)
--------------
341,87 €/annui in piu'

da cui un costo chilowattrico di:

341,87/1800 = 0,19 €/kW·h

Ripeto: questo tiene conto anche della perdita della
agevolazioni sulla accisa elettrica e include accisa
e IVA. E' ovviamente esclusa l'imposta sul televisore,
che pagano solo quelli che hanno un televisore.
Beppe
2021-05-03 13:47:03 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Si parte dal vostro consumo annuo, che troverete gia' calcolato
in bolletta (c'e' una descrizione apposita).
Ma se non lo trovate, dovete semplicemente prendere due letture
"reali" separate da almeno un'anno, calcolare il numero di giorni
intercorsi (usando il foglio elettronico basta mettere le due date
e fare la differenza), dividere questo numero di giorni per il
numero di kW·h tra le due letture e poi moltiplicare il risultato
per 365 giorni.
Nella esemplificazione utilizzero il valore di 2'700 kW·h che e'
all'in circa il consumo medio del consumatore domestico italiano
(il che non significa che ci sia, ovvero magari siamo divisi un
due gruppi, chi consuma 1'800 e chi consuma 3'600 e non esiste
nessuno che consuma 2'700, misteri della statistica ...).
Entriamo nel sito, clicchiamo su Energia Elettrica, il vostro CAP,
offerte Prezzo fisso (le migliori ...), Casa, Residente.
Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'. E se avete 3 kW dovete anche
aggiungere la "penale" accisa, perche' superando i 3 kW, perdete
<https://it.wikipedia.org/wiki/Accisa#Accisa_sull'energia_elettrica>
Ma per non complicare troppo questo esempio, mi limitero' a
segnare 3 kW. Lasciamo la tariffa a fasce (ma con il libero
mercato potete scegliere anche la monoraria, pero' visto
che si fa la ricarica di notte, non e' meglio quella a fasce
orarie ?).
E poi inserite il vostro consumo annuo, nel mio esempio
2700.
Noterete che vengono automaticamente divise per fasce e qui
c'e' il primo trucco: segnatevi questi valori, perche' se non
siete casi anomali, questa ripartizione ci va molto vicina
alla vostra reale ripartizione.
In alternativa, se volete fare i pignoli, potete trascrivere
nelle tra caselle, i vostri consumi reali per ogni fascia,
che sono ancora valori che trovate nella fattura.
Nel caso esempio, abbiamo F1 = 891, F2 = 837, F3 = 972
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  563,22 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      504,24 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Dolomiti Energia SpA  513,17 €/annui
Engie Italia SpA      520,24 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      522,56 €/annui
come vedrete, ci sono anche altre offerte di aziende non
note o poco note, se volete, potete rischiare con
Enne Energia Srl, che offre 482,84 €/annui. Ma io preferisco
i rivenditori che sono anche aziende elettriche, non
semplici broker. Magari sbaglio, ma per ora non mi fido di
chi non produce l'elettricita' che vende.
Fatto ?
Ed ora al prossimo passo: dobbiamo stimare quanto ci
consumera' l'auto elettrica. Supponiamo che fatte 200 km
alla settimana per 50 settimane, totale 10'000 km.
Poi 2 settimane con 1'000 km all'una (le ferie).
Totale 12'000 km annui. Ovviamente per ognuno di voi il
chilometraggio cambia, ma volevo solo suggerire un metodo.
A seconda dell'auto che scegliete, avrete un consumo
chilometrico medio, valori che oggi variano tra 0,1 kW·h/km
e 0,2 kW·h/km. Se non sapete o trovate il dato, potete
anche prendere la capacita' della batteria e l'autonomia
dichiarata. Ad esempio, la Model 3 base dall'ottobre 2020
viene venduta con 52 kW·h di batteria effettiva e
430 km di autonomia. Quindi fatte 52/430 --> 0,121 kW·h/km.
Come potete vedere, ci sono tanti modi per ottenere i
dati di partenza che ci servono.
Ma stiamo "larghi" e facciamo 0,15 kW·h/km per l'esempio.
Hmmm, a dire la verita' a noi interessa calcolare il consumo
elettrica di casa nostra, quindi i due viaggi "lontani"
andrebbero considerati solo per la ricarica iniziale (430 km
per una Model 3 oggi) e i restanti dei 1000 km non consumano
a casa vostra), ma non voglio complicare l'esempio e
consideriamo tutti i 12'000 km. Ecco il mio consumo
12'000 * 0,15 = 1'800 kW·h
Bene, ora siamo pronti a vedere la mega bolletta futura.
Ripetete tutta la sequenza sul sito ILPORTALEOFFERTE.IT
fino all'inserimento del consumo annuo. Qui dobbiamo
fare un ragionamento: abbiamo intenzione di tenere l'auto
in garage e di abilitare la ricarica dopo le ore 23:00 ?
Allora andiamo ad aggiungere 1800 al valore di 972 (del
mio esempio, voi avrete altri numeri a seconda del vostro
consumo) ovvero 2772. Ma noi abbiamo solo 3 kW di potenza
e abbiamo paura di non riuscire a fare il pieno ?
Se facciamo 200 km alla settimana, significa 29 km al giorno e
quindi 29 x 0,15 = 4,35 kW·h a notte.
Quindi, nessun problema, possiamo farcela in poche ore e quindi
si parte in Fascia 3.
Se non avete un carica batterie "intelligente", ma usate
la normale presa elettrica, e' sufficiente usare un
orologio temporizzatore a spina da 10 euro e che attiva
l'alimentazione dopo le 23:00.
Inserito il valor 2772 si vedra' il consumo totale saltare
a 4'500 kW·h/annui.
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  905,09 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      796,34 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Engie Italia SpA      819,55 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      820,34 €/annui
Dolomiti Energia SpA  824,62 €/annui
ENEL Energia SpA      833,73 €/annui
Noterete che ci sono stati alcuni spostamenti in classifica,
ed e' "apparsa" ENEL, che nel caso di consumi medi invece
e' lontano dai primi posti, giu' verso i piu' costosi.
796,34 €/annui (dopo aggiunti i 1800 kW·h per auto elettrica)
504,24 €/annui (prima dei consumi per l'auto elettrica)
maggiore costo in fattura: 292,10 €/annui che diviso per
1800 kW·h ci da' il "vero" costo elettrico personalizzato
291,10/1800 = 0,16 €/kW·h
Questo tiene conto di tutto, imposte, la perdita della
agevolazione accisa (che per un 4500 kW·h di consumo
annuo, e' una perdita totale).
Come potete vedere, non serve una laurea da commercialista,
ma solo un po' di pazienza. Il "calcolo" per arrivare ai
due numeri (796,34 e 503,24) li fa il sito di ARERA. Voi
dovete solo avere la pazienza di metterci i vostri dati
personalizzati.
E se non volete guardare all'offerta migliore, ma testardi
volete farvi male con la tariffa di Stato ? Avete anche
905,09 €/annui (tariffa tutela con auto elettrica 12000 km)
563,22 €/annui (tariffa tutela per consumatore da 2700 kW·h)
--------------
341,87 €/annui in piu'
341,87/1800 = 0,19 €/kW·h
Ripeto: questo tiene conto anche della perdita della
agevolazioni sulla accisa elettrica e include accisa
e IVA. E' ovviamente esclusa l'imposta sul televisore,
che pagano solo quelli che hanno un televisore.
Ed ecco che da solo sei riuscito a contraddirti...

Caso mio:
Consumo annuo adesso 2900 contatore 3 kw residenziale Cremona
Spesa attuale 602.08 maggior tutela - 528 il miglior offerente


Prendo elettrica e faccio 30k km annui, consideriamo che faccia 10 km
con un 1kwh (ottimistico), quindi 3000 kwh in più.
rientro sul portale 5900 kwh con 10 kw di potenza di contatore
Costo annuo maggior tutela 1312 - migliore offerta 1133.

(1133-528)/3000 fa giusto giusto 0.20 e qualcosa...
Simone "NINJA"
2021-05-03 13:55:29 UTC
Permalink
senza contare che il 90% dei prezzi (delle compagnie sconosciute) sono applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi poi non si sa cosa vai a pagare

volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi minimi, si può saltare da un gestore all'altro ogni anno
Beppe
2021-05-03 14:30:44 UTC
Permalink
Post by Simone "NINJA"
senza contare che il 90% dei prezzi (delle compagnie sconosciute) sono applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi poi non si sa cosa vai a pagare
volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi minimi, si può saltare da un gestore all'altro ogni anno
Infatti è per quello che per ora mi guardo bene dall'uscire dal maggior
tutela.
Una delle dipendenti lo ha fatto , ma passato un anno se ne è pentita
amaramente...
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-03 15:36:54 UTC
Permalink
Post by Beppe
Post by Simone "NINJA"
senza contare che il 90% dei prezzi (delle compagnie sconosciute) sono
applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi poi non si sa cosa vai a
pagare
volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi minimi, si può
saltare da un gestore all'altro ogni anno
Infatti è per quello che per ora mi guardo bene
dall'uscire dal maggior tutela.
Quando c'e' di mezzo la fede, non c'e' ragion che tenga.
Post by Beppe
Una delle dipendenti  lo ha fatto , ma passato un anno
se ne è pentita amaramente...
Certo, accade, specie se ci si fida di cani e siti facili,
o peggio dei "promoter" ...

Lo sa proporzionalmente, qual e' l'azienda nel libero mercato
con il numero maggiore di clienti tartassati ?

Da riflettere ...
maurino
2021-05-05 07:18:06 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Beppe
Post by Simone "NINJA"
senza contare che il 90% dei prezzi (delle compagnie sconosciute)
sono applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi poi non si sa cosa
vai a pagare
volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi minimi, si può
saltare da un gestore all'altro ogni anno
Infatti è per quello che per ora mi guardo bene
dall'uscire dal maggior tutela.
Quando c'e' di mezzo la fede, non c'e' ragion che tenga.
Post by Beppe
Una delle dipendenti  lo ha fatto , ma passato un anno
se ne è pentita amaramente...
Certo, accade, specie se ci si fida di cani e siti facili,
o peggio dei "promoter" ...
Lo sa proporzionalmente, qual e' l'azienda nel libero mercato
con il numero maggiore di clienti tartassati ?
Enel?
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-05 18:36:40 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Beppe
Post by Simone "NINJA"
senza contare che il 90% dei prezzi (delle compagnie sconosciute)
sono applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi poi non si sa cosa
vai a pagare
volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi minimi, si
può saltare da un gestore all'altro ogni anno
Infatti è per quello che per ora mi guardo bene
dall'uscire dal maggior tutela.
Quando c'e' di mezzo la fede, non c'e' ragion che tenga.
Post by Beppe
Una delle dipendenti  lo ha fatto , ma passato un anno
se ne è pentita amaramente...
Certo, accade, specie se ci si fida di cani e siti facili,
o peggio dei "promoter" ...
Lo sa proporzionalmente, qual e' l'azienda nel libero mercato
con il numero maggiore di clienti tartassati ?
Enel?
7+
Jk
2021-05-05 08:26:04 UTC
Permalink
Post by Beppe
Infatti è per quello che per ora mi guardo bene dall'uscire dal maggior
tutela.
cosa che prima o poi però dovremo fare
scade il 31 dicembre 2022
https://www.servizioelettriconazionale.it/it-IT/info-news/news/fine-maggior-tutela
Beppe
2021-05-05 08:42:25 UTC
Permalink
Post by Jk
Post by Beppe
Infatti è per quello che per ora mi guardo bene dall'uscire dal
maggior tutela.
cosa che prima o poi però dovremo fare
scade il 31 dicembre 2022
https://www.servizioelettriconazionale.it/it-IT/info-news/news/fine-maggior-tutela
Vedrai che posticiperanno anche questa scadenza, ormai sono anni che
continuano a farlo...
Jk
2021-05-05 08:53:31 UTC
Permalink
Post by Beppe
Vedrai che posticiperanno anche questa scadenza, ormai sono anni che
continuano a farlo...
ah!
giusto l' altro giorno mi hanno rotto le palle con sta storia, dicendo
(a mia moglie che abbocca...)
"resterete soli in mezzo all' oceano!!!! Abbiamo l' offerta giusta per
voi!!"

No problem: io per telefono non facico un cazz: mandatemi una email con
le condizioni che proponete e me le leggo.
Oh m'han mandato un PDF che pareva o una scansione mal fatta o un Word
trasformato in JPEG e poi pdf-fato. Illeggibile.
Mi ri-chiamano: "finche non mandate roba leggibile, sucate"
sto ancora aspettando... :-)
M C
2021-05-05 10:11:44 UTC
Permalink
Post by Jk
giusto l' altro giorno mi hanno rotto le palle con sta storia, dicendo
(a mia moglie che abbocca...)
"resterete soli in mezzo all' oceano!!!! Abbiamo l' offerta giusta per
voi!!"
impersonare i ruoli del gatto e della volpe il più delle volte paga, il mondo è pieno di pinocchi ... succede come coi cani. piattolano il bocconcino col più classico degli sguardi derelitti "enpa". se gli va bene 1 volta ci proveranno altre 1000 più altre 1000 ;P
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-05 18:44:20 UTC
Permalink
Post by Jk
Post by Beppe
Vedrai che posticiperanno anche questa scadenza, ormai sono anni che
continuano a farlo...
ah!
giusto l' altro giorno mi hanno rotto le palle con sta storia, dicendo
(a mia moglie che abbocca...)
"resterete soli in mezzo all' oceano!!!! Abbiamo l' offerta giusta per
voi!!"
Cosa che naturalmente e' una idiozia.
Anzi, durante la mia gioventu' sarebbe stata truffa bella e buona,
ma oggi l'Italia e' governata dalla casta messa in Parlamento
dalla criminalita' organizzata.
Cosi' si fa! Se mi vogliono, devono "blandirmi", seguirmi nei miei
spazi, non costringermi a decidere su due piedi in situazione
disagiata (non so chi e' dall'altra parte, non ho visto il contratto,
non posso usare un motore di ricerca per qualche verifica, etc.).
Post by Jk
mandatemi una email con le condizioni che proponete e me le leggo.
Chi non fa cosi', dovrebbe essere punito, esattamente come chi lascia
l'auto aperta con le chiavi nel cruscotto (se lo beccano ...).
Post by Jk
Oh m'han mandato un PDF che pareva o una scansione mal fatta
o un Word trasformato in JPEG e poi pdf-fato. Illeggibile.
Praticamente degli incompetenti (per non pensare male ...).
Meglio lasciarli perdere.
Post by Jk
Mi ri-chiamano: "finche non mandate roba leggibile, sucate"
sto ancora aspettando... :-)
Lei e' anche stato buono, io metto giu' il telefono appena mi
accorgo che non e' una persona che conosco: per telefono, 99
volte su 100, chi non conoscete vuole solo fregarvi.
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-05 18:37:37 UTC
Permalink
Post by Beppe
Post by Jk
Post by Beppe
Infatti è per quello che per ora mi guardo bene dall'uscire dal
maggior tutela.
cosa che prima o poi però dovremo fare
scade il 31 dicembre 2022
https://www.servizioelettriconazionale.it/it-IT/info-news/news/fine-maggior-tutela
Vedrai che posticiperanno anche questa scadenza,
ormai sono anni che continuano a farlo...
E cosi' alla fine scatta l'ennesima sanzione UE.
Tanto paga il contribuente ...
M C
2021-05-03 15:06:10 UTC
Permalink
Post by Simone "NINJA"
volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi minimi, si può saltare da un gestore all'altro ogni anno
cambiare NON è gratis, c'è un fisso da pagare (25,81 eur) se sei nel libero mercato e vuoi cambiare fornitore e che può essere quanto risparmiato nell'anno. è chiaramente indicato da arera ...
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-03 15:34:28 UTC
Permalink
Post by M C
Post by Simone "NINJA"
volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi minimi, si può saltare da un gestore all'altro ogni anno
cambiare NON è gratis, c'è un fisso da pagare (25,81 eur)
Certo, certo, se lei ha scelto ENEL Energia o un altro
rivenditore furbetto.

Posso testimoniare che Edison, Engie, E.ON, Trenta (oggi Dolomiti
Energia), non mi hanno MAI fatto pagare le spese amministrative.
Post by M C
se sei nel libero mercato e vuoi cambiare fornitore e che
può essere quanto risparmiato nell'anno.
è chiaramente indicato da arera ...
Non avete ancora capito che cio' che ARERA propone non e'
vincolante per il libero mercato!!!

E' vero che ARERA ha previsto un fisso per ogni variazione
contrattuale, ma nel libero mercato, i rivenditori che mi sono
andato a scegliere, hanno tutti scelto di non applicare la
penalizzazione. Non metto mano su altri.

Clienti liberi di A2A, ACEA, AGSM, Iberdrola, Iren, Sorgenia, ...
qualcuno di voi si e' trovato a pagare questa penale ?

Ecco, un argomento in piu' nella scelta del rivenditore.
Potete fermarvi a quelli che ho sperimento, cosi siete
sicuro di non pagare balzelli amministrativi.
Se altri conoscono altri rivenditori "non bastardi",
scrivetelo qui.
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-03 15:51:35 UTC
Permalink
Post by Simone "NINJA"
senza contare che il 90% dei prezzi (delle compagnie sconosciute)
Io le evito. E lei ? A meno che si riferisce alle
aziende elettriche estere che a causa della UE,
vendono anche in Italia.

PS: Engie non e' sconosciuta, e' l'ex SUEZ GDF, concorrente
in Francia di EDF. Iberdrola, e' quella in Spagna.
E.ON e' una delle "grosse" tedesche.
Post by Simone "NINJA"
sono applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi
Vede, la tariffa fissa 12 mesi (o oggi, piu' consigliabile,
da 24 mesi, e mi pento, mi pento, mi pento ...) e' una
scelta non obbligata del consumatore. Basta
deselezionare "FISSO" e avra' quelle variabili.

Oggi, l'offerta fissa 12 mesi conviene al consumatore,
non a caso l'offerta fissa 24 mesi costa di piu'.
Significa, se non l'avete ancora capito, che le aziende
elettriche (e parliamo di una delle maggiori, come Engie)
stanno prevedendo nei prossimi anni aumenti dei costi
dell'energia elettrica.
Post by Simone "NINJA"
poi non si sa cosa vai a pagare
E' interessante questo suo "non si sa cosa vai a pagare".

Perche' e' esattamente cio' che accade a tutti quelli sotto
tariffa di tutela. Voi non avete alcuna idea di cosa
pagherete il prossimo trimestre e il prossimo trimestre e
cosi' via. Vi arriva la mattonata e ormai ci siete cosi'
abituati che, non solo neanche mugugnate, ma lo considerate
cosi' normale, da scandalizzarvi se qualcuno fa offerte
bloccate.

In ogni caso, tra mezzo anno, quando mi scadono i primi
12 mesi, avro' semplicemente "goduti" dei considerevoli
risparmi. Se l'offerta che poi mi fanno e' peggiore di
altre offerte, posso cambiare nel giro di 2 mesi (tempo
tecnico) o anche prima se mi danno mesi di preavviso
e vedo una situazione consolidata dell'offerta di mercato.

Mettiamola cosi':

- voi siete senza ombrello e piove a dirotto (governo ladro ... :-)
- io ho un ombrello di plastichina che in 12 mesi si disfa

Lei mi chiede: cosa farai dopo 12 mesi ?
Io rispondo: mi prendo l'acqua, ma nel frattempo per 12 mesi
sono stato all'asciutto

E poi, perche' dopo i 12 mesi non potrei trovare un altro
ombrello di plastichina ?
Post by Simone "NINJA"
volendo perdere tempo, se non si è vincolati a periodi
minimi, si può saltare da un gestore all'altro ogni anno
Alcuni rivenditori hanno tentato di vincolare a periodi
minimi, offrendo una sconto forfettario una tantum che
pero' si annulla se non si completano i 12 mesi o 24 mesi
pattuiti. Ragione di piu' per evitare gli sconti fissi
su fattura.
Simone "NINJA"
2021-05-04 15:47:35 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Simone "NINJA"
sono applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi
Vede, la tariffa fissa 12 mesi (o oggi, piu' consigliabile,
da 24 mesi, e mi pento, mi pento, mi pento ...) e' una
scelta non obbligata del consumatore. Basta
deselezionare "FISSO" e avra' quelle variabili.
taglio lo sproloquio

vado a ricercare nel mio CAP la più economica è la ""famosa"" ENTRA GAS&LUCE formula "ANDRA' TUTTO BENE" che già dal nome lascerei stare ma andiamo avanti.. per ben 150€ annui in meno leggo:

"La stessa tariffa tutto il giorno ideale per chi vive la casa in ogni momento come le famiglie numerose, con bambini, o con molteplici attività a domicilio. L’offerta è fissa per i primi 12 mesi dall'inizio di erogazione di energia elettrica con una componente* pari a 0,034 €/kWh, complessivamente applicata all'energia elettrica prelevata e alle relative perdite per il trasporto, come quantificate dall'ARERA. L'offerta prevede inoltre uno sconto di 4.9 € al mese per i primi 12 mesi di fornitura."

quindi sto sconto di 4,9 mensili porterebbero a X (spetta all'utente determinarlo) la spesa mensile, suppongo quindi che dal secondo anno spenderò 4,9x12=58,8€ in più al netto di:

postilla Accisa oltre 150 kWh/mese 0,022700 (quindi occhio a sforare..)

a me sembra che gira e rigira sti costi kwh cambino di molto poco a meno di consumare un boato di corrente (oltre i 200kwh mensili)
M C
2021-05-04 16:21:23 UTC
Permalink
Post by Simone "NINJA"
taglio lo sproloquio
......
Post by Simone "NINJA"
a me sembra che gira e rigira sti costi kwh cambino di molto poco a meno di consumare un boato di corrente (oltre i 200kwh mensili)
è proprio così. per 3000 kwh/anno il risparmio è da minimo a inesistente.
se ho enel non passo a fornitore picchiopacchio che magari tra 6 mesi sparisce ma ne cerco uno grosso modo equivalente, che-ne-so eon, edison et similia e scopro di risparmiare 2 spicci a fronte di sicure seccature, per esempio scaricare la bolletta che se opto per l'invio postale mi costa un extra. se addebito in conto devo scaricare la ricevuta che se cambio banca poi per averla c'è da brigare.
c'è poi la questione assistenza tecnica che NON SO come funziona. io ho enel, qualche settimana fa il precordato su dal 1967 è andato in corto (lampi, fumo e scintille ...) e ho chiamato. 1,5H dopo, verso 03:00, con pioggia battente, è stato riparato. con altro fornitore che sarebbe successo e quando?
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-04 19:14:52 UTC
Permalink
Post by M C
Post by Simone "NINJA"
taglio lo sproloquio
......
Post by Simone "NINJA"
a me sembra che gira e rigira sti costi kwh cambino di molto poco a meno di consumare un boato di corrente (oltre i 200kwh mensili)
è proprio così. per 3000 kwh/anno il risparmio è da minimo a inesistente.
Un altro per cui 150 euro sono una inezia ?
Ma andate al diavolo, siete in minoranza!
Per ben piu' della meta' degli italiani 150 euro sono tanti,
tantissimi.
Ma che carogne ... altro che razzismi, questa e' la discriminazione
dei bastardi mantenuti o pieni di soldi, che puntano a mettere a
disagio chiunque non e' alla altezza del loro tronfio benessere.
Post by M C
se ho enel non passo a fornitore picchiopacchio che magari tra
6 mesi sparisce
E che succede se sparisce ? Lei si siede sul pavimento e si mette
a piagnucolare ? Se il rivenditore "manca", il cliente finisce
automaticamente con SEN, ovvero a tariffa di tutela. Che cosa
volete di piu' ? Nel frattempo, se avete scelto bene, avete
risparmiato per mesi e mesi. Solo mantenuti o ricchi se ne
fregano di questi risparmi.
Post by M C
ma ne cerco uno grosso modo equivalente, che-ne-so eon,
edison et similia e scopro di risparmiare 2 spicci a fronte
E.On non le fa risparmiare 2 spicci. Ma ha gli occhi, sa leggere
i numeri ? Idem per Engie, che vedo dovro' presentare vista la
vostra ignoranza provincialotta (ma stranamente conoscete la
tedesca E.On, insomma, anche voi con simpatie dell'Asse ?):

<https://it.wikipedia.org/wiki/Engie>

"Engie è una azienda energetica francese che opera nel settore
della produzione e distribuzione di energia elettrica, nel
settore del gas naturale e dell'energia rinnovabile. Fino
all'aprile 2015 era chiamata GDF Suez."

E GDF Suez nasce nel 2008 dalla fusione tra Gaz de France (GDF)
e Suez. Per dare una idea ai provincialotti, pensate ad una
"Italgas" agli steroidi che si unisce al monopolista degli
acquedotti (che sfrutta anche per l'idroelettrico).

Engie fattura 60'000'000'000 di euro all'anno ed ha
171'100 dipendenti.
E.On, l'unica straniera per lei "papabile", per un raffronto,
fattura la meta', con 43'300 dipendenti.

E gia' che ci sono, presentiamo Iberdrola, che (bastava pensare
alle prime lettere "iber" come "iberico") e' una azienda
spagnola del settore elettrico e gas e che fattura 36 miliardi
di euro con 28'800 dipendenti.

Iberdrola e' la piu' piccola delle tre, ma ben piu' grossa
delle ex-municipalizzate italiane:

A2A 7,3 miliardi di euro e 12'200 dipendenti
ACEA 3,2 miliardi di euro e 7'600 dipendenti
AGSM 0,8 miliardi di euro e 1'380 dipendenti
AIM 0,3 miliardi di euro e 880 dipendenti
Dolomiti 1,5 miliardi di euro e 1'360 dipendenti
Hera 7,4 miliardi di euro e 9'170 dipendenti
Iren 4,3 miliardi di euro e 8'100 dipendenti

E mettiamoci anche le private:

Sorgenia 1,5 miliardi di euro con 289 dipendenti
e cosi' scoprimoa che di fatto Sorgenia e' un
rivenditore che per caso ha qualche impiantino
di produzione (sempre che' wikipedia non abbia
sbagliato).

Tra l'altro c'e' in Italia anche una China Power che vi
racconto come curiosita', ecco come si presentano:

"ChinaPower SpA è il primo fornitore etnico di gas naturale ed
energia elettrica in Italia, sia per uso domestico che aziendale,
con un focus sulla comunità cinese in Italia. L’azienda viene
fondata nel Luglio del 2013 nella china town meneghina.
Con la crescita costante dell’organico l’azienda si trasferisce
successivamente in Zona Centro Direzionale di Milano.

ChinaPower nei suoi 5 anni di rapido sviluppo, ha sempre offerto
un servizio professionale ed efficiente alla clientela, grazie
soprattutto alla grande sinergia tra gli operatori del settore,
imprenditori e professionisti provenienti dal mondo della
consulenza strategica.

Ad oggi ChinaPower conta più di 5000 clienti."

<https://www.chinapowergroup.com/portal/page/index/id/2.html>

che pero' non si capisce se e' collegata a qualche mastodonte
della Cina (China Power Investment Corporation ovvero
State Power Investment Corporation).
Post by M C
di sicure seccature,
Un altro che sogna di vivere di rendita ?
Perche' solo vivendo di rendita si hanno soldi senza seccature.
Post by M C
per esempio scaricare la bolletta che se opto per l'invio postale
mi costa un extra.
ARERA dice che la mancanza dell'invio postale genera uno sconto
di 6 euro all'anno. Lei vuole lo sconto e vuole l'invio postale ?
Vada a litigare con ARERA, perche' anche per i clienti con
tariffa di tutela e' lo stesso: se vogliono la bolletta cartacea,
perdono lo sconto. Ma e' proprio carognetta ...
Post by M C
se addebito in conto devo scaricare la ricevuta che se cambio
banca poi per averla c'è da brigare.
Nel libero mercato trova rivenditori che gestiscono tutto.
Io ho cambiato l'anno scorso passando ad Engie: non sono dovuto
passare dalla banca, mi e' bastato firmare il documento on-line
proposto da Engie. Evidentemente con una azienda che fattura
60 miliardi, anche la mia piccola banca provinciale non ha
dubbi. Ma forse il suo e' un problema di banca ...
Post by M C
c'è poi la questione assistenza tecnica che NON SO come funziona.
Quella di Edison fa schifo, sono andato via furioso, e dopo la
raccomandata poco gentile (per non dire peggio) e la diffida che
ho spedito a quei bellimbusti, mi hanno "mollato" due mesi prima
del passaggio al nuovo rivenditori di energia. Ed e' cosi' che
ho scoperto che se anche il rivenditore ti fa il bidone, non resti
senza energia. Semplicemente mi e' arrivata una fattura del
Servizio Nazionale per i due mesi "ponte".

Quella di Trenta, poi Dolomiti Energia e' un portento.
Se avete problemi, scrivete una email e dite a che ora vi
sta bene essere "disturbati". Vi arriva una telefonata
di un consulente "vero" (cioe' dipendente della azienda)
che ha gia' davanti la vostra situazione, che, o vi informa
della risoluzione del problema, oppure vi propone alternative
tra cui scegliere e attivare subito. Non perdete tempo voi,
niente stress con numerazione automatiche e musichette che
oggi odio, e non perdono tempo i dipendenti della Dolomiti.
Non solo, ma per una stima sbagliata di troppo (prima
fattura gas), mi hanno fatto l'accredito con valuta
esattamente il giorno del prelievo RID, evitando cosi' che
il conto corrente segnasse un "tonfo" pari all'errore.
ENEL di queste cortesie non le hai mai fatte; se avanzate un
credito vi manda dopo un paio di mesi un assegno a traenza
e vi tocca andare in banca.

In quanto a E.ON e Engie, non so, e spero di non avere bisogno
della assistenza, perche' "l'ideale" e' non avere problemi.
(ritengo che Dolomiti abbia pagato lo scotto di essere "nuova"
al sistema del libero mercato, ma e' stata "una signora"
nel risolvere i problemi).

In ogni caso, nessuno puo' escludere che tra i rivenditori
piccoli, ci siano anche quelli che "vogliono restare" e
quindi crearsi una reputazione di persone serie. E' come andare
a fare la spesa, le prime volte in un nuovo quartiere si fanno
anche brutte esperienze, ma poi sapete come e dove muovervi.
Post by M C
io ho enel, qualche settimana fa il precordato su dal 1967
è andato in corto (lampi, fumo e scintille ...) e ho chiamato.
Questo e' un problema del distributore. Se lei oggi ha ENEL
come distributore, c'e' sempre ENEL anche se lei ogni mese
cambia scegliendo uno dei 700 rivenditori sul libero mercato.
Ma guarda, neanche a farla apposta, lo sproloquio fatto all'inizio
era utile. Ma lei non l'avra' letto ...
Post by M C
1,5H dopo, verso 03:00, con pioggia battente, è stato riparato.
Non mi risulta che ENEL Distribuzione faccia diffrenze tra
clienti di ENEL Energia, SEN e concorrenti. E se guarda il
sito di ARERA, qualche municipalizzata (indovini di che zone
d'Italia ?) che ha cercato di fare il bastardo, ha preso delle
sonore multe. In altre parole, se lei sceglie una delle grosse
aziende, anche straniere, se solo ENEL Distribuzione prova a
fare la bastarda, si trova tra capo e collo una sanzione
salata di ARERA, senza contare una causa per danni dell'ufficio
legale della mega-societa' concorrente come rivenditore.
Post by M C
con altro fornitore che sarebbe successo e quando?
Non ho notizie di "dispetti" fatti da ENEL Distribuzione a
clienti diversi da ENEL Energia oppure di SEN.
M C
2021-05-05 06:58:51 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by M C
è proprio così. per 3000 kwh/anno il risparmio è da minimo a inesistente.
Un altro per cui 150 euro sono una inezia ?
Ma andate al diavolo, siete in minoranza!
mi ero riproposto di non risponderle che tanto scrive solo cavolate in quantità industriale, roba da far impallidire Trump per i contenuti e il compianto Fidel per la lunghezza ;P

per l'N-esima volta 10 minuti fa ho fatto il preventivo su "ilportale..." sapendo benissimo e in anticipo il risultato che però si è rivelato peggiore del previsto.
energia elettrica, cap, prezzo variabile, casa, residente, 3 kw, fasce, consumo annuo 3200 (dalle bollette risulta 3160 e ho arrotondato), bolletta postale via email, pag.to posta.

MIGLIORE OFFERTA annua : Eon ... 576,15 + 1,50 x 6 per pag.to posta (576,73 se monoraria, 578,93 se domiciliazione bancaria).

mio costo con enel nei passati 12 mesi : 565 e rotti + 1,50 x 6 per pag.to posta, tassa tv ovviamente esclusa.

se con enel passassi a bolletta email e addebito su c/c l'importo calerebbe non ho guardato quanto e mi verrebbe resa la cauzione di 34,50.
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-05 19:07:44 UTC
Permalink
Post by M C
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by M C
è proprio così. per 3000 kwh/anno il risparmio è da minimo a inesistente.
Un altro per cui 150 euro sono una inezia ?
Ma andate al diavolo, siete in minoranza!
mi ero riproposto di non risponderle che tanto scrive solo cavolate in quantità
industriale, roba da far impallidire Trump per i contenuti e il compianto Fidel
per la lunghezza ;P
Peccato per lei che le mie cavolate sono tutte verificabili dai link
che fornisco, mentre le sue rimostranze non trovano riscontro, vanno
credute sulla fiducia.
Post by M C
per l'N-esima volta 10 minuti fa ho fatto il preventivo su
"ilportale..." sapendo benissimo e in anticipo il risultato che però
si è rivelato peggiore del previsto.
bla, bla, bla, la premessa "commento" stile imbonitore, che viene
fatta "prima" di mostrare i dati, sperando di ingannare il pollo
di turno ...
Post by M C
energia elettrica, cap, prezzo variabile,> casa, residente, 3 kw,
fasce, consumo annuo 3200 (dalle bollette risulta 3160 e ho
arrotondato), bolletta postale via email, pag.to posta.
MIGLIORE OFFERTA annua : Eon ... 576,15 + 1,50 x 6 per pag.to
posta (576,73 se monoraria, 578,93 se domiciliazione bancaria).
Corrisponde. E per sua informazione, la migliore offerta
"reputabile" a prezzo fisso e' Engie di 590,46 euro, quindi
in questo periodo, se uno guarda all'immediato, convengono
le offerte a prezzo variabile, preso nota.
Post by M C
mio costo con enel nei passati 12 mesi : 565 e rotti + 1,50 x 6 per
pag.to posta, tassa tv ovviamente esclusa.
Se lei ha una offerta ENEL Energia stipulato in passato puo'
benissimo avere spuntato un prezzo migliore di quelli che
girano oggi. Esattamente come io con Engie.

Se invece per "ENEL" lei intende ottusamente il Servizio
Elettrico Nazionale (che solo per i consumatori domestici,
non si sa per quale ragione, e' stato automaticamente
assegnato ad ENEL, senza gara d'appalto, come invece avviene
per i consumatori commerciali), allora e' proprio un cretino,
perche' sta confrontando fatture di periodi in cui il prezzo
dell'energia era crollato, con un periodo di oggi in cui
i prezzi dell'energia sono in forte ripresa.

In ogni caso, apriro' una ulteriore discussione per spiegare
come si fa un confronto in tempo reale della tariffa
della ultima fattura con quella della tariffa di tutela.
Post by M C
se con enel passassi a bolletta email e addebito su c/c
l'importo calerebbe non ho guardato quanto e mi verrebbe
resa la cauzione di 34,50.
Divagazione fuori tema.
Dr. Ogekuri
2021-05-05 06:19:38 UTC
Permalink
se ho enel non passo a fornitore picchiopacchio che magari tra 6 mesi sparisce...
in prov di TV mi trovo bene con Ascotrade, "colossino" locale che da distributore monopolista di gas si è messo a fare anche luce all'apertura dei mercati. Le tariffe sono allineate e l'assistenza telefonica buona (il call center e' alla sede centrale di Pieve di Soligo), ma sopratutto hanno la politica (a scelta del cliente) dello spalmare la quota anno precedente sulle 6 bollette annuali + conguaglio, così da avere una spesa costante e non 1k a gennaio e 3 euro a luglio

è uno dei motivi per cui non cambio
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-05 18:48:32 UTC
Permalink
Post by Dr. Ogekuri
se ho enel non passo a fornitore picchiopacchio che magari tra 6 mesi sparisce...
in prov di TV mi trovo bene con Ascotrade, "colossino" locale che da
distributore monopolista di gas si è messo a fare anche luce all'apertura
dei mercati.
Questi sono interessanti in ambito locale (in ogni provincia c'e'
qualche realta' del genere), perche' spesso offrono anche
l'assistenza con sportello (ideale per il pensionato che non ha
alcuna cognizione di informatica e non vuole trattare per telefono).
Post by Dr. Ogekuri
Le tariffe sono allineate e l'assistenza telefonica buona (il call
center e' alla sede centrale di Pieve di Soligo), ma sopratutto hanno
la politica (a scelta del cliente) dello spalmare la quota anno
precedente sulle 6 bollette annuali + conguaglio, così da avere una
spesa costante e non 1k a gennaio e 3 euro a luglio
Suppongo si riferisce al gas. Mi pare che su richiesta, tutti i
rivenditori ormai lo fanno.
Post by Dr. Ogekuri
è uno dei motivi per cui non cambio
"non cambia", ma allora e' il suo distributore geografico e quindi e'
da sempre che e' con loro ...
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-04 18:15:11 UTC
Permalink
Post by Simone "NINJA"
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Simone "NINJA"
sono applicati quasi sempre solo i primi 12 mesi
Vede, la tariffa fissa 12 mesi (o oggi, piu' consigliabile,
da 24 mesi, e mi pento, mi pento, mi pento ...) e' una
scelta non obbligata del consumatore. Basta
deselezionare "FISSO" e avra' quelle variabili.
taglio lo sproloquio
Non e' carino, significa prolisso e inconcludente, cioe' tante
parole senza contenuto. Quindi e' privo di interesse il
consiglio ragionato per cui vanno evitate le offerte con
sconti fissi in fattura ? Oppure l'avere osservato che tutti
abbiamo *OGGI* (finalmente) libera scelta, come per le offerte
della telefonia mobile. Le piace telefonare sotto abbonamento ?
E' libero di scegliere tra una varieta' di offerte. Preferisce
una ricaricabile per telefonate occasionali ? Anche qui trova
offerte a iosa. Per il contratto elettrico preferisce una
tariffa rigidamente agganciata alla quotazioni di energia ?
Padronissimo! Preferisce un contratto bloccato per 12/24 mesi,
cosi' puo' programmarsi il bilancio familiare per un anno o
due ? Finalmente c'e' questa liberta'. Non vuole lo stress di
una tariffa a fasce orarie ? Puo' scegliere nel libero mercato
una tariffa monoraria. Oppure a lei tutto questo da fastidio,
e non avendo argomenti razionali per contestare (salvo una
possibile confessione: "sono fascista e non gradisco chi faccia
scelte diverse dalle mie", ma magari sto correndo troppo),
allore ha sentito il bisogno di offendere, e cosi' diventa
tutto "sproloquio" ?

Oppure le ha dato fastidio realizzare che ho ragione
quando scrivo:

"mi prendo l'acqua, ma nel frattempo per 12 mesi sono
stato all'asciutto"

Attenzione! Non c'e' alcun desiderio da parte mia di obbligarvi
a stare all'asciutto, se volete bangarvi, liberi di farlo.
Al contrario, ho una sensazione che a voi faccia rabbia che io
sia all'asciutto e quindi mi volete togliere questa liberta'
di scelta. Lo sa che il fascista e' anche riconoscibile come
quello che ha paura che gli altri si divertano senza di lui ?
Post by Simone "NINJA"
vado a ricercare nel mio CAP
Attualmente il CAP e' "discriminante" solo per le tariffe
gas e dual fuel. Lo si intende chiaramente dal 47-esimo
secondo del video "guida" nella prima schermata del sito.

In altre parole, scriva pure il nome di una citta a lei
nota e presente sull'elenco, che la tariffa "elettrica"
e' sempre la stessa. Io, tanto per non sbagliare, visto che
sono nel Nord, scrivo "Mila" e poi clicco su "Milano"
che appare in lista.
Post by Simone "NINJA"
la più economica è la ""famosa"" ENTRA GAS&LUCE
Non riesco a trovarla:

<https://www.arera.it/ModuliDinamiciPortale/reportistica/compilaRicerca>

che bastardo ...
Un momento, proviamo con Google (ma uno che la legge non
dovrebbe essere costretto a fare tutto questo), e
cosi scopriamo dal sito che salta fuori che il nome
della azienda e' Energy Trade di Milano. Ripeto,
"che bastardo" ... ha voluto tagliare fuori ogni possibile
verifica sul sito ilportaleofferte.it
Post by Simone "NINJA"
formula "ANDRA' TUTTO BENE" che già dal nome lascerei stare
E perche' non lo lascia stare ? Io di sicuro non le ho
consigliato questi rivenditori "anonimi".

Ovvero e' quello che ho implicitamente suggerito nelle prime
cinque parole del mio "sproloquio" che lei ha voluto "saltare"
(quindi non ha neanche letto la prima riga, un taglio a
prescindere, uno "schiaffo" deliberato ?)

"Io le evito. E lei ?"
Post by Simone "NINJA"
ma andiamo avanti..
Quindi "lei" ha deciso di valutare l'anonimo rivenditore ?

Anzi, colgo l'occasione per un ulteriore "sproloquio".

Ai cretini faccio notare che quello che si trova sul libero
mercato non e' la scelta del "produttore di energia elettrica".
E neanche quella del "distributore di energia elettrica".
Il distributore e' prefissato geograficamente non potete
cambiarlo. C'e' chi ha ENEL e c'e' chi ha una delle tante
ex-municipalizzate. Chi avesse "timori" sulla qualita'
delle erogazione elettrica dei vari rivenditori, puo' stare
tranquillo, perche' la qualita' della erogazione elettrica
e' curata dal distributore *obbligato* e non dal rivenditore
"liberamente" scelto. In quanto ai produttori di energia
elettrica, riforniscono i grossisti e rivenditori, ma non
direttamente voi. Anche ENEL e' stata obbligata dalla UE
a dividersi in diverse aziende, ognuno che cura un diverso
settore elettrico: produzione, distribuzione, rivendita
al minuto ...
Post by Simone "NINJA"
per ben 150€ annui
Ovviamente dobbiamo fidarci, si tiene per se i parametri
usati, come il fatto che sta guardando una dual fuel oppure
lei ha consumi astronomici ...
Post by Simone "NINJA"
"La stessa tariffa tutto il giorno ideale per chi vive la
casa in ogni momento come le famiglie numerose, con bambini,
o con molteplici attività a domicilio. L’offerta è fissa per
i primi 12 mesi dall'inizio di erogazione di energia elettrica
con una componente* pari a 0,034 €/kWh, complessivamente
applicata all'energia elettrica prelevata e alle relative
perdite per il trasporto, come quantificate dall'ARERA.
L'offerta prevede inoltre uno sconto di 4.9 € al mese per i
primi 12 mesi di fornitura."
Che e' la promo di buona parte di questi rivenditori "anonimi",
forse si rivolgono tutti dallo stesso consulente ...

Ma perche' ci rifila questo spam ? Quale sarebbe l'argomento ?
Post by Simone "NINJA"
quindi sto sconto di 4,9 mensili
Ma lei vuole prendermi per naso ? Ho giusto scritto piu' volte
di evitare come la peste queste offerte con sconto fisso in
fattura e lei da bastardo va proprio a tirarne fuori una ?

8>< ---- (giusto cio' che ho sconsigliato ...)
Post by Simone "NINJA"
a me sembra che gira e rigira sti costi kwh cambino di molto
poco a meno di consumare un boato di corrente
(oltre i 200kwh mensili)
Ma allora e' propria una carogna! Prima dice che cio' che conta
e' quanto c'e' da pagare in fattura (ed ha ragione), poi,
citando 150 euro, ma scartando il risparmio di 150 euro (ma lei
e' un figlio di papa' o ha un reddito shtatale di oltre 50'000
euro all'anno ?), si lamenta che il costo al kW·h cambia di poco ?
Dr. Ogekuri
2021-05-05 06:20:37 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Simone "NINJA"
taglio lo sproloquio
Non e' carino, significa prolisso e inconcludente, cioe' tante
parole senza contenuto.
esatto, come la totalità dei tuoi deliri off topic in un NG che si prefigge di parlare di AUTO
Post by Roberto Deboni DMIsr
Quindi e' privo di interesse
chittesen...
Simone "NINJA"
2021-05-05 08:31:17 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma allora e' propria una carogna!
deboni, non sbrocchi, se nemmeno crede ai risultati che ho copia&incollato dal suo sito la finiamo direttamente qui
idem se passa agli insulti
provincia di torino, monooraria, 2000khw esce quello
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-05 19:20:32 UTC
Permalink
Post by Simone "NINJA"
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma allora e' propria una carogna!
deboni, non sbrocchi, se nemmeno crede ai risultati che
ho copia&incollato dal suo
Il sito non e' mio, e mi correggo, non e' neanche di ARERA.
Il sito e' tenuto da chi fornisce fisicamente l'energia elettrica
ai clienti con tariffa di tutela, cioe' Acquirente Unico S.pA.
come si puo' bene vedere in alto a destra nella pagina del sito.
Post by Simone "NINJA"
sito la finiamo direttamente qui idem se passa agli
insulti
Cioe' lei puo' permettersi di insultarmi, ma io non
avrei il diritto "morale" di replicare a tono ?
Che deficiente!
Post by Simone "NINJA"
provincia di torino, monooraria, 2000khw esce quello
Energia Elettrica
Torino
Prezzo variabile
Casa
Residente
3 kW
Monoraria
No solo energie rinnovabili
2000

e la seconda e' chiaramente ENERGY TRADE SpA, come ho dovuto
scoprire con una ricerca. Lei ha preso un logo come identificativo
della azienda, ingenerando confusione.
Ma il dettaglio e' irrilevante, perche' se lei vuole fare un
contratto con chi non conosce e non ha una reputazione, sono
CAVOLI SUOI!

Io certamente non ho suggerito nulla del genere.

Ma se proprio vuole la monoraria, con solo 10 euro in piu' all'anno,
c'e' Enel Energia SpA Bonus Luce XL a 328,31 euro.

Occorre essere proprio deficienti per "soffermarsi" anche solo
dieci secondi, su una offerta "anonima" per solo 10 euro di
differenza. Specialmente da parte di chi e' cosi' spocchioso da
sputare su 150 euro all'anno, affermando:

"me sembra che gira e rigira sti costi kwh cambino di molto poco"

A meno che lei intenda dire che per la sua zucca, i 7 centesimi
di differenza sul "chilowattora" siano poca cosa, dimenticando
che i chilowattora sono tanti, e sommando 7 centesimi ai
7 centesimi saltano fuori i soldoni.
Simone "NINJA"
2021-05-06 08:37:41 UTC
Permalink
niente

solo sbrocchi e deliri e pagine di nulla

impossibile avere una conversazione
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-03 15:25:50 UTC
Permalink
Post by Beppe
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Si parte dal vostro consumo annuo, che troverete gia' calcolato
in bolletta (c'e' una descrizione apposita).
Ma se non lo trovate, dovete semplicemente prendere due letture
"reali" separate da almeno un'anno, calcolare il numero di giorni
intercorsi (usando il foglio elettronico basta mettere le due date
e fare la differenza), dividere questo numero di giorni per il
numero di kW·h tra le due letture e poi moltiplicare il risultato
per 365 giorni.
Nella esemplificazione utilizzero il valore di 2'700 kW·h che e'
all'in circa il consumo medio del consumatore domestico italiano
(il che non significa che ci sia, ovvero magari siamo divisi un
due gruppi, chi consuma 1'800 e chi consuma 3'600 e non esiste
nessuno che consuma 2'700, misteri della statistica ...).
Entriamo nel sito, clicchiamo su Energia Elettrica, il vostro CAP,
offerte Prezzo fisso (le migliori ...), Casa, Residente.
Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'. E se avete 3 kW dovete anche
aggiungere la "penale" accisa, perche' superando i 3 kW, perdete
<https://it.wikipedia.org/wiki/Accisa#Accisa_sull'energia_elettrica>
Ma per non complicare troppo questo esempio, mi limitero' a
segnare 3 kW. Lasciamo la tariffa a fasce (ma con il libero
mercato potete scegliere anche la monoraria, pero' visto
che si fa la ricarica di notte, non e' meglio quella a fasce
orarie ?).
E poi inserite il vostro consumo annuo, nel mio esempio
2700.
Noterete che vengono automaticamente divise per fasce e qui
c'e' il primo trucco: segnatevi questi valori, perche' se non
siete casi anomali, questa ripartizione ci va molto vicina
alla vostra reale ripartizione.
In alternativa, se volete fare i pignoli, potete trascrivere
nelle tra caselle, i vostri consumi reali per ogni fascia,
che sono ancora valori che trovate nella fattura.
Nel caso esempio, abbiamo F1 = 891, F2 = 837, F3 = 972
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  563,22 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      504,24 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Dolomiti Energia SpA  513,17 €/annui
Engie Italia SpA      520,24 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      522,56 €/annui
come vedrete, ci sono anche altre offerte di aziende non
note o poco note, se volete, potete rischiare con
Enne Energia Srl, che offre 482,84 €/annui. Ma io preferisco
i rivenditori che sono anche aziende elettriche, non
semplici broker. Magari sbaglio, ma per ora non mi fido di
chi non produce l'elettricita' che vende.
Fatto ?
Ed ora al prossimo passo: dobbiamo stimare quanto ci
consumera' l'auto elettrica. Supponiamo che fatte 200 km
alla settimana per 50 settimane, totale 10'000 km.
Poi 2 settimane con 1'000 km all'una (le ferie).
Totale 12'000 km annui. Ovviamente per ognuno di voi il
chilometraggio cambia, ma volevo solo suggerire un metodo.
A seconda dell'auto che scegliete, avrete un consumo
chilometrico medio, valori che oggi variano tra 0,1 kW·h/km
e 0,2 kW·h/km. Se non sapete o trovate il dato, potete
anche prendere la capacita' della batteria e l'autonomia
dichiarata. Ad esempio, la Model 3 base dall'ottobre 2020
viene venduta con 52 kW·h di batteria effettiva e
430 km di autonomia. Quindi fatte 52/430 --> 0,121 kW·h/km.
Come potete vedere, ci sono tanti modi per ottenere i
dati di partenza che ci servono.
Ma stiamo "larghi" e facciamo 0,15 kW·h/km per l'esempio.
Hmmm, a dire la verita' a noi interessa calcolare il consumo
elettrica di casa nostra, quindi i due viaggi "lontani"
andrebbero considerati solo per la ricarica iniziale (430 km
per una Model 3 oggi) e i restanti dei 1000 km non consumano
a casa vostra), ma non voglio complicare l'esempio e
consideriamo tutti i 12'000 km. Ecco il mio consumo
12'000 * 0,15 = 1'800 kW·h
Bene, ora siamo pronti a vedere la mega bolletta futura.
Ripetete tutta la sequenza sul sito ILPORTALEOFFERTE.IT
fino all'inserimento del consumo annuo. Qui dobbiamo
fare un ragionamento: abbiamo intenzione di tenere l'auto
in garage e di abilitare la ricarica dopo le ore 23:00 ?
Allora andiamo ad aggiungere 1800 al valore di 972 (del
mio esempio, voi avrete altri numeri a seconda del vostro
consumo) ovvero 2772. Ma noi abbiamo solo 3 kW di potenza
e abbiamo paura di non riuscire a fare il pieno ?
Se facciamo 200 km alla settimana, significa 29 km al giorno e
quindi 29 x 0,15 = 4,35 kW·h a notte.
Quindi, nessun problema, possiamo farcela in poche ore e quindi
si parte in Fascia 3.
Se non avete un carica batterie "intelligente", ma usate
la normale presa elettrica, e' sufficiente usare un
orologio temporizzatore a spina da 10 euro e che attiva
l'alimentazione dopo le 23:00.
Inserito il valor 2772 si vedra' il consumo totale saltare
a 4'500 kW·h/annui.
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  905,09 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      796,34 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Engie Italia SpA      819,55 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      820,34 €/annui
Dolomiti Energia SpA  824,62 €/annui
ENEL Energia SpA      833,73 €/annui
Noterete che ci sono stati alcuni spostamenti in classifica,
ed e' "apparsa" ENEL, che nel caso di consumi medi invece
e' lontano dai primi posti, giu' verso i piu' costosi.
796,34 €/annui (dopo aggiunti i 1800 kW·h per auto elettrica)
504,24 €/annui (prima dei consumi per l'auto elettrica)
maggiore costo in fattura: 292,10 €/annui che diviso per
1800 kW·h ci da' il "vero" costo elettrico personalizzato
291,10/1800 = 0,16 €/kW·h
Questo tiene conto di tutto, imposte, la perdita della
agevolazione accisa (che per un 4500 kW·h di consumo
annuo, e' una perdita totale).
Come potete vedere, non serve una laurea da commercialista,
ma solo un po' di pazienza. Il "calcolo" per arrivare ai
due numeri (796,34 e 503,24) li fa il sito di ARERA. Voi
dovete solo avere la pazienza di metterci i vostri dati
personalizzati.
E se non volete guardare all'offerta migliore, ma testardi
volete farvi male con la tariffa di Stato ? Avete anche
905,09 €/annui (tariffa tutela con auto elettrica 12000 km)
563,22 €/annui (tariffa tutela per consumatore da 2700 kW·h)
--------------
341,87 €/annui in piu'
341,87/1800 = 0,19 €/kW·h
Ripeto: questo tiene conto anche della perdita della
agevolazioni sulla accisa elettrica e include accisa
e IVA. E' ovviamente esclusa l'imposta sul televisore,
che pagano solo quelli che hanno un televisore.
Ed ecco che da solo sei riuscito a contraddirti...
Consumo annuo adesso 2900 contatore 3 kw residenziale Cremona
Spesa attuale 602.08 maggior tutela - 528 il miglior offerente
Il migliore offerente sarebbe Gesam Gas & Luce Spa con 439.33 ...
ma attenti: il prezzo e' il risultato di uno sconto fisso di
48 euro/anno. Ve la metto semplice: con quella offerta, se
aumentate il consumo di migliaia di chilowattora vi trovate in
un bagno di sangue ...
Se prevedete forti aumenti dei consumi futuri, evitate come
la peste qualsiasi offerta che si basa su uno sconto fisso in
fattura.
In ogni caso, l'offerta Engie 12 mesi e' aumentata a 538,73,
e' giusto scaduta la promozione oggi. Faro' i calcoli su
questa.
Post by Beppe
Prendo elettrica e faccio 30k km annui,
Un caso di fascia chilometrica alta e qui dipende
molto dalla distribuzione chilometrica giornaliera.
E' gia' stato assodato che, ad esempio, i viaggiatori
di commercio con tante ore extra-urbane, potrebbero trovasi
meglio con il diesel ... ma qui stiamo divagando.
Post by Beppe
consideriamo che faccia 10 km con un 1kwh (ottimistico),
Diffidate di chi vuole essere ottimistico, vi sta preparando
il tranello ... perche' non citare il dato medio noto a
tutti: 0,15 kW·h/km ?
Post by Beppe
quindi 3000 kwh in più.
In realta' sarebbero prudenzialmente 4'500 kW·h in piu' ...
Post by Beppe
rientro sul portale 5900 kwh
Dove li ha aggiunti ? Su una tariffa monoraria oppure
sulla fascia notturna ? Chi non fa il turnista, chi
di notte dorme, ha tutto l'interesse a segnare i 3'000
(o 4'500) chilowattora in fascia F3.
Anzi, se lei ha la tariffa monoraria, con il passaggio
all'auto elettrica, conviene passarla a fasce orarie.

Io mi trovo 1'137,90 per la tariffa ARERA e 991,61 per
la tariffa Engie 12 mesi.

Quindi:

spesa EV tutela: 535,83 (/ 3000) = 0,18 €/kW·h (0,1786...)
spesa EV Engie12m: 452,88 (/ 3000) = 0,15 €/kW·h (0,15096...)

potete notare come la situazione migliora per chi parte
da consumi piu' elevati, infatti il "suo" personale
costo del chilowattora per l'EV scende 0,18 €/kW·h
invece dei 0,19 €/kW·h per chi parte da 2'700 kW·h/annui.

Facciamo anche il caso dei 4'500 kW·h (1044+4500=5544)
cioe' 7'400 kW·h totali, cioe' 1'368,58 in tutela e
1'198,83 per Engie 12 mesi.

spesa EV tutela: 766,50 (/ 4500) = 0,17 €/kW·h (0,17033...)
spesa EV Engie12m: 660,10 (/ 4500) = 0,15 €/kW·h (0,14668...)
Post by Beppe
con 10 kw di potenza di contatore
Ed ecco l'imroglio da imbonitore porta-a-porta. Eppure
avevo scritto:

---------------------------------------------------------------
Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'.
---------------------------------------------------------------

ma faccio una correzione: l'aumento di potenza e' una
tentazione, ma per molti non e' necessaria, ma uno sfizio.
Al massimo ha senso accedere al bonus dei 6 kW notturni
di ARERA.

E lei deve giustificare questa scelta di *BEN* 10 kW.
Anche con 30'000 km annui, la media giornaliera e' sotto ai
90 km/gg.
Oppure se calcoliamo, 577 settimanali per 5 giorni alla
settimana fanno 115 km da recuperare in un ricarica.
Al mio piu' plausibile 0,15 kW·h/km fanno 17,3 kW·h che
lordi diventano 19 kW·h. Supponendo di limitare a 2,5 kW
di potenza, sono 7,6 ore. Se si inizia alle 23:00,
si finisce prima delle 07:00.

Per i dati che lei ci ha fornito non c'e' alcuna ragione per
il passaggio ai 10 kW. Al massimo conviene il passaggio ai
6 kW "solo notturni" gratuiti offerta fino al 2023 da
ARERA, ma si potrebbe ritenere uno sfizio per potere
ricaricare in pieno a casa in una notte a l'auto tornata
dalla domenica in trasferta. Chi invece tiene il 3 kW,
puo' anche semplicemente fare il ragionamento, tornando
la domenica da una lunga gita, di fare una ricarica "rapida"
prima della fine del viaggio, per arrivare a casa
"pieno" (puo' sembrare una fesseria dal punto di vista dei
sempliciotti, ma in realta' dovete pesare il maggiore costo
di una ricarica una tantum a 50 centesimi al kW·h, contro
il costo fisso di un aumento di potenza e la perdita
in tronco della agevolazione sull'accisa elettrica).
La parsimonia richiede anche intelligenza e forse e' per
questo che in Italia tanti odiano i parsimoniosi ?
Post by Beppe
Costo annuo maggior tutela 1312 - migliore offerta 1133.
(1133-528)/3000 fa giusto giusto 0.20 e qualcosa...
Perche' io leggo "maggior tutela" 1'301,44 e Engie 12 mesi
1'155,16 ? O forse con 1'133 indicava un altra offerta di
altro fornitore ?

In ogni caso:

maggior tutela 1'301,44 - 602,08 = +699,36 (/3000) --> 0,23 €/kW·h
Engie 12 mesi 1'155,16 - 538,73 = +616,43 (/3000) --> 0,21 €/kW·h

Ma anche, perche' non provare con un ben piu' ragionevole 6 kW ?

maggior tutela 1'218,55 - 602,08 = +616,47 (/3000) --> 0,21 €/kW·h
Engie 12 mesi 1'089,71 - 538,73 = +550,98 (/3000) --> 0,18 €/kW·h

Ma come dimostrato, non c'e' ragione, con le sue percorrenze,
anche solo il passaggio ai 6 kW.
Insomma, perche' 10 kW ?!!!

Tra parentesi, sulle offerte 10 kW, c'e' anche una ulteriore
opzione:

ENEL scegli oggi luce: 1'149,35 - 538,73 = +610,62 --> 0,20 €/kW·h

ovvero, all'aumentare cosi' i consumi notturni conviene anche
cambiare fornitore per un eventuale offerta con una maggiore
differenza tra consumi diurni e notturni (piu' si paga di giorni
e meno si paga di notte).
Beppe
2021-05-05 06:53:30 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Beppe
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Si parte dal vostro consumo annuo, che troverete gia' calcolato
in bolletta (c'e' una descrizione apposita).
Ma se non lo trovate, dovete semplicemente prendere due letture
"reali" separate da almeno un'anno, calcolare il numero di giorni
intercorsi (usando il foglio elettronico basta mettere le due date
e fare la differenza), dividere questo numero di giorni per il
numero di kW·h tra le due letture e poi moltiplicare il risultato
per 365 giorni.
Nella esemplificazione utilizzero il valore di 2'700 kW·h che e'
all'in circa il consumo medio del consumatore domestico italiano
(il che non significa che ci sia, ovvero magari siamo divisi un
due gruppi, chi consuma 1'800 e chi consuma 3'600 e non esiste
nessuno che consuma 2'700, misteri della statistica ...).
Entriamo nel sito, clicchiamo su Energia Elettrica, il vostro CAP,
offerte Prezzo fisso (le migliori ...), Casa, Residente.
Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'. E se avete 3 kW dovete anche
aggiungere la "penale" accisa, perche' superando i 3 kW, perdete
<https://it.wikipedia.org/wiki/Accisa#Accisa_sull'energia_elettrica>
Ma per non complicare troppo questo esempio, mi limitero' a
segnare 3 kW. Lasciamo la tariffa a fasce (ma con il libero
mercato potete scegliere anche la monoraria, pero' visto
che si fa la ricarica di notte, non e' meglio quella a fasce
orarie ?).
E poi inserite il vostro consumo annuo, nel mio esempio
2700.
Noterete che vengono automaticamente divise per fasce e qui
c'e' il primo trucco: segnatevi questi valori, perche' se non
siete casi anomali, questa ripartizione ci va molto vicina
alla vostra reale ripartizione.
In alternativa, se volete fare i pignoli, potete trascrivere
nelle tra caselle, i vostri consumi reali per ogni fascia,
che sono ancora valori che trovate nella fattura.
Nel caso esempio, abbiamo F1 = 891, F2 = 837, F3 = 972
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  563,22 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      504,24 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Dolomiti Energia SpA  513,17 €/annui
Engie Italia SpA      520,24 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      522,56 €/annui
come vedrete, ci sono anche altre offerte di aziende non
note o poco note, se volete, potete rischiare con
Enne Energia Srl, che offre 482,84 €/annui. Ma io preferisco
i rivenditori che sono anche aziende elettriche, non
semplici broker. Magari sbaglio, ma per ora non mi fido di
chi non produce l'elettricita' che vende.
Fatto ?
Ed ora al prossimo passo: dobbiamo stimare quanto ci
consumera' l'auto elettrica. Supponiamo che fatte 200 km
alla settimana per 50 settimane, totale 10'000 km.
Poi 2 settimane con 1'000 km all'una (le ferie).
Totale 12'000 km annui. Ovviamente per ognuno di voi il
chilometraggio cambia, ma volevo solo suggerire un metodo.
A seconda dell'auto che scegliete, avrete un consumo
chilometrico medio, valori che oggi variano tra 0,1 kW·h/km
e 0,2 kW·h/km. Se non sapete o trovate il dato, potete
anche prendere la capacita' della batteria e l'autonomia
dichiarata. Ad esempio, la Model 3 base dall'ottobre 2020
viene venduta con 52 kW·h di batteria effettiva e
430 km di autonomia. Quindi fatte 52/430 --> 0,121 kW·h/km.
Come potete vedere, ci sono tanti modi per ottenere i
dati di partenza che ci servono.
Ma stiamo "larghi" e facciamo 0,15 kW·h/km per l'esempio.
Hmmm, a dire la verita' a noi interessa calcolare il consumo
elettrica di casa nostra, quindi i due viaggi "lontani"
andrebbero considerati solo per la ricarica iniziale (430 km
per una Model 3 oggi) e i restanti dei 1000 km non consumano
a casa vostra), ma non voglio complicare l'esempio e
consideriamo tutti i 12'000 km. Ecco il mio consumo
12'000 * 0,15 = 1'800 kW·h
Bene, ora siamo pronti a vedere la mega bolletta futura.
Ripetete tutta la sequenza sul sito ILPORTALEOFFERTE.IT
fino all'inserimento del consumo annuo. Qui dobbiamo
fare un ragionamento: abbiamo intenzione di tenere l'auto
in garage e di abilitare la ricarica dopo le ore 23:00 ?
Allora andiamo ad aggiungere 1800 al valore di 972 (del
mio esempio, voi avrete altri numeri a seconda del vostro
consumo) ovvero 2772. Ma noi abbiamo solo 3 kW di potenza
e abbiamo paura di non riuscire a fare il pieno ?
Se facciamo 200 km alla settimana, significa 29 km al giorno e
quindi 29 x 0,15 = 4,35 kW·h a notte.
Quindi, nessun problema, possiamo farcela in poche ore e quindi
si parte in Fascia 3.
Se non avete un carica batterie "intelligente", ma usate
la normale presa elettrica, e' sufficiente usare un
orologio temporizzatore a spina da 10 euro e che attiva
l'alimentazione dopo le 23:00.
Inserito il valor 2772 si vedra' il consumo totale saltare
a 4'500 kW·h/annui.
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  905,09 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      796,34 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Engie Italia SpA      819,55 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      820,34 €/annui
Dolomiti Energia SpA  824,62 €/annui
ENEL Energia SpA      833,73 €/annui
Noterete che ci sono stati alcuni spostamenti in classifica,
ed e' "apparsa" ENEL, che nel caso di consumi medi invece
e' lontano dai primi posti, giu' verso i piu' costosi.
796,34 €/annui (dopo aggiunti i 1800 kW·h per auto elettrica)
504,24 €/annui (prima dei consumi per l'auto elettrica)
maggiore costo in fattura: 292,10 €/annui che diviso per
1800 kW·h ci da' il "vero" costo elettrico personalizzato
291,10/1800 = 0,16 €/kW·h
Questo tiene conto di tutto, imposte, la perdita della
agevolazione accisa (che per un 4500 kW·h di consumo
annuo, e' una perdita totale).
Come potete vedere, non serve una laurea da commercialista,
ma solo un po' di pazienza. Il "calcolo" per arrivare ai
due numeri (796,34 e 503,24) li fa il sito di ARERA. Voi
dovete solo avere la pazienza di metterci i vostri dati
personalizzati.
E se non volete guardare all'offerta migliore, ma testardi
volete farvi male con la tariffa di Stato ? Avete anche
905,09 €/annui (tariffa tutela con auto elettrica 12000 km)
563,22 €/annui (tariffa tutela per consumatore da 2700 kW·h)
--------------
341,87 €/annui in piu'
341,87/1800 = 0,19 €/kW·h
Ripeto: questo tiene conto anche della perdita della
agevolazioni sulla accisa elettrica e include accisa
e IVA. E' ovviamente esclusa l'imposta sul televisore,
che pagano solo quelli che hanno un televisore.
Ed ecco che da solo sei riuscito a contraddirti...
Consumo annuo adesso 2900 contatore 3 kw residenziale Cremona
Spesa attuale 602.08 maggior tutela - 528 il miglior offerente
Il migliore offerente sarebbe Gesam Gas & Luce Spa con 439.33 ...
ma attenti: il prezzo e' il risultato di uno sconto fisso di
48 euro/anno. Ve la metto semplice: con quella offerta, se
aumentate il consumo di migliaia di chilowattora vi trovate in
un bagno di sangue ...
Se prevedete forti aumenti dei consumi futuri, evitate come
la peste qualsiasi offerta che si basa su uno sconto fisso in
fattura.
In ogni caso, l'offerta Engie 12 mesi e' aumentata a 538,73,
e' giusto scaduta la promozione oggi. Faro' i calcoli su
questa.
Post by Beppe
Prendo elettrica e faccio 30k km annui,
Un caso di fascia chilometrica alta e qui dipende
molto dalla distribuzione chilometrica giornaliera.
E' gia' stato assodato che, ad esempio, i viaggiatori
di commercio con tante ore extra-urbane, potrebbero trovasi
meglio con il diesel ... ma qui stiamo divagando.
Post by Beppe
consideriamo che faccia 10 km con un 1kwh (ottimistico),
Diffidate di chi vuole essere ottimistico, vi sta preparando
il tranello ... perche' non citare il dato medio noto a
tutti: 0,15 kW·h/km ?
Post by Beppe
quindi 3000 kwh in più.
In realta' sarebbero prudenzialmente 4'500 kW·h in piu' ...
Post by Beppe
rientro sul portale 5900 kwh
Dove li ha aggiunti ? Su una tariffa monoraria oppure
sulla fascia notturna ? Chi non fa il turnista, chi
di notte dorme, ha tutto l'interesse a segnare i 3'000
(o 4'500) chilowattora in fascia F3.
Anzi, se lei ha la tariffa monoraria, con il passaggio
all'auto elettrica, conviene passarla a fasce orarie.
Io mi trovo 1'137,90 per la tariffa ARERA e 991,61 per
la tariffa Engie 12 mesi.
spesa EV tutela:   535,83 (/ 3000) = 0,18 €/kW·h (0,1786...)
spesa EV Engie12m: 452,88 (/ 3000) = 0,15 €/kW·h (0,15096...)
potete notare come la situazione migliora per chi parte
da consumi piu' elevati, infatti il "suo" personale
costo del chilowattora per l'EV scende 0,18 €/kW·h
invece dei 0,19 €/kW·h per chi parte da 2'700 kW·h/annui.
Facciamo anche il caso dei 4'500 kW·h (1044+4500=5544)
cioe' 7'400 kW·h totali, cioe' 1'368,58 in tutela e
1'198,83 per Engie 12 mesi.
spesa EV tutela:   766,50 (/ 4500) = 0,17 €/kW·h (0,17033...)
spesa EV Engie12m: 660,10 (/ 4500) = 0,15 €/kW·h (0,14668...)
Post by Beppe
con 10 kw di potenza di contatore
Ed ecco l'imroglio da imbonitore porta-a-porta. Eppure
---------------------------------------------------------------
Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'.
---------------------------------------------------------------
ma faccio una correzione: l'aumento di potenza e' una
tentazione, ma per molti non e' necessaria, ma uno sfizio.
Al massimo ha senso accedere al bonus dei 6 kW notturni
di ARERA.
E lei deve giustificare questa scelta di *BEN* 10 kW.
Anche con 30'000 km annui, la media giornaliera e' sotto ai
90 km/gg.
Oppure se calcoliamo, 577 settimanali per 5 giorni alla
settimana fanno 115 km da recuperare in un ricarica.
Al mio piu' plausibile 0,15 kW·h/km fanno 17,3 kW·h che
lordi diventano 19 kW·h. Supponendo di limitare a 2,5 kW
di potenza, sono 7,6 ore. Se si inizia alle 23:00,
si finisce prima delle 07:00.
Per i dati che lei ci ha fornito non c'e' alcuna ragione per
il passaggio ai 10 kW. Al massimo conviene il passaggio ai
6 kW "solo notturni" gratuiti offerta fino al 2023 da
ARERA, ma si potrebbe ritenere uno sfizio per potere
ricaricare in pieno a casa in una notte a  l'auto tornata
dalla domenica in trasferta. Chi invece tiene il 3 kW,
puo' anche semplicemente fare il ragionamento, tornando
la domenica da una lunga gita, di fare una ricarica "rapida"
prima della fine del viaggio, per arrivare a casa
"pieno" (puo' sembrare una fesseria dal punto di vista dei
sempliciotti, ma in realta' dovete pesare il maggiore costo
di una ricarica una tantum a 50 centesimi al kW·h, contro
il costo fisso di un aumento di potenza e la perdita
in tronco della agevolazione sull'accisa elettrica).
La parsimonia richiede anche intelligenza e forse e' per
questo che in Italia tanti odiano i parsimoniosi ?
Post by Beppe
Costo annuo maggior tutela 1312 - migliore offerta 1133.
(1133-528)/3000 fa giusto giusto 0.20 e qualcosa...
Perche' io leggo "maggior tutela" 1'301,44 e Engie 12 mesi
1'155,16 ? O forse con 1'133 indicava un altra offerta di
altro fornitore ?
maggior tutela 1'301,44 - 602,08 = +699,36 (/3000) --> 0,23 €/kW·h
Engie 12 mesi  1'155,16 - 538,73 = +616,43 (/3000) --> 0,21 €/kW·h
Ma anche, perche' non provare con un ben piu' ragionevole 6 kW ?
maggior tutela 1'218,55 - 602,08 = +616,47 (/3000) --> 0,21 €/kW·h
Engie 12 mesi  1'089,71 - 538,73 = +550,98 (/3000) --> 0,18 €/kW·h
Ma come dimostrato, non c'e' ragione, con le sue percorrenze,
anche solo il passaggio ai 6 kW.
Insomma, perche' 10 kW ?!!!
Tra parentesi, sulle offerte 10 kW, c'e' anche una ulteriore
ENEL scegli oggi luce: 1'149,35 - 538,73 = +610,62 --> 0,20 €/kW·h
ovvero, all'aumentare cosi' i consumi notturni conviene anche
cambiare fornitore per un eventuale offerta con una maggiore
differenza tra consumi diurni e notturni (piu' si paga di giorni
e meno si paga di notte).
Sbrodoloni, più sintentico altrimenti nessuno ti caga più. A un semplice
esercizio di 10 righe non puoi rispndidere con 150 di aria fritta.
Muchela, le offerte del libero mercato sono mediamente da nessun
vantaggio a inculate col sabbione.
Ma che, hai interessi per caso nel settore?
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-05 19:28:26 UTC
Permalink
Post by Beppe
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Beppe
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Si parte dal vostro consumo annuo, che troverete gia' calcolato
in bolletta (c'e' una descrizione apposita).
Ma se non lo trovate, dovete semplicemente prendere due letture
"reali" separate da almeno un'anno, calcolare il numero di giorni
intercorsi (usando il foglio elettronico basta mettere le due date
e fare la differenza), dividere questo numero di giorni per il
numero di kW·h tra le due letture e poi moltiplicare il risultato
per 365 giorni.
Nella esemplificazione utilizzero il valore di 2'700 kW·h che e'
all'in circa il consumo medio del consumatore domestico italiano
(il che non significa che ci sia, ovvero magari siamo divisi un
due gruppi, chi consuma 1'800 e chi consuma 3'600 e non esiste
nessuno che consuma 2'700, misteri della statistica ...).
Entriamo nel sito, clicchiamo su Energia Elettrica, il vostro CAP,
offerte Prezzo fisso (le migliori ...), Casa, Residente.
Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'. E se avete 3 kW dovete anche
aggiungere la "penale" accisa, perche' superando i 3 kW, perdete
<https://it.wikipedia.org/wiki/Accisa#Accisa_sull'energia_elettrica>
Ma per non complicare troppo questo esempio, mi limitero' a
segnare 3 kW. Lasciamo la tariffa a fasce (ma con il libero
mercato potete scegliere anche la monoraria, pero' visto
che si fa la ricarica di notte, non e' meglio quella a fasce
orarie ?).
E poi inserite il vostro consumo annuo, nel mio esempio
2700.
Noterete che vengono automaticamente divise per fasce e qui
c'e' il primo trucco: segnatevi questi valori, perche' se non
siete casi anomali, questa ripartizione ci va molto vicina
alla vostra reale ripartizione.
In alternativa, se volete fare i pignoli, potete trascrivere
nelle tra caselle, i vostri consumi reali per ogni fascia,
che sono ancora valori che trovate nella fattura.
Nel caso esempio, abbiamo F1 = 891, F2 = 837, F3 = 972
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  563,22 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      504,24 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Dolomiti Energia SpA  513,17 €/annui
Engie Italia SpA      520,24 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      522,56 €/annui
come vedrete, ci sono anche altre offerte di aziende non
note o poco note, se volete, potete rischiare con
Enne Energia Srl, che offre 482,84 €/annui. Ma io preferisco
i rivenditori che sono anche aziende elettriche, non
semplici broker. Magari sbaglio, ma per ora non mi fido di
chi non produce l'elettricita' che vende.
Fatto ?
Ed ora al prossimo passo: dobbiamo stimare quanto ci
consumera' l'auto elettrica. Supponiamo che fatte 200 km
alla settimana per 50 settimane, totale 10'000 km.
Poi 2 settimane con 1'000 km all'una (le ferie).
Totale 12'000 km annui. Ovviamente per ognuno di voi il
chilometraggio cambia, ma volevo solo suggerire un metodo.
A seconda dell'auto che scegliete, avrete un consumo
chilometrico medio, valori che oggi variano tra 0,1 kW·h/km
e 0,2 kW·h/km. Se non sapete o trovate il dato, potete
anche prendere la capacita' della batteria e l'autonomia
dichiarata. Ad esempio, la Model 3 base dall'ottobre 2020
viene venduta con 52 kW·h di batteria effettiva e
430 km di autonomia. Quindi fatte 52/430 --> 0,121 kW·h/km.
Come potete vedere, ci sono tanti modi per ottenere i
dati di partenza che ci servono.
Ma stiamo "larghi" e facciamo 0,15 kW·h/km per l'esempio.
Hmmm, a dire la verita' a noi interessa calcolare il consumo
elettrica di casa nostra, quindi i due viaggi "lontani"
andrebbero considerati solo per la ricarica iniziale (430 km
per una Model 3 oggi) e i restanti dei 1000 km non consumano
a casa vostra), ma non voglio complicare l'esempio e
consideriamo tutti i 12'000 km. Ecco il mio consumo
12'000 * 0,15 = 1'800 kW·h
Bene, ora siamo pronti a vedere la mega bolletta futura.
Ripetete tutta la sequenza sul sito ILPORTALEOFFERTE.IT
fino all'inserimento del consumo annuo. Qui dobbiamo
fare un ragionamento: abbiamo intenzione di tenere l'auto
in garage e di abilitare la ricarica dopo le ore 23:00 ?
Allora andiamo ad aggiungere 1800 al valore di 972 (del
mio esempio, voi avrete altri numeri a seconda del vostro
consumo) ovvero 2772. Ma noi abbiamo solo 3 kW di potenza
e abbiamo paura di non riuscire a fare il pieno ?
Se facciamo 200 km alla settimana, significa 29 km al giorno e
quindi 29 x 0,15 = 4,35 kW·h a notte.
Quindi, nessun problema, possiamo farcela in poche ore e quindi
si parte in Fascia 3.
Se non avete un carica batterie "intelligente", ma usate
la normale presa elettrica, e' sufficiente usare un
orologio temporizzatore a spina da 10 euro e che attiva
l'alimentazione dopo le 23:00.
Inserito il valor 2772 si vedra' il consumo totale saltare
a 4'500 kW·h/annui.
Ecco i risultati oggi.
Esercente i servizi di tutela  905,09 €/annui
(che e' indicato solo come riferimento, non essendo "fisso")
Engie Italia SpA      796,34 €/annui (bloccata per 12 mesi)
Engie Italia SpA      819,55 €/annui (bloccata per 24 mesi)
E.ON Energia SpA      820,34 €/annui
Dolomiti Energia SpA  824,62 €/annui
ENEL Energia SpA      833,73 €/annui
Noterete che ci sono stati alcuni spostamenti in classifica,
ed e' "apparsa" ENEL, che nel caso di consumi medi invece
e' lontano dai primi posti, giu' verso i piu' costosi.
796,34 €/annui (dopo aggiunti i 1800 kW·h per auto elettrica)
504,24 €/annui (prima dei consumi per l'auto elettrica)
maggiore costo in fattura: 292,10 €/annui che diviso per
1800 kW·h ci da' il "vero" costo elettrico personalizzato
291,10/1800 = 0,16 €/kW·h
Questo tiene conto di tutto, imposte, la perdita della
agevolazione accisa (che per un 4500 kW·h di consumo
annuo, e' una perdita totale).
Come potete vedere, non serve una laurea da commercialista,
ma solo un po' di pazienza. Il "calcolo" per arrivare ai
due numeri (796,34 e 503,24) li fa il sito di ARERA. Voi
dovete solo avere la pazienza di metterci i vostri dati
personalizzati.
E se non volete guardare all'offerta migliore, ma testardi
volete farvi male con la tariffa di Stato ? Avete anche
905,09 €/annui (tariffa tutela con auto elettrica 12000 km)
563,22 €/annui (tariffa tutela per consumatore da 2700 kW·h)
--------------
341,87 €/annui in piu'
341,87/1800 = 0,19 €/kW·h
Ripeto: questo tiene conto anche della perdita della
agevolazioni sulla accisa elettrica e include accisa
e IVA. E' ovviamente esclusa l'imposta sul televisore,
che pagano solo quelli che hanno un televisore.
Ed ecco che da solo sei riuscito a contraddirti...
Consumo annuo adesso 2900 contatore 3 kw residenziale Cremona
Spesa attuale 602.08 maggior tutela - 528 il miglior offerente
Il migliore offerente sarebbe Gesam Gas & Luce Spa con 439.33 ...
ma attenti: il prezzo e' il risultato di uno sconto fisso di
48 euro/anno. Ve la metto semplice: con quella offerta, se
aumentate il consumo di migliaia di chilowattora vi trovate in
un bagno di sangue ...
Se prevedete forti aumenti dei consumi futuri, evitate come
la peste qualsiasi offerta che si basa su uno sconto fisso in
fattura.
In ogni caso, l'offerta Engie 12 mesi e' aumentata a 538,73,
e' giusto scaduta la promozione oggi. Faro' i calcoli su
questa.
Post by Beppe
Prendo elettrica e faccio 30k km annui,
Un caso di fascia chilometrica alta e qui dipende
molto dalla distribuzione chilometrica giornaliera.
E' gia' stato assodato che, ad esempio, i viaggiatori
di commercio con tante ore extra-urbane, potrebbero trovasi
meglio con il diesel ... ma qui stiamo divagando.
Post by Beppe
consideriamo che faccia 10 km con un 1kwh (ottimistico),
Diffidate di chi vuole essere ottimistico, vi sta preparando
il tranello ... perche' non citare il dato medio noto a
tutti: 0,15 kW·h/km ?
Post by Beppe
quindi 3000 kwh in più.
In realta' sarebbero prudenzialmente 4'500 kW·h in piu' ...
Post by Beppe
rientro sul portale 5900 kwh
Dove li ha aggiunti ? Su una tariffa monoraria oppure
sulla fascia notturna ? Chi non fa il turnista, chi
di notte dorme, ha tutto l'interesse a segnare i 3'000
(o 4'500) chilowattora in fascia F3.
Anzi, se lei ha la tariffa monoraria, con il passaggio
all'auto elettrica, conviene passarla a fasce orarie.
Io mi trovo 1'137,90 per la tariffa ARERA e 991,61 per
la tariffa Engie 12 mesi.
spesa EV tutela:   535,83 (/ 3000) = 0,18 €/kW·h (0,1786...)
spesa EV Engie12m: 452,88 (/ 3000) = 0,15 €/kW·h (0,15096...)
potete notare come la situazione migliora per chi parte
da consumi piu' elevati, infatti il "suo" personale
costo del chilowattora per l'EV scende 0,18 €/kW·h
invece dei 0,19 €/kW·h per chi parte da 2'700 kW·h/annui.
Facciamo anche il caso dei 4'500 kW·h (1044+4500=5544)
cioe' 7'400 kW·h totali, cioe' 1'368,58 in tutela e
1'198,83 per Engie 12 mesi.
spesa EV tutela:   766,50 (/ 4500) = 0,17 €/kW·h (0,17033...)
spesa EV Engie12m: 660,10 (/ 4500) = 0,15 €/kW·h (0,14668...)
Post by Beppe
con 10 kw di potenza di contatore
Ed ecco l'imroglio da imbonitore porta-a-porta. Eppure
---------------------------------------------------------------
Poi c'e' la questione potenza. Se avete il garage, e' probabile
che il passaggio all'auto elettrica vi spingera' ad aumentarla.
In questo caso dovrete aggiungere circa 2 euro al mese di fisso
per ogni chilowattora in piu'.
---------------------------------------------------------------
ma faccio una correzione: l'aumento di potenza e' una
tentazione, ma per molti non e' necessaria, ma uno sfizio.
Al massimo ha senso accedere al bonus dei 6 kW notturni
di ARERA.
E lei deve giustificare questa scelta di *BEN* 10 kW.
Anche con 30'000 km annui, la media giornaliera e' sotto ai
90 km/gg.
Oppure se calcoliamo, 577 settimanali per 5 giorni alla
settimana fanno 115 km da recuperare in un ricarica.
Al mio piu' plausibile 0,15 kW·h/km fanno 17,3 kW·h che
lordi diventano 19 kW·h. Supponendo di limitare a 2,5 kW
di potenza, sono 7,6 ore. Se si inizia alle 23:00,
si finisce prima delle 07:00.
Per i dati che lei ci ha fornito non c'e' alcuna ragione per
il passaggio ai 10 kW. Al massimo conviene il passaggio ai
6 kW "solo notturni" gratuiti offerta fino al 2023 da
ARERA, ma si potrebbe ritenere uno sfizio per potere
ricaricare in pieno a casa in una notte a  l'auto tornata
dalla domenica in trasferta. Chi invece tiene il 3 kW,
puo' anche semplicemente fare il ragionamento, tornando
la domenica da una lunga gita, di fare una ricarica "rapida"
prima della fine del viaggio, per arrivare a casa
"pieno" (puo' sembrare una fesseria dal punto di vista dei
sempliciotti, ma in realta' dovete pesare il maggiore costo
di una ricarica una tantum a 50 centesimi al kW·h, contro
il costo fisso di un aumento di potenza e la perdita
in tronco della agevolazione sull'accisa elettrica).
La parsimonia richiede anche intelligenza e forse e' per
questo che in Italia tanti odiano i parsimoniosi ?
Post by Beppe
Costo annuo maggior tutela 1312 - migliore offerta 1133.
(1133-528)/3000 fa giusto giusto 0.20 e qualcosa...
Perche' io leggo "maggior tutela" 1'301,44 e Engie 12 mesi
1'155,16 ? O forse con 1'133 indicava un altra offerta di
altro fornitore ?
maggior tutela 1'301,44 - 602,08 = +699,36 (/3000) --> 0,23 €/kW·h
Engie 12 mesi  1'155,16 - 538,73 = +616,43 (/3000) --> 0,21 €/kW·h
Ma anche, perche' non provare con un ben piu' ragionevole 6 kW ?
maggior tutela 1'218,55 - 602,08 = +616,47 (/3000) --> 0,21 €/kW·h
Engie 12 mesi  1'089,71 - 538,73 = +550,98 (/3000) --> 0,18 €/kW·h
Ma come dimostrato, non c'e' ragione, con le sue percorrenze,
anche solo il passaggio ai 6 kW.
Insomma, perche' 10 kW ?!!!
Tra parentesi, sulle offerte 10 kW, c'e' anche una ulteriore
ENEL scegli oggi luce: 1'149,35 - 538,73 = +610,62 --> 0,20 €/kW·h
ovvero, all'aumentare cosi' i consumi notturni conviene anche
cambiare fornitore per un eventuale offerta con una maggiore
differenza tra consumi diurni e notturni (piu' si paga di giorni
e meno si paga di notte).
Sbrodoloni, più sintentico altrimenti nessuno ti caga più.
Detto da chi ha citato l'intero messaggio ...
Post by Beppe
A un semplice
esercizio di 10 righe non puoi rispndidere con 150 di aria fritta.
Io scrivo per chi e' interessato a capire. Di quelli come lei non
me ne frega nulla. Anzi, se ho il sospetto di avervi pestato i
piedi perche' siete in torta con chi vuole seminare ignoranza
e disinformazione, allora sono pure contento.
Post by Beppe
Muchela, le offerte del libero mercato sono mediamente da nessun
vantaggio a inculate col sabbione.
Ma che, hai interessi per caso nel settore?
"interessi per caso nel settore" l'ha chi va a negare la totale
evidenza. I numeri sono sotto il naso di tutti, a partire dal
primo, quello Acquirente Unico SpA vi sbatte davanti al naso
subito sopra l'elenco delle proposte commerciali, cioe':

--------------------------------------------------------
Esercente i servizi di tutela xxx,xx € annui
Maggior Tutela
--------------------------------------------------------

Ma siccome e' pieno di ritardati, Acquirente Unico SpA si prende
anche la briga di farvi la sottrazione per ogni proposta
ocmmerciale, indicando:

-xxx,xx € rispetto a Maggior Tutela

oppure, per scorre l'elenco per cercare il suo primo amore:

+xxx,xx € rispetto a Maggior Tutela

Ma forse e' meglio precisare: se c'e' scritto "+" significa che
pagarete di piu' della maggioranza degli italiani. Insomma,
avvisati. Se invece vi fermate alle proposte con il segno
"-" davanti, allora pagherete meno del popolo dei polli.
Beppe
2021-05-06 06:46:27 UTC
Permalink
Il 05/05/21 21:28, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
[cut]
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma forse e' meglio precisare: se c'e' scritto "+" significa che
pagarete di piu' della maggioranza degli italiani. Insomma,
avvisati. Se invece vi fermate alle proposte con il segno
"-" davanti, allora pagherete meno del popolo dei polli.
BULLSHIT. E con questo chiudo visto che anche davanti ai dati reali non
riesci a capire e fai il saputello.
M C
2021-05-06 07:32:05 UTC
Permalink
Post by Beppe
BULLSHIT. E con questo chiudo visto che anche davanti ai dati reali non
riesci a capire e fai il saputello.
più che saputello ... capriccioso come il bambinetto che ha deciso che "deve essere come vuole lui" e piange e pesta i piedi se provi a spiegargli che non è :) solo che è cresciuto ed è patetico.
Dr. Ogekuri
2021-05-06 10:23:27 UTC
Permalink
Post by M C
Post by Beppe
BULLSHIT. E con questo chiudo visto che anche davanti ai dati reali non
riesci a capire e fai il saputello.
più che saputello ... capriccioso come il bambinetto che ha deciso che "deve essere come vuole lui" e piange e pesta i piedi se provi a spiegargli che non è :) solo che è cresciuto ed è patetico.
e siete voi che gli date corda eh

se l'ignorate si stufa a giocare da solo. O ci inonda di messaggi di autorisposte come dmc :D
M C
2021-05-06 10:45:08 UTC
Permalink
Post by Dr. Ogekuri
se l'ignorate si stufa a giocare da solo. O ci inonda di messaggi di autorisposte come dmc :D
dmc si limita a qualche riga, a volte gli basta.
costui ... hai presente i tomi da 2000 pagine di hans urs von balthasar ma nel suo caso di fuffa? ecco ;P
Andrea R.
2021-05-06 14:03:22 UTC
Permalink
Post by M C
Post by Dr. Ogekuri
se l'ignorate si stufa a giocare da solo. O ci inonda di messaggi di autorisposte come dmc :D
dmc si limita a qualche riga, a volte gli basta.
DMC12 perlomeno è IT, e soprattutto avrà tutti i difetti che vuoi ma NON offende, manco se provocato.

Io col tizio in questione ho chiuso già qualche mese fa, è come filtrato, manco li apro i suoi post.

A.
Dr. Ogekuri
2021-05-07 06:17:12 UTC
Permalink
Post by M C
costui ... hai presente i tomi da 2000 pagine di hans urs von balthasar ma nel suo caso di fuffa? ecco ;P
ma secondo te, veramente qualcuno legge tutte quelle stronzate? dovrebbero farlo pagare a lettera e limitarlo a 140 caratteri :D
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-07 10:27:16 UTC
Permalink
On 07/05/2021 08:17, Dr. Ogekuri wrote:

8>< ----
Post by Dr. Ogekuri
ma secondo te, veramente qualcuno legge tutte quelle stronzate?
Le ha lette ?
Post by Dr. Ogekuri
dovrebbero farlo pagare a lettera e limitarlo a 140 caratteri :D
Primo, qualcuno la obbliga a leggerle ?

Non cambio mai l'indentificazione ed e' facilmente riconoscibile
quindi non ci sono scuse a saltare i miei scritti se non li
gradite. Sembra invece che a quelli come lei (gli altri del
gruppo di mobbing che avete formato), dia fastidio, sommo
fastidio, da perderci dietro decine di messaggi, che altri
"potrebbero" invece leggere i messaggi. Il che pone una
domanda: perche' lo fatte, se e' cosi' facile evitare ?

E poi chi ha deciso per 140 caratteri ? Lei ?

Un amministratore rigoroso come quello del server AIOE (che grazie
alla generosita' di Paolo continua ad essere "free") specifica
come limite per i messaggi:

<https://news.aioe.org/manual/quickstart-guide/>
<https://web.archive.org/web/20200227021949/https://news.aioe.org/manual/quickstart-guide/>

"Maximum allowed size is 32 KB per article and 2KB per header."

anche se lei volesse considerare caratteri codificati (che usano
2 byte per caratteri), sono pur sempre circa 15'000 caratteri.

Notare che Usenet accetta messaggi anche piu' lunghi, ma
convenzionalmente gli amministratore classificano i messaggi
piu' lunghi di 32 kB come "binari" e quindi accettati solo
in gruppi appositi definiti appunto come "gruppi binari".
La ragione per cui si titolano come "binari" e' che in teoria
il contenuto di questi messaggi "maxi" dovrebbe essere
un documento non testuale (ovvero binario) codificato in forma
trasmissibile con i comuni caratteri e cifre. Ma dato che su
Usenet non ci sono censure "protocollari" sul contenuto dei
messaggi, un messaggio binario puo' contenere di tutto, anche
un testo in caratteri dell'intera Divina Commedia.

C'e' infine una "indicazione" (perche' trattandosi di galateo
non puo' che essere una "indicazione") nel galateo di Usenet,
cioe' la RFC 1855:

<https://tools.ietf.org/html/rfc1855>

"It's also a good practice to include the word "Long" in the
subject header so the recipient knows the message will take
time to read and respond to."

Quindi al massimo lei puo' accusarmi di maleducazione per
non avere segnalato che il messaggio e' lungo (cosa per altro che
aveva rilevanza nel 1995, quando il galateo e' stato scritto,
dato che per "leggere" il messaggio occorre scaricarlo usando un
modem che lavorava a meno di mille volte la banda odierna,
occupando spazi su dischi che si misuravano in pochi gigabyte
quando oggi si parte come minimo da 0,5 terabyte (500 gigabyte).

Ma quanto e' lungo un messaggio per essere considerato "long" ?

* Over 100 lines is considered "long".

Continuando a leggere poi arriviamo a:

"Limit line length to fewer than 65 characters and end a line
with a carriage return."

che combinando con il limite sopra ci da' l'indicazione che
un messaggio > *non* < lungo, puo' arrivare fino a 65x100 = 6'500
caratteri (a patto di avere righe piene di 65 caratteri).

Quindi, da dove ha copiato il valore, da quale servizio ?

Usenet e' nato proprio per il tipo di messaggi come i miei.
Se non vi piace, o ci ignorate, oppure andate nei social,
dove le regole sembrano piu' assomigliare ai vostri desiderata.
Ma affermare che noi saremo fuori posto e' tipico di chi ha una
visione fascista della vita, ove non c'e' spazio per chi la
pensa diversamente da voi, anche quando rispetta le regole *scritte*
del luogo che frequenta, ad esempio Usenet.

Riepilogando:

* il limite "protocollare" del singolo messaggio e' tra 15'000 e
30'000 caratteri circa (a seconda se codificati o ascii semplice)

* un limite per cui e' galateo semplicemente >segnalare< che il
messaggio e' lungo, e' quello di 100 righe che significa
messaggi possibilimente fino a circa 6'500 caratteri

E lei blatera di 140 caratteri ? MA CHI LA OBBLIGA A LEGGERMI !!!
Zotto T
2021-05-07 10:38:16 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
MA CHI LA OBBLIGA A LEGGERMI !!!
Effettivamente Deboni è prolisso, gli consiglierei di fare un riassunto iniziale del post così da non esser costretti a leggere tutto per capire se interessa.
Detto questo, e tornando al dubbio iniziale, ok le perdite per caricare una batteria, ma effettivamente pensare che se ne vada persa più della metà della energia fornita pare poco credibile.
Dr. Ogekuri
2021-05-07 10:48:41 UTC
Permalink
Post by Zotto T
Post by Roberto Deboni DMIsr
MA CHI LA OBBLIGA A LEGGERMI !!!
non ti caca nessuno, tranquillo, leggo solo perche' gli altri ti quotano... e triti i maroni con sbrodolate anche quando ti pigliano in giro... hai mai pensato di farti una vita? :D
Post by Zotto T
Effettivamente Deboni è prolisso, gli consiglierei di fare un riassunto iniziale del post così da non esser costretti a leggere tutto per capire se interessa.
non ha mai scritto nulla di interessante da quando è qui, per di piu' è permaloso e non regge il più semplice dei contradditori. Oltre a rendersi ulteriormente odioso con l'inutile formalismo del lei... il nostro tenente ci diceva che era ben inutile, dato che "uno pol anca dirme sior mona..."
Post by Zotto T
Detto questo, e tornando al dubbio iniziale, ok le perdite per caricare una batteria, ma effettivamente pensare che se ne vada persa più della metà della energia fornita pare poco credibile.
eh, ma sono picoscoreggesimi di euro sulla tariffa, che in pochi milioni di anni ti portano alla rovina (paperonecit)

ciao, Oge :D
Simone "NINJA"
2021-05-07 12:43:41 UTC
Permalink
Post by Dr. Ogekuri
il nostro tenente ci diceva che era ben inutile, dato che "uno pol anca dirme sior mona..."
e la sapeva lunga :D
M C
2021-05-07 11:16:47 UTC
Permalink
Effettivamente Deboni è prolisso ...
più che altro è la dimostrazione vivente della validità de "la teoria della montagna di merda" :) di cui in rete c'è l'enunciato. par quasi che l'autore c'abbia avuto a che fare :-D
Shylock
2021-05-08 11:31:07 UTC
Permalink
Post by Dr. Ogekuri
Post by M C
costui ... hai presente i tomi da 2000 pagine di hans urs von balthasar ma nel suo caso di fuffa? ecco ;P
ma secondo te, veramente qualcuno legge tutte quelle stronzate? dovrebbero farlo pagare a lettera e limitarlo a 140 caratteri :D
Io leggo le prime tre righe. Alla prima cazzata mi fermo. Se proprio sono in vena, rapida scrollata per catturare a colpo d'occhio le cazzate piu' innovative.
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-06 10:53:47 UTC
Permalink
Post by Beppe
[cut]
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma forse e' meglio precisare: se c'e' scritto "+" significa che
pagarete di piu' della maggioranza degli italiani. Insomma,
avvisati. Se invece vi fermate alle proposte con il segno
"-" davanti, allora pagherete meno del popolo dei polli.
BULLSHIT. E con questo chiudo visto che anche davanti ai dati reali
"dati reali" sono quelli verificabili da chiunque participi
alle discussioni. Nel caso di "difensori di ENEL" (che poi
non si capisce se difendono ENEL Energia piuttosto che
Servizio Elettrico Nazionale che non e' in realta' di ENEL
ma dato in appalto ad ENEL secondo regole stabilite da
ARERA), sono vaghi oppure riportano affermazioni sconclusionate
rispetto ai numeri citati.
Post by Beppe
non riesci a capire e fai il saputello.
Oppure mi state prendendo in giro, il dileggio, o peggio,
avendo perso su tutto il fronte.

Vediamo il suo caso clinico:

Consumo annuo adesso 2900 contatore 3 kw residenziale Cremona
Spesa attuale 602.08 maggior tutela - 528 il miglior offerente

Verifichiamo i dati, perche' di fronte ad affermazioni idiote
e' meglio non fidarsi. Ho aggiunto "offerta variabile" perche'
lei non ha precisato il tipo.

Chiunque puo' leggere per questo trimestre (cioe' fino al
30 giugno 2020) i 602,08 € annui, alla voce "Esercente i
servizi di tutela".

Inoltre si puo' leggere anche oggi (e probabilmente per
ancora poche settimane da oggi, perche' le offerte del
mercato libero non sono vincolate a cambiare solo
trimestralmente) la prima offerta:

E.On Energia SpA - E.On 50 Special Luce Bioraria 528.34 € annui

E chiunque puo' leggere la specifica che segue:

-73,74 € rispetto a Maggior Tutela

Guardando i due numeri precedenti e il risultato calcolato
da Acquirente Unico S.p.A. anche il piu' tordo dovrebbe avere
capito che l'offerta del mercato libero E.On citata fa
risparmiare 73.74 euro oggi (ma chi e' parsimonioso sceglie
il momento delle promozioni per fare acquisti, non uno
qualsiasi o sfavorevole come oggi, ma questo e' troppo
difficile da capire da chi non paga le bollette o vive
di rendita).

Questi sono numeri reali perche' verificabili da chiunque.

Lei invece, dopo un insulto sul mio modo di scrivere e sulla
mia persona (perche' tutta questa rabbia ?) ha chiuso con
questa sua conclusione:

"Muchela (*), le offerte del libero mercato sono mediamente da
nessun vantaggio a inculate col sabbione.
Ma che, hai interessi per caso nel settore?"

Rileggendo per la terza volta i numeri, e contando ben oltre
una dozzina di proposte, di almeno una dozzina di rivenditori
diversi, si potrebbe trarre varie conclusioni sulla sua
persona:

a) non ha dimestichezza con i numeri, quindi per lei -73,74
significherebbe che chi ordini tale offerta ci rimetterebbe
73,74 euro

b) e' una persona per cui 73,74 euro sono spicci e quindi segue
la sua conclusione " *nessun vantaggio* "

c) ritiene che i tedeschi di E.On siano dei truffatori e quindi
la sua conclusione " *inculate col sabbione* "

d) sta mostrando la tipica faccia di chi fa nella vita
l'imbonitore o peggio (il che andrebbe anche a coordinarsi
con il punto b) e quindi con totale faccia tosta nega
l'evidenza sapendo che ha tanti polli che credono alle
"affermazioni" piuttosto che ai numeri (+), ovvero
un avvocato che sulla stessa linea sa che ci sono tanti
deboli di mente che se gli ripeto per cento volta una
affermazione falsa/sbagliata ad un certo punto ci credono
come se fosse vera (ed e' per contrastare questa casistica
che sto insistendo, faccendo infuriare sempre di piu'
i truffatori, complicando la loro tattica)

d1) lo fa perche' odia le auto elettriche per partito preso
d2) lo fa perche' ha interessi personali/commerciali nella
diatriba e non vuole che la gente passi al libero
mercato elettrico, a costo di rendersi ridicolo
nell'negare l'evidenza - tattica tipica, lanciare per
primo l'accusa di interesse personale altrui
d2) lo fa perche' ha interessi personali/commerciali nella
diatriba e non vuole che la gente passi alle auto
elettriche, cosa che le tariffe del libero mercato
possono rendere ancora piu' convenienti (#), a costo di
rendersi ridicolo nell'negare l'evidenza - tattica tipica,
lanciare per primo l'accusa di interesse personale altrui

e) e' semplicemente un troll, un idiota

Lasciamo a chi legge, ai lurker, accendere l'opzione del suo
caso e quelli di altri idioti in questa discussione.
Il punto chiave e' pero' l'aggressione e l'ingiuria, che
la dice lunga su che tipo di persone sono e forse ci danno
un indizio sulle motivazioni.

(*) ho dovuto cercare in rete e pare significare "smettila"
nel gergo dialettale milanese

(+) avete notato quanti, se gli dici ripetutamente che 4
e' meno di 2, magari dal podio, ad un certo punto ci
credono ? Ecco, magari proprio nella forma cosi', no;
ma appena le cose si fanno un pelino piu' complesse,
come in questa discussione, seppure si tratti di una
semplice differenza (528,34-603,08 = -73,74), ma con
il tranello dei numeri negativi, se gli ripeti tante
volte che l'offerta minore non conviene perche'
porta ad un -73,74, finisce che ci credono che con
l'offerta minore ci rimettono

(#) nell'esempio da lei posto, 528,34/602,08 --> 87,8%
ovvero nel libero mercato paga, tutte le tasse
incluse, il libero mercato rappresenta un 12,2% in
meno di spesa, rispetto alla tariffa di stato, anche
per l'energia per muovere l'auto; e dato che per un
automobilista, i consumi salgono di molto, quel
risparmio del 12,2% diventa qualcosa che pochi
privilegiati si possono permettere di ignorare
Giampaolo Natali
2021-05-06 07:21:13 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.

Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.

L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**) per
10,45 ore, totale 18.6 Kw.

(**) l'assorbimento orario ridotto è una precisa scelta del costruttore,
proprio per permettere la ricarica casalinga senza mettere in crisi i
contratti di 3 Kw.

Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot oppure.........?
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-06 10:01:02 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale  18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?

Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?

8>< ----
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
Giampaolo Natali
2021-05-06 16:34:01 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?

assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta di
18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre la
mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-06 17:06:54 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot
oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).

Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.

* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
le norme sull'efficientamento)

* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
(che spero sia in garanzia)

* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
sono starati

E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
Giampaolo Natali
2021-05-06 18:45:50 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot
oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).
Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.
* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
le norme sull'efficientamento)
Auto acquistata nuova di fabbrica il 10/07/2020.
Post by Roberto Deboni DMIsr
* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
(che spero sia in garanzia)
* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
sono starati
E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
I dati che ho indicato sono i dati di fabbrica, confermati al 99,5% dai dati
reali di casa mia..
Per questo motivo le ho scritto chiedendo spiegazioni circa la grande
differenza da quanto ho constatato rispetto a quanto ha scritto lei..
La batteria non è guasta ed è tranquillamente in garanzia per 5 anni. La mia
raggiungerà il primo anno di vita il 10 luglio prossimo..
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-07 00:41:15 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot
oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).
Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.
* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
  efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
  le norme sull'efficientamento)
Auto acquistata nuova di fabbrica il 10/07/2020.
Post by Roberto Deboni DMIsr
* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
  (che spero sia in garanzia)
* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
  sono starati
E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
I dati che ho indicato sono i dati di fabbrica,
La cosa e' cosi' incredibile (assurda) che sono costretto a chiederle
una fonte.
Post by Giampaolo Natali
confermati al 99,5% dai
dati reali di casa mia..
Per questo motivo le ho scritto chiedendo spiegazioni circa la grande
differenza da quanto ho constatato rispetto a quanto ha scritto lei..
La batteria non è guasta ed è tranquillamente in garanzia per 5 anni. La
mia raggiungerà il primo anno di vita il 10 luglio prossimo..
Giampaolo Natali
2021-05-07 06:15:59 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot
oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).
Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.
* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
le norme sull'efficientamento)
Auto acquistata nuova di fabbrica il 10/07/2020.
Post by Roberto Deboni DMIsr
* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
(che spero sia in garanzia)
* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
sono starati
E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
I dati che ho indicato sono i dati di fabbrica,
La cosa e' cosi' incredibile (assurda) che sono costretto a chiederle
una fonte.
Ripeto: i dati che ho riportato sono i dati di fabbrica, quindi la fonte è
Peugeot Automobiles !!
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Giampaolo Natali
2021-05-07 07:17:05 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot
oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).
Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.
* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
le norme sull'efficientamento)
Auto acquistata nuova di fabbrica il 10/07/2020.
Post by Roberto Deboni DMIsr
* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
(che spero sia in garanzia)
* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
sono starati
E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
I dati che ho indicato sono i dati di fabbrica,
La cosa e' cosi' incredibile (assurda) che sono costretto a chiederle
una fonte.
Ripeto: i dati che ho riportato sono i dati di fabbrica, quindi la fonte è
Peugeot Automobiles !!
Per doverosa informazione, la nuova versione 2021 ha aumentato la capacità
della batteria, circa il 20% in più e ha modificato il caricabatteria
domestico portandolo a 3,3 Kw.h

Fonte: Peugeot automobiles
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-07 08:58:08 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).
Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.
* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
le norme sull'efficientamento)
Auto acquistata nuova di fabbrica il 10/07/2020.
Post by Roberto Deboni DMIsr
* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
(che spero sia in garanzia)
* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
sono starati
E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
I dati che ho indicato sono i dati di fabbrica,
La cosa e' cosi' incredibile (assurda) che sono costretto a chiederle
una fonte.
Ripeto: i dati che ho riportato sono i dati di fabbrica, quindi la fonte è
Peugeot Automobiles !!
Per doverosa informazione, la nuova versione 2021 ha aumentato la
capacità della batteria, circa il 20% in più e ha modificato il
caricabatteria domestico portandolo a 3,3 Kw.h
Fonte: Peugeot automobiles
Senta: o lei l'ha letto su un pezzo di carta, e quindi ha il
titolo o la descrizione del documento in questione, e poi
dirci la pagina, e se proprio fosse cortese, anche ricopiare
la frase incriminante,
oppure l'ha letto on-line e quindi ha un link per leggerlo
e inoltre le sarebbe facile fare un copia-incolla del testo.

Invece lei afferma di un documento che non vuole nominarci,
indicando come fonte genericamente il nome della casa automobilistica.

Io non dico che lei stia inventando, ma, sempre che non siamo
di fronte ad una versione simile al dieselgate, sono convinto
che lei abbia frainteso il contenuto e questo posso capirlo
solo leggendo il documento originante la sua affermazione.
Giampaolo Natali
2021-05-07 11:24:36 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).
Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.
* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
le norme sull'efficientamento)
Auto acquistata nuova di fabbrica il 10/07/2020.
Post by Roberto Deboni DMIsr
* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
(che spero sia in garanzia)
* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
sono starati
E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
I dati che ho indicato sono i dati di fabbrica,
La cosa e' cosi' incredibile (assurda) che sono costretto a chiederle
una fonte.
Ripeto: i dati che ho riportato sono i dati di fabbrica, quindi la fonte è
Peugeot Automobiles !!
Per doverosa informazione, la nuova versione 2021 ha aumentato la
capacità della batteria, circa il 20% in più e ha modificato il
caricabatteria domestico portandolo a 3,3 Kw.h
Fonte: Peugeot automobiles
Senta: o lei l'ha letto su un pezzo di carta, e quindi ha il
titolo o la descrizione del documento in questione, e poi
dirci la pagina, e se proprio fosse cortese, anche ricopiare
la frase incriminante,
oppure l'ha letto on-line e quindi ha un link per leggerlo
e inoltre le sarebbe facile fare un copia-incolla del testo.
Invece lei afferma di un documento che non vuole nominarci,
indicando come fonte genericamente il nome della casa automobilistica.
Io non dico che lei stia inventando, ma, sempre che non siamo
di fronte ad una versione simile al dieselgate, sono convinto
che lei abbia frainteso il contenuto e questo posso capirlo
solo leggendo il documento originante la sua affermazione.
Egregio ingegnere, le sembra tanto difficile digitare sulla tastiera
www.peugeot.it poi andare sul modello 3008 ibryd plug-in e leggere tutte le
caratteristiche tecniche del modello?

Ma insomma .................
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Zotto T
2021-05-07 12:20:51 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Egregio ingegnere, le sembra tanto difficile digitare sulla tastiera
www.peugeot.it poi andare sul modello 3008 ibryd plug-in e leggere tutte le
caratteristiche tecniche del modello?
Ho cercato io, e nel sito parla della ricarica con Wallbox delle elettriche a 11 kW e parla di 5 ore, il che per caricare una un pacco da 50 kWh ci sta (10% di perdite), poi però scrivono che si può usare un wallbox da 7,4 kW per 7 ore e mezza , e qui i conti NON tornano di brutto , insomma hanno sparato una cazzata).
Ho cercato online la capacità della 3008 plug in hybrid e risulta essere di 13,2 kWh, e secondo normativa francese caricando a 10 A (2200 W) la ricarica dovrebbe avvenire in circa 6 ore e mezza.
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-07 13:06:46 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
i vostri costi personalizzati nel passaggio dai vostri consumi
attuali a quelli dopo avere aggiunto i consumi dell'auto elettrica
che volete acquistare.
Ecco il link all'unico e vero sito di calcolo gestito
<https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/>
Ho letto, finalmente, il suo lunghissimo post.
Non mi soffermo sulle varie offerte, mi limito solamente ai suoi calcoli
relativi ai consumi-ricariche delle auto elettriche.
Semplicemente le riporto i dati di targa della mia Peugeot 3008 ibrida
plug-in, perfettamente coincidenti con i dati reali.
L'energia stoccata dalle batterie è pari a 7,8 Kw*h
La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di 1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw.
E' un gioco per prendere in castagna il distratto ?
assolutamente no, ma lei sembra veramente distratto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cosa significa "18.6 kW" ?
Che potenza sarebbe ?
Se io scrivo "La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**)
per 10,45 ore, totale 18.6 Kw" credo che chiunque capisca che si tratta
di 18,6 Kw*h; almeno lo spero :-)
Chiaro. Purtroppo finche' lo Stato impone l'utilizzo del
kW·h invece del MJ (che fa almeno capolino come equivalenza
energetica del gas), di questi dubbi continueranno ad esserci.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Giampaolo Natali
Rispetto ai suoi calcoli la differenza è enorme.
Quali calcoli, a cosa si riferisce ?
C'e' un errore o un equivoco, inoltre se avessi scritto
due righe, poteva starci la sua stringatezza, ma visto
la varieta' di questione che ho sollevato nel messaggio,
dovrebbe essere piu' specifico.
Post by Giampaolo Natali
Come mai?
E' soltanto una inefficienza tecnica del sistema Peugeot oppure.........?
"inefficienza" di cosa ?
quanta potenza serve per caricare una batteria da 8,9 Kw*h?
secondo quanto scrive parrebbe che servano poco più di 8,9 Kw*h, mentre
la mia Peugeot ne richiede oltre il doppio.
Le batterie al litio per autotrazione hanno un altissima
efficienza di ricarica, ben superiore al 90% (metti 10 kW·h e
nella batteria c'e' se ne trovano piu' di 9 kW·h). Io stesso
non lo credevo, l'ho scoperto da poco, pensavo di piu'
ad 80%, ma le batterie per autotrazione non vengono utilizzate
in un ciclo completo (altrimenti dopo 300-400 ricariche
sarebbero da buttare via).
Quindi, se lei ha visto misurare dal suo contatore domestico
18,6 kW·h e nella batteria se ne trova solo 7,8 kW·h, allora
ha un serio problema.
* o il convertitore della Peugeot e' fuori norma, perche'
efficienze del 50% o peggio sono oggi fuorilegge (viola
le norme sull'efficientamento)
Auto acquistata nuova di fabbrica il 10/07/2020.
Post by Roberto Deboni DMIsr
* o ha un guasto da qualche parte, grave se e' nella batteria
(che spero sia in garanzia)
* o gli strumenti misuratori a cui ha fatto riferimento
sono starati
E queste sono solo alcune delle possibilita' che mi vengono
in mente, cosi' su due piedi. Ma che per caricare una batteria
al litio occorre immettere piu' del doppio dell'energia
restituita e' fuori dal mondo, neanche le batterie al
piombo sono cosi' inefficienti.
I dati che ho indicato sono i dati di fabbrica,
La cosa e' cosi' incredibile (assurda) che sono costretto a chiederle
una fonte.
Ripeto: i dati che ho riportato sono i dati di fabbrica, quindi la fonte è
Peugeot Automobiles !!
Per doverosa informazione, la nuova versione 2021 ha aumentato la
capacità della batteria, circa il 20% in più e ha modificato il
caricabatteria domestico portandolo a 3,3 Kw.h
Fonte: Peugeot automobiles
Senta: o lei l'ha letto su un pezzo di carta, e quindi ha il
titolo o la descrizione del documento in questione, e poi
dirci la pagina, e se proprio fosse cortese, anche ricopiare
la frase incriminante,
oppure l'ha letto on-line e quindi ha un link per leggerlo
e inoltre le sarebbe facile fare un copia-incolla del testo.
Invece lei afferma di un documento che non vuole nominarci,
indicando come fonte genericamente il nome della casa automobilistica.
Io non dico che lei stia inventando, ma, sempre che non siamo
di fronte ad una versione simile al dieselgate, sono convinto
che lei abbia frainteso il contenuto e questo posso capirlo
solo leggendo il documento originante la sua affermazione.
Egregio ingegnere, le sembra tanto difficile digitare sulla tastiera
www.peugeot.it  poi andare sul modello 3008 ibryd plug-in e leggere
tutte le caratteristiche tecniche del modello?
Egregio assicuratore, non poteva dare prima questi riferimenti,
indicandomi *dove* aveva letto cio' che aveva letto ?

Ma ora, e' una cafonata che non abbia fornito, dopo insistente
rischiesta, il link, a cui provvedo io per gli interessati:

<https://www.peugeot.it/gamma-modelli/suv-peugeot-3008-hybrid.html>

costringedomi a alcuni minuti di consultazione del sito. E' solo
perche' sono veramente curioso di questa assurdita che ho
dedicato il tempo per farlo. Di norma, chi e' convinto della
propria tesi, e' sollecito a fornire i riferimenti, e non si
tira indietro come invece lei ha fatto per ben tre messaggi di
fila.
Post by Giampaolo Natali
Ma insomma .................
E vediamo di trovare il punto, cercando:

"La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**) per 10,45 ore, totale 18.6 Kw"

(ora capisco i due asterischi, erano il copia-incolla della promo)

e non lo trovo! (circa 10 minuti d'orologio)
Ho cercato con "minuti" (che anche cambiando i parametri penso
sia una parola discrimine e sempre presente, ma non lo trovo).

E poi, quasi per caso, vedo quelle piccole "i" dentro
un circoletto, e capisco, apro allora il codice sorgente, ed
eccolo nascosto (solo scivolando sopra il puntatore appare il
messaggio, ma ovviamente nel codice HTML e' direttamente
accessibile):

Ricarica semplice e intuitiva in 7 ore
[Testo nascosto]
"Ricarica completa utilizzando una presa standard (8 A, 220)"

Ricarica completa anche in meno di 2 ore
[Testo nascosto]
"Con il caricabatterie opzionale da 7,4 kW, la ricarica
completa è realizzabile in un massimo di 1 ora e 45 minuti
utilizzando una Wallbox (32 A)"

Fornire un link preciso e istruzioni, visto che l'ha letto on-line,
pareva troppo ? Ad esempio (lo scrivo per gli altri), il link e'

<https://www.peugeot.it/gamma-modelli/suv-peugeot-3008-hybrid.html>

e poi cercare "SEMPLICITÀ" e poi sorvolare le due "i" azzurre
sottostanti.

Per cominciare non c'e' piu' la sua frase, ma lei l'aveva
anticipato. Ma non c'e' neanche il 3,3 kW·h (? una energia ?)

Ma non importa, per ora mi e' chiaro cio' che lei ha capito
male, perche' infatti e' lei ad avere sbagliato, non Peugeot.

La frase (sempre che lei l'abbia copia-incollata corretta):

"La ricarica domiciliare avviene con un prelievo orario di
1,78Kw (**) per 10,45 ore ..."

Perche' "corretta" ? perche' non capisco quei 45 minuti
aggiuntivi. Perche' non 10 o 11 ore ? La ricarica di
una batteria in tempi cosi' lunghi non e' una arte precisa.

Significa con precisione che la ricarica avviene in 10,45 ore,
con una *punta massima* di 1,78 kW.
La questione e' che lei, nella sua ignoranza sul tema,
credeva che una batteria venisse caricata con una corrente
costante dall'inizio alla fine. Cosi' non e'!
Le batterie al litio accettano la massima corrente solo per
40-45 minuti, poi la corrente deve scendere ripida.
Gia' dopo 1 ora, la corrente e' il 40% del valore massimo.
Dopo 1,5 ore siamo al 10%. E ci vogliono 3 ore per
arrivare vicino a zero.

Il che mi fa domandare: ma cosa se ne fa la Peugeot delle
altre 7 ore ?

Ovviamente tutte queste informazioni, e le lungaggini che lei
ha posto prima di confessare e cedere la fonte richiedono testo.
Ma ai quei altri, quelli da bar, del max 140 caratteri di testo,
ovviamente non interessa, ne capire, ne la precisione.
E neanche essere corretti. Insomma, dei veri e propri fascisti.
Giampaolo Natali
2021-05-10 09:34:27 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Fornire un link preciso e istruzioni, visto che l'ha letto on-line,
pareva troppo ? Ad esempio (lo scrivo per gli altri), il link e'
<https://www.peugeot.it/gamma-modelli/suv-peugeot-3008-hybrid.html>
e poi cercare "SEMPLICITÀ" e poi sorvolare le due "i" azzurre
sottostanti.
Per cominciare non c'e' piu' la sua frase, ma lei l'aveva
anticipato. Ma non c'e' neanche il 3,3 kW·h (? una energia ?)
Se lei va nelle caratteristiche tecniche del 3008 mod. 2021 (il mio è il
modello 2020 e i dati relativi sono quelli che ho postato),
troverà che la ricarica domestica avverrà con prelievo fino a 3,3 Kw (le
concedo che non avevo capito che il dato di 1,78 Kw non é costante fino alla
ricarica completa). Esattamente come ho postato.

Buona giornata
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Zotto T
2021-05-03 13:47:16 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
Ha troppa fiducia nel sito, ho messo il CAP del mio comune e risponde "comune inesistente"...
A pensar male si fa peccato, però...
Roberto Deboni DMIsr
2021-05-03 16:05:36 UTC
Permalink
Post by Zotto T
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'obiettivo di questa "sinossi" e' quella di aiutarvi a calcolare
Ha troppa fiducia nel sito, ho messo il CAP del mio comune
e risponde "comune inesistente"...
Vorrei chiederle il CAP, ma non voglio profilarla, quindi rimedio
con il chiarire la questione del CAP.

Ma prima di tutto: puo' anche scrivere il nome del comune,
che le vengono varie proposte. Hanno migliorato di molto gia'
dalla precedente versione (che ora non mi ricordo come si
chiamava), evitando il problema del CAP. Quando, ad esempio,
voglio confrontare la tariffe gas di regioni a me sconosciute
in termini di CAP, mi limito a scrivere il nome del capoluogo
di provincia ed eccolo che appare.

Ove la localita' e' significativa, la tariffa cambia a livello
provinciale, quindi non serve il CAP dettagliato di ogni
quartiere d'Italia, ma basta uno di quelli del capoluogo di
provincia. E se lei non conosce uno dei CAP del centro
cittadino (cosa che puo' essere se uno vive da sempre
nell'entroterra), basta scrivere "MILANO" per avere la
citta' di Milano, ROMA, per avere la citta' di Roma, etc...

Tra parentesi, a suo tempo, la mancanza di un CAP valido
non mi aveva fermato, usando i motori di ricerca, in pochi
secondi, ne ho rimediato subito uno valido.
Post by Zotto T
A pensar male si fa peccato, però...
Gia', a pensar male, uno si domanda del perche' lei fa cosi' ...

Se qualcosa non funziona, uno si rivolge alla guida del sito,
pero' c'e' anche un video tutorial, quindi anche alla portata
di chi non sa leggere e scrivere.

Al 47 secondo del video, dice:

"inseriamo un CAP casuale, facciamo pero' attenzione a
selezionare proprio una delle localita' presenti nel
portale per evitare che il CAP non venga riconosciuto"

Non c'e' peggior sordo di chi non vuole sentire ...
Continua a leggere su narkive:
Risultati di ricerca per 'Come usare il sito ILPORTALEOFFERTE di ARERA per stimare costi' (Domande e Risposte)
9
risposte
Perché gli aeroporti devono chiudere in caso di maltempo?
iniziato 2015-02-12 01:58:32 UTC
aviazione
Loading...