Discussione:
[OT]Risposta TAV
(troppo vecchio per rispondere)
Andrea
2005-12-01 08:37:39 UTC
Permalink
Ripondo a diversi di quelli che ieri hanno partecipato alla discussione sul
TAV.

L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia il
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
Che senso ha e che gusto c'è a dare addosso e offendere gli altri?
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?

Vi siete chiesti queste cose?

-Questa TAV è assolutamente necessaria?
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente (che
viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel sotto la
Manica?

... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?

A pagare quest'opera saranno i portafolgi di tutti gli italiani, perchè la
TAV S.p.A. è una società dello Stato ...
... e l'ambiente sarà ancora una volta devastato (vedi il Mugello).

Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a informarvi
un pò sulle cose?
roy
2005-12-01 08:42:58 UTC
Permalink
Post by Andrea
Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a informarvi
un pò sulle cose?
lascia perdere, è tempo perso ( oltre che essere ot )
Andrea
2005-12-01 08:56:06 UTC
Permalink
Post by roy
lascia perdere, è tempo perso ( oltre che essere ot )
hai ragione, è come parlare lingue diverse.
Blak
2005-12-01 10:11:56 UTC
Permalink
Post by Andrea
Post by roy
lascia perdere, è tempo perso ( oltre che essere ot )
hai ragione, è come parlare lingue diverse.
e allora sparisci no?
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Lis
2005-12-01 08:47:37 UTC
Permalink
Post by Andrea
Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a informarvi
un pò sulle cose?
Mettiti nei nostri panni, di non valligiani. Perchè dovremmo?
Io potrei avere a cuore la questione della nuova tangenziale est di milano e
della brescia-milano, ma scommetto che a te non interessa, giusto?

Ok, siamo parti, io spero che costruiscano quanto prima sia l'autostrada che
il TAV.
Bye ;-)
--
Lis (MI, 28, 110+) on Seat Cordoba www.alessandroghezzi.it
Tabella CUNA: www.alessandroghezzi.it/cuna.php
O'Telma Formula1: http://snipurl.com/otelma
Osserva i tuoi nemici, poiché essi sono i primi a scoprire i tuoi difetti
(Antistene)
SydneyBlue120d
2005-12-01 08:52:31 UTC
Permalink
Post by Andrea
Vi siete chiesti queste cose?
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente (che
viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel sotto la
Manica?
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a informarvi
un pò sulle cose?
http://www.unita.it/index.asp?topic_tipo=&topic_id=46025

30.11.2005

Ciampi: non possiamo isolarci

di red.

Anche il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi è intervenuto sulla
vicenda della Val di Susa, dove il progetto di realizzazione della ferrovia ad
Alta Velocità Torino-Lione sta incontrando ostacoli per le proteste della
popolazione della Valle. «Salvaguardare le nostre montagne non significa certo
isolamento- ha detto Ciampi -. Non possiamo permetterci di essere tagliati
fuori dalle grandi reti europee».

Ciampi si è battuto in questi anni per ottenere la modifica del tracciato di
questa linea di grande collegamento indicata con il nome di «Corridoio 5»,
perché l'iniziale progetto prevedeva un tracciato a nord delle Alpi. Questo ha
detto più volte Ciampi, ci taglierebbe fuori. Lo ha detto in modo
particolarmente rilevante in un discorso a Trieste e nei colloqui con il
presidente francese Chirac svolgendo un'azione che ha concorso a definire il
tracciato attuale.

Senza citare peraltro direttamente la questione, ma con parole che forniscono
un chiaro riferimento alla vicenda, il capo dello Stato esorta a «usare i
progressi delle tecnologie e delle conoscenze scientifiche per garantire la
tutela dell'ambiente».

Ciampi invita dunque ad adottare una «strategia di sviluppo» che «deve essere
lungimirante ed equilibrata». In questo campo, «le politiche nazionali devono
integrarsi con quelle dell'Unione europea, che nei suoi Trattati -ricorda il
presidente della Repubblica- afferma l'impegno nei confronti delle aree meno
favorite, includendo tra queste le regioni di montagna».

---------------------

Ti basta?!?!!?
--
Ciao mine
http://metropolis.blogs.com/
BMW 120d Attiva driver
dirty.harry
2005-12-01 09:05:02 UTC
Permalink
Post by Andrea
Ripondo a diversi di quelli che ieri hanno partecipato alla discussione sul
TAV.
Dato che già si era OT perché aprire un altro thread? :-|
Post by Andrea
L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia il
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
Che senso ha e che gusto c'è a dare addosso e offendere gli altri?
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
In linea di massima sarei d'accordo con te, ma è proprio
l'atteggiamento dei no-TAV (dogmatico, arrogante e per niente civico)
che attira questo tipo di risposte. Mandare buste con proiettili alla
Bresso e seminare ordigni (seppure non innescati) nella valle è
civile? Si raccoglie quello che si semina...

Per quanto riguarda il tuo quesito (serve?) ti rispondo che magari non
rivoluzionerà l'economia italiana, ma almeno si farà un passo avanti
verso infrastrutture più moderne e PIU' ecologiche.
--
dirty harry
StefanoRR
2005-12-01 09:08:49 UTC
Permalink
Io ci abito vicino al mugello e non mi pare abbiano devastato proprio nulla.
Se si ragiona così allora non facciamo nemmeno la variante di valico e
abbattiamo quella esistente visto che deturpa pure quella.
Il tav non fa parte di un progetto solo italiano, ma a livello europeo,
quindi che la smettano di dire che fa strage della natura ecc ecc quando poi
magari bubbolano se per venire a firenze trovano coda in autostrada....
Se ci vogliamo cagare fuori da tutto allora va bene basta saperlo, ma è la
stessa mentalità che ha fatto si che nel 2005(ormai 2006) ancora non si
abbia un'autostrada per Roma sul lato tirrenico, e tutte le volte che ci
penso mi fa veramente schifo.
marcinkus
2005-12-01 14:16:57 UTC
Permalink
Post by StefanoRR
Io ci abito vicino al mugello e non mi pare abbiano devastato proprio nulla.
Se si ragiona così allora non facciamo nemmeno la variante di valico e
abbattiamo quella esistente visto che deturpa pure quella.
Il tav non fa parte di un progetto solo italiano, ma a livello europeo,
quindi che la smettano di dire che fa strage della natura ecc ecc quando
poi magari bubbolano se per venire a firenze trovano coda in
autostrada....
Se ci vogliamo cagare fuori da tutto allora va bene basta saperlo, ma è la
stessa mentalità che ha fatto si che nel 2005(ormai 2006) ancora non si
abbia un'autostrada per Roma sul lato tirrenico, e tutte le volte che ci
penso mi fa veramente schifo.
100% quotato.

M.
gas
2005-12-01 17:22:09 UTC
Permalink
Post by StefanoRR
Io ci abito vicino al mugello e non mi pare abbiano devastato proprio nulla.
No è?

E gli acquedotti prosciugati insieme a svariati fiumi della zona del
traforo? E il sequestro del cantiere risalente a 2 anni fa per
inquinamento ambientale?
Ragà sono daccordo che le grandi opere vadano fatte, il problema è che
in Italia poi si sa come vanno le cose e un' opera che, se fatta bene,
avrebbe portato disagi per pochi anni (8 nelle previsioni) è degenerata
in un danno all'ambiente permanente.

Tu sapendo che ti prosciugano i fiumi intorno casa cosa faresti?
myocastor coypus
2005-12-01 09:27:33 UTC
Permalink
Post by Andrea
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
... giriamola così ... visto che fino a prova contraria l'italia è -
più-o-meno - un paese democratico le fisse di poche migliaia di valligiani
contano da niente a immensamente meno di niente rispetto alle esigenze di
qualche decina di milioni di italiani (e pure europei visto che l'europa
c'entra qualcosa). quindi un sistema TAV da RC in su s'ha da fare. troppo
comodo volere l'energia elettrica ma non le centrali, le comodità di buoni
trasporti senza strade & ferrovie, no rifiuti e no
discariche/termovalorizzatori ...... c'è sempre un prezzo da pagare e
qualcuno - SEMPRE - pagherà qualcosa più di altri perchè non è possibile che
qualcuno alla fiane non sia scontento. poi alla fin fine tutto 'sto casino
in val di susa sarà solo il solito mercanteggiamento ... basterà pagare e se
ne torneranno tutti a cuccia a contare i soldini. saluti, davide

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
madmachine
2005-12-01 13:10:44 UTC
Permalink
Post by myocastor coypus
troppo
comodo volere l'energia elettrica ma non le centrali, le comodità di buoni
trasporti senza strade & ferrovie, no rifiuti e no
discariche/termovalorizzatori ...... c'è sempre un prezzo da pagare e
qualcuno - SEMPRE
qui mi hai ricordato un po' la storia della diga del Vajont, così come
l'ha raccontata Marco Paolini nella piéce teatrale mandata in onda dalla
Rai alcuni anni fa. Da un lato c'era la SADE (poi passata all'Enel dopo
la nazionalizzazione) e un'Italia affamata di energia elettrica e quindi
desiderosa di costruire dighe di qua e la' tra le Alpi (l'interesse
nazionale) e dall'altra gli abitanti di Erto e Casso spalleggiati dalla
giornalista Lina Merlin. La vicenda è ormai storia: duecentocinquanta
milioni di metri cubi di terra si staccarono dal monte Toc, un costone
del bacino artificiale, cascando giu' nell'invaso d'acqua pieno fino a
700 mt. di altezza della diga. La frana produsse un'onda di cento
milioni di metri cubi d'acqua, di cui la metà tracimò dalla diga
spazzando via il paese di Longarone e duemila persone.

se vuoi, ho un altro aneddoto più vicino a me. io abito ad acquaviva
delle fonti un paese nella provincia di bari balzato di recente alle
cronache nazionali per due vicende: l'incidente stradale in cui è morto
un giovane poliziotto e l'alluvione di un mese fa fece franare un
terrapieno della linea ferroviaria su cui passava l'ETR Taranto-Milano.
proprio su quest'ultima vicenda verte l'aneddoto. quel terrapieno venne
costruito dieci-dodici anni di taglio su una lama, cioè su un
avallamento del terreno che diventa un improvvisato letto di torrente
con le precipitazioni abbondanti. quella linea ferroviaria andava a
sostituire la vecchia linea Bari-Taranto, velocizzando il tratto di
percorrenza di dieci minuti da Acquaviva a Bari e viceversa (33km). due
giorni dopo l'incidente mi chiamo' un mio amico, di fuori paese. come
spesso accade dopo queste tragedie si crea un pellegrinaggio turistico
verso i luoghi dell'incidente. questo mio amico voleva che
l'accompagnassi in loco e io non seppi dirgli di no. sul posto ci
rendemmo conto di quel che era accaduto due giorni prima e il
proprietario del campo adiacente al terrapieno ce lo confermò. Il
terrapieno aveva funzionato da ostacolo contro l'avanzare delle acque
provenienti dalla Murgia, nonostante avesse un traforo (di grandezza
insufficiente) per il deflusso delle acque. lo capimmo notando del
materiale vegetale impigliato tra i rami degli ulivi: foglie e rami
secchi impigliati sulle cime di alberi alti 4-5 metri. il contadino ebbe
modo di dirci che a suo tempo aveva avvisato l'ingegnere a capo dei
lavori che quella era una lama e quel terrapieno avrebbe bloccato il
deflusso delle acque. ma quando mai capita che un ingegnere prenda
lezioni di geologia e morfologia del territorio da un contadino?
la fortuna ci ha messo una pezza: il terrapieno fu sfondato quando l'ETR
aveva quasi oltrepassato il tratto crollato; se fosse capitato un minuto
prima, non avremmo contato i contusi, ma i morti.

se c'è un interesse nazionale da preservare è proprio quello di
ascoltare questi montanari "cocciuti" e contadini "ignoranti" al fine di
evitare spiacevoli o addirittura tragici errori. non conosco nello
specifico la vicenda della TAV, ma se c'è gente che invece di starsene
al calduccio in casa se ne va a picchettare i cantieri dei lavori in
corso qualcosa dev'esserci dietro. e comunque questi "campanelli
d'allarme" non vanno mai fatti tacere con la prepotenza dell'"interesse
nazionale". la democrazia E' un compromesso di interessi, non il
predominio di un interesse maggioritario sugli interessi delle minoranze.
marcinkus
2005-12-01 14:24:43 UTC
Permalink
Post by madmachine
se c'è un interesse nazionale da preservare è proprio quello di
ascoltare questi montanari "cocciuti" e contadini "ignoranti" al fine di
evitare spiacevoli o addirittura tragici errori. non conosco nello
specifico la vicenda della TAV, ma se c'è gente che invece di starsene
al calduccio in casa se ne va a picchettare i cantieri dei lavori in
corso qualcosa dev'esserci dietro. e comunque questi "campanelli
d'allarme" non vanno mai fatti tacere con la prepotenza dell'"interesse
nazionale". la democrazia E' un compromesso di interessi, non il
predominio di un interesse maggioritario sugli interessi delle minoranze.
A parte il fatto che nella vicenda del Vajont c'era il dolo, poi come
andiamo avanti?
Vai tu in risciò a portare le merci da Lisbona all'Ucraina?

Estendendo il concetto, poi accendiamo i pc con le dinamo a pedali sotto la
scrivania?

E la tua concezione di democrazia è un pò... come dire... distorta, missà.

Faccio un altro esempio: il merdaio di monnezza che i campani non vogliono
eliminare perchè contrari agli inceneritori/termovalorizzatori, dovrebbe
essere lasciato in mezzo alle loro strade invece che spedito in Germania.
Vedrai che in pochi mesi pregherebbero in ginocchio di fare gli impianti.
Io, per lo meno, farei così. Vuoi la tua monnezza? E tienitela! Però poi non
rompere la fava e zitto ad affogare nella tua merda.

Poi ci si lamenta che abbiamo la bolletta elettrica più salata del mondo...
ridicolo.

M.
madmachine
2005-12-01 15:05:52 UTC
Permalink
Post by marcinkus
A parte il fatto che nella vicenda del Vajont c'era il dolo, poi come
andiamo avanti?
andiamo avanti, andiamo avanti, non ti preoccupare che ci andiamo
avanti. quel progresso che tu acclami tanto è solo foga di fare le cose
in fretta passando sulla schiena degli altri. I due esempi citati dal
mio post sono esemplari: la gente del posto aveva ragione, lo Stato o la
controparte no. e tra parentesi: nella vicenda del Vajont non c'era
dolo. non sono andati a costruire laddove già sapevano che c'era una
frana e ci sarebbe stata una strage. lì sono stati commessi degli errori
poi minimizzati o tenuti nascosti. la gente del posto tutto questo lo
sapeva. conosceva il Toc e si ribello' alla SADE. nessuno li ascolto'.
se hai la possibilità guaradati il monologo di Marco Paolini (e non
quella schifezza del film).
Post by marcinkus
E la tua concezione di democrazia è un pò... come dire... distorta, missà.
Faccio un altro esempio: il merdaio di monnezza che i campani non
vogliono eliminare perchè contrari agli inceneritori/termovalorizzatori,
a me pare invece che il "mio" concetto di democrazia non collimi con
quello della maggioranza degli italiani perché qui in italia lo studio
dell'educazione civica è sempre stato un optional. visto che qui si
ragiona sulla pelle degli altri perché non promuovi un comitato per
costruire un termovalorizzatore nella tua città, magari proprio vicino a
casa tua? come cambia la realtà quando invece di commentare la notizia
si è DENTRO la notizia.
Post by marcinkus
Poi ci si lamenta che abbiamo la bolletta elettrica più salata del
mondo... ridicolo.
ah, è la mancanza di termovalorizzatori che genera una bolletta così
salata. e io che credevo fosse perché in Italia c'è ancora il monopolio
nel mercato della distribuzione dell'energia elettrica.
marcinkus
2005-12-01 17:25:29 UTC
Permalink
Post by marcinkus
A parte il fatto che nella vicenda del Vajont c'era il dolo, poi come
andiamo avanti?
andiamo avanti, andiamo avanti, non ti preoccupare che ci andiamo avanti.
quel progresso che tu acclami tanto è solo foga di fare le cose in fretta
passando sulla schiena degli altri. I due esempi citati dal mio post sono
esemplari: la gente del posto aveva ragione, lo Stato o la controparte no.
e tra parentesi: nella vicenda del Vajont non c'era dolo. non sono andati
a costruire laddove già sapevano che c'era una frana e ci sarebbe stata
una strage. lì sono stati commessi degli errori poi minimizzati o tenuti
nascosti.
Dunque: dolo.
la gente del posto tutto questo lo sapeva. conosceva il Toc e si ribello'
alla SADE. nessuno li ascolto'. se hai la possibilità guaradati il
monologo di Marco Paolini (e non quella schifezza del film).
Post by marcinkus
E la tua concezione di democrazia è un pò... come dire... distorta, missà.
Faccio un altro esempio: il merdaio di monnezza che i campani non
vogliono eliminare perchè contrari agli inceneritori/termovalorizzatori,
a me pare invece che il "mio" concetto di democrazia non collimi con
quello della maggioranza degli italiani perché qui in italia lo studio
dell'educazione civica è sempre stato un optional. visto che qui si
ragiona sulla pelle degli altri perché non promuovi un comitato per
costruire un termovalorizzatore nella tua città, magari proprio vicino a
casa tua? come cambia la realtà quando invece di commentare la notizia si
è DENTRO la notizia.
Che non esista l'educazione civica lo sappiamo, e credo sia una scelta
deliberata dei nostri politicanti, che sono i primi a dare il pessimo
esempio.
Ora però non esiste nemmeno più l'educazione tout court, e nemmeno il
buonsenso.
Ad ogni modo, c'entra poco col concetto di democrazia. Per ribaltare il tuo
ragionamento, pochi non possono tenere in scacco l'intero paese. Questo si
chiama terrorismo.

Inoltre ritengo che gli italiani, con la loro ignoranza e disinteresse
nell'informarsi, si meritano il 100% delle disfunzioni infrastrutturali che
si ritrovano.

Personalmente, sarei del tutto favorevole anche ad avere una centrale
nucleare nel mio giardino. Lo stesso per un termovalorizzatore: nessun
problema.
Post by marcinkus
Poi ci si lamenta che abbiamo la bolletta elettrica più salata del
mondo... ridicolo.
ah, è la mancanza di termovalorizzatori che genera una bolletta così
salata. e io che credevo fosse perché in Italia c'è ancora il monopolio
nel mercato della distribuzione dell'energia elettrica.
No, è la mancanza di centrali nucleari e di investimenti.
Il monopolio nella distribuzione è un effetto delle altre scelte a monte.
E, aggiungo, in Italia non c'è ancora la mentalità per cui i servizi si
pagano, e i disservizi no.
Vale per l'elettricità, per i telefoni, per le autostrade, etc... sia quando
funzionano che quando fanno schifo, caso in cui la possibilità di fare delle
class action demolirebbe le rendite di posizione (non è mica un caso che
l'introduzione della class action venga osteggiata da TUTTO
l'establishment).
Tutta la legislazione è improntata non sul consumatore finale e i suoi
diritti (e doveri), ma sul sistema produttivo, che oltretutto subisce
pesanti ingerenze statali o, in seguito alle agghiaccianti (nelle modalità)
privatizzazioni, monopoli privati.
Il consumatore, che dovrebbe essere "re" in un sistema economico
funzionante, in Italia è il soggetto più debole, ovvero un pollo da
spennare.

M.
madmachine
2005-12-01 17:56:54 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Dunque: dolo.
no è colposo.

1969
17 dicembre si conclude il processo di primo grado. L'accusa chiede 21
anni per tutti gli imputati per disastro colposo di frana e disastra
colposo d'inondazione, aggravati dalla previsione dell'evento e omicidi
colposi plurimi aggravati. Vengono condannati a sei anni di reclusione
Biadene, Batini e Violin, per omicidio colposo, colpevoli di non aver
avvertito e di non avere messo in moto lo sgombero; assolti tutti gli
altri. Non viene riconosciuta la prevedibilità della frana.
1970
26 luglio inizia a L'Aquila il Processo d'Appello, con lo stralcio della
posizione di Batini, gravemente ammalato.

3 ottobre la sentenza riconosce la totale colpevolezza di Biadene e
Sensidoni: il primo viene condannato a 3 anni di reclusione, il secondo
ad un anno e mezzo; Violin e tutti gli altri vengono assolti.
Post by marcinkus
No, è la mancanza di centrali nucleari e di investimenti.
sulla mancanza di opportuni investimenti ti do ragione perché lo
scrivono da anni tutti gli economisti e analisti nazionali e
internazionali. ma sul nucleare proprio no. non ho sentito alcuna voce
autorevole, scientifica ed economica, che proponga per l'italia la
soluzione nucleare. magari potremmo chiederlo al premio nobel Rubbia se
il nucleare va bene. sono pienamente d'accordo con la posizione di
Taffo: forse quel referendum non doveva essere proposto sulla scia
emotiva del disastro di Cernobyl, ma l'errore più grave è stato non aver
pianificato un'alternativa dopo il 1989.
questa proposta del nucleare in italia è mossa da alcuni politici a
difesa di un "patriottismo energetico" usato come propaganda. Un finto
progresso nostalgico (del passato). il nucleare come opzione energetica
fa parte del passato. oggi si stanno sperimentando alternative su cui
sarebbe più opportuno per noi italiani puntare. altrimenti noi nel 2020
ci ritroveremmo con il nucleare mentre altrove saranno già andati ben oltre.
madmachine
2005-12-01 18:18:02 UTC
Permalink
Post by madmachine
no è colposo.
1969
17 dicembre si conclude il processo di primo grado. L'accusa chiede 21
anni per tutti gli imputati per disastro colposo di frana e disastra
colposo d'inondazione, aggravati dalla previsione dell'evento e omicidi
colposi plurimi aggravati. Vengono condannati a sei anni di reclusione
Biadene, Batini e Violin, per omicidio colposo, colpevoli di non aver
avvertito e di non avere messo in moto lo sgombero; assolti tutti gli
altri. Non viene riconosciuta la prevedibilità della frana.
1970
26 luglio inizia a L'Aquila il Processo d'Appello, con lo stralcio della
posizione di Batini, gravemente ammalato.
3 ottobre la sentenza riconosce la totale colpevolezza di Biadene e
Sensidoni: il primo viene condannato a 3 anni di reclusione, il secondo
ad un anno e mezzo; Violin e tutti gli altri vengono assolti.
ho dimenticato di menzionare l'epilogo giudiziario:

1971
15-25 marzo Processo di Cassazione a Roma: viene confermato il verdetto
del processo di secondo grado, ma vengono ridotte le pene a Biadene e a
Sensidoni: il primo è condannato a due anni di reclusione, il secondo a
dieci mesi.
Count Brass
2005-12-01 18:36:29 UTC
Permalink
Post by madmachine
Post by Count Brass
ci sara' di sicuro ma forse non della profondita' che ti aspetteresti visto
che secondo il Corsera di oggi gli slogan piu' gettonati ai picchetti erano
(nell'ordine): "Nassiriya, Nassiriya" e "Il tricolore lo vediamo bene solo
sulle vostre bare".
se si dovessero giudicare le manifestazioni e i comitati contro-qualcosa
solo basandosi su alcuni striscioni o slogan "coloriti" allora tutte
queste manifestazioni collettive sarebbero, all'occhio della opinione
pubblica, sbagliate e pretestuose.
e difatti secondo te queste manifestazioni in Val di Susa all'occhio dell'opinione
pubblica come sembrano, scusa?. Sacrosante?. Forse non garba riconoscerlo ma
il sentimento del Piemonte (tanto per citare la regione piu' interessata) non
e' esattamente di solidarieta'... ed il resto dell'Italia e' allibito che si
rischi di perdere un'occasione tale per la miopia di quattro gatti capitanati
da personaggi stile Agnoletto ed affini.
Post by madmachine
anche i verdi e alcuni comitati qui in provincia di bari denunciarono i
pericoli degli abusi contro l'assetto idrogeologico del territorio anni
prima dei danni, dei morti accaduti deu mesi fa. e solo la fortuna ha
salvato i passeggeri dell'Eurostar. queste cassandre allora non furono
ascoltate. e adesso riecheggiano i loro "ve lo avevamo detto!" e
svolazzano le loro carte di denunce, perizie, controperizie.
senti, e' da venti anni che seguo la politica ed e' da venti anni che vedo
i Verdi dire di NO a tutto e a predire sciagure OVUNQUE e COMUNQUE.... cosi'
e' facile prima o poi poter dire "ve lo avevamo detto"... basta la statistica,
anche un'orologio rotto due volte al giorno segna l'ora giusta.

Figurati poi che una volta ho letto un'editoriale di un pirla che sosteneva
che era inutile pianificare cose come la variante di Mestre (che si sarebbero
completate nel 2010 o giu' di li') perche' tanto si sa che questa crisi globale
del clima ci avrebbe spazzato via da li' a pochi anni. Ma daaaai.... ma con
questa mentalita' manco scendi dal letto la mattina, cazzo.

E non credere che la gente non se ne sia accorta, eh?... proprio oggi vedevo
le percentuali prese da quel partito a Messina, dove si presume che causa la
questione del Ponte i Verdi avrebbero avuto una bella cassa di risonanza....
ebbene?, hanno preso l'1.9%.... tanto quanto alcune di quelle liste scalcagnate
della serie "Messina nel mio cuore" di un Pippo Sbezzeguti (nome inventato)
qualsiasi. E ben gli sta!, hahahahahahaha.
Post by madmachine
Post by Count Brass
la variante alternativa sempre secondo il Corsera e'/era gia' pronta.....
e
Post by madmachine
Post by Count Brass
passa per la Svizzera per unire Lione con Trieste. C'e' voluta tutta l'influenza
di Ciampi in Europa per farla passare dall'Italia. Fa piacere vedere come
tentare
Post by madmachine
Post by Count Brass
di lavorare per il proprio paese viene ripagato...
certo. c'è solo Ciampi a lavorare per l'Italia.
e chi dovrebbe farlo al suo posto, Greenpeace?
marcinkus
2005-12-01 19:16:22 UTC
Permalink
Post by madmachine
Post by marcinkus
Dunque: dolo.
no è colposo.
Ok, al di là delle distinzioni giuridiche, diciamo che c'era palese
malafede, che è costata un sacco di vite. A casa mia basta e avanza per dire
che uno è colpevole.
Post by madmachine
Post by marcinkus
No, è la mancanza di centrali nucleari e di investimenti.
sulla mancanza di opportuni investimenti ti do ragione perché lo scrivono
da anni tutti gli economisti e analisti nazionali e internazionali. ma sul
nucleare proprio no. non ho sentito alcuna voce autorevole, scientifica ed
economica, che proponga per l'italia la soluzione nucleare. magari
potremmo chiederlo al premio nobel Rubbia se il nucleare va bene. sono
pienamente d'accordo con la posizione di Taffo: forse quel referendum non
doveva essere proposto sulla scia emotiva del disastro di Cernobyl, ma
l'errore più grave è stato non aver pianificato un'alternativa dopo il
1989.
questa proposta del nucleare in italia è mossa da alcuni politici a difesa
di un "patriottismo energetico" usato come propaganda. Un finto progresso
nostalgico (del passato). il nucleare come opzione energetica fa parte del
passato. oggi si stanno sperimentando alternative su cui sarebbe più
opportuno per noi italiani puntare. altrimenti noi nel 2020 ci
ritroveremmo con il nucleare mentre altrove saranno già andati ben oltre.
Cosa si sta sperimentando, di grazia?
E dire che sull'energia pensavo di essere abbastanza informato...
E, cmq, al 2020 come ci arriviamo?

M.
madmachine
2005-12-01 19:38:02 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Ok, al di là delle distinzioni giuridiche,
diciamo che la differenza è negli anni che ti fai di galera. se uccidi
con premeditazione ti fai tot. anni, se lo fai in maniera colposa (per
negligenza e incuria) finisci per uccidere 2.000 persone e beccarti due
anni al massimo. com'è successo.
Post by marcinkus
Cosa si sta sperimentando, di grazia?
qui in italia niente, se i fondi vengono "distratti" o congelati per un
reingresso nell'era nucleare. e mentre noi pensiamo a ritornare al 1989
(quanto a mentalità energetica) altrove si sperimenta. leggi i post di
Taffo. Giappone e Germania hanno bloccato i fondi per lo sviluppo del
nucleare. ci dovrebbe essere anche un articolo dell'economist riguardo
all'"economicità" del nucleare tutta da verificare.
ti risparmio una reply del tipo "ma davvero credi nel solare?" tanto è
come impantanarsi nella discussione se l'ibrido è il futuro e il diesel
no. sarà il futuro a dirlo, non io o tu oggi. le doti divinatorie
conserviamole per il superenalotto.
marcinkus
2005-12-01 19:48:04 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Ok, al di là delle distinzioni giuridiche,
diciamo che la differenza è negli anni che ti fai di galera. se uccidi con
premeditazione ti fai tot. anni, se lo fai in maniera colposa (per
negligenza e incuria) finisci per uccidere 2.000 persone e beccarti due
anni al massimo. com'è successo.
Eh appunto. Ma il problema sta nel non funzionamento del sistema
legislativo-giudiziale italiano che non punisce adeguatamente questa
colposità tragica.
Post by marcinkus
Cosa si sta sperimentando, di grazia?
qui in italia niente, se i fondi vengono "distratti" o congelati per un
reingresso nell'era nucleare. e mentre noi pensiamo a ritornare al 1989
(quanto a mentalità energetica) altrove si sperimenta. leggi i post di
Taffo. Giappone e Germania hanno bloccato i fondi per lo sviluppo del
nucleare. ci dovrebbe essere anche un articolo dell'economist riguardo
all'"economicità" del nucleare tutta da verificare.
ti risparmio una reply del tipo "ma davvero credi nel solare?" tanto è
come impantanarsi nella discussione se l'ibrido è il futuro e il diesel
no. sarà il futuro a dirlo, non io o tu oggi. le doti divinatorie
conserviamole per il superenalotto.
Ok, continuo a non aver letto cosa si stia sperimentando.

Il problema è molto semplice: abbiamo bisogno di fonti energetiche ORA. Fra
50 anni probabilmente avremo anche il teletrasporto, ma vorrei arrivarci
possibilmente con l'acqua calda e il pc acceso.

Il nuke non è detto che sia economicamente conveniente (personalmente
ritengo lo sia) secondo l'economist (che non mi risulta sia la bibbia
scientifica, e te lo dico da abbonato), ma c'è, adesso, e funziona.
O mi si dicono le alternative, oppure continuiamo a bruciare petrolio se non
vogliamo le centrali a fissione.
Il resto sono sogni, e i sogni non accendono le lampadine.

M.
madmachine
2005-12-01 20:07:19 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Il problema è molto semplice: abbiamo bisogno di fonti energetiche ORA.
Fra 50 anni probabilmente avremo anche il teletrasporto, ma vorrei
arrivarci possibilmente con l'acqua calda e il pc acceso.
il problema è che una centrale nucleare non la innalzi dall'oggi al
domani. stiamo chiosando su una tratta TAV i cui cantieri soo aperti ora
e la consegna avverrà nel 2020. quanto tempo ci vuole per mettere su in
sicurezza una centrale nucleare?
il problema è strategico: se il nucleare non è il futuro e noi
riavvolgiamo il nastro del tempo al 1989 (anno della sciagura nazionale)
tutto il denaro speso in questa impresa e il tempo occorrente per
realizzarlo sarà inutile. abbiamo nel nostro paese un premio nobel,
Rubbia, uno dei pochi cervelli non in fuga. qui l'unica lampadina che
non si accende (per mancanza di qualcosa che non è l'energia elettrica)
è quella che i fumettisti della Disney raffigurano sopra la testa di
Archimede.
Blak
2005-12-01 23:26:56 UTC
Permalink
Post by madmachine
il problema è che una centrale nucleare non la innalzi dall'oggi al
domani.
nemmeno una centrale termoelettrica. Ma non ci vogliono nemmeno 30 anni,
ed è il motivo per cui oggi paghiamo i coglioni che non hanno voluto
all'epoca il nucleare in italia.
Post by madmachine
stiamo chiosando su una tratta TAV i cui cantieri soo aperti ora
e la consegna avverrà nel 2020. quanto tempo ci vuole per mettere su in
sicurezza una centrale nucleare?
ROTFL! mettere in sicurezza cosa?????? ma di cosa cazzo stai parlando?
comunque guarda che le avevamo già delle centrali nucleari in italia,
sveglia!
Post by madmachine
il problema è strategico: se il nucleare non è il futuro e noi
riavvolgiamo il nastro del tempo al 1989 (anno della sciagura nazionale)
tutto il denaro speso in questa impresa e il tempo occorrente per
realizzarlo sarà inutile.
LOL
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Blak
2005-12-01 23:22:59 UTC
Permalink
Post by madmachine
(quanto a mentalità energetica) altrove si sperimenta. leggi i post di
Taffo.
aria fritta insomma...
Post by madmachine
Giappone e Germania hanno bloccato i fondi per lo sviluppo del
nucleare. ci dovrebbe essere anche un articolo dell'economist riguardo
all'"economicità" del nucleare tutta da verificare.
a parte l'economist che per certe cose imho è fazioso, comunque sia, il
nucleare ha anche un valore aggiunto: l'indipendenza. Perchè la guerra
in iraq per il petrolio non è gratis, caro.
Post by madmachine
ti risparmio una reply del tipo "ma davvero credi nel solare?" tanto è
come impantanarsi nella discussione se l'ibrido è il futuro e il diesel
no. sarà il futuro a dirlo, non io o tu oggi. le doti divinatorie
conserviamole per il superenalotto.
appunto, nel presente il nucleare c'è. Per tutti i paesi moderni, tranne
noi, che infatti non lo siamo.
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
GenTLe
2005-12-01 20:07:11 UTC
Permalink
Post by madmachine
progresso nostalgico (del passato). il nucleare come opzione
energetica
fa parte del passato.
Già, infatti il National Ignition Facility in costruzione in USA e gli
investimenti sul JET in UK sono "passato" :-////
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
GenTLe
2005-12-01 20:15:44 UTC
Permalink
Post by GenTLe
Già, infatti il National Ignition Facility in costruzione in USA e gli
investimenti sul JET in UK sono "passato" :-////
PS: senza dimenticare i diorami presentati in Cina dopo il primo volo
spaziale di un loro astronauta, che mostravano stazioni di estrazione lunare
di Elio3... E "casualmente" Bush ha ritirato fuori la questione delle
esplorazioni lunari, accantonate da anni, giusto 2 mesi dopo...

PS2: dai uno sguardo a questa tabella:
http://hid.casaccia.enea.it/ENuc-Math.htm
Il Jap è quello che (a fine 2003) ha pianificato il maggior numero di nuovi
reattori. Meno male che non ci investiva eh...
E l'India dietro. E noi qui a ciucciarci i pollici con dighe (come se non
facessero danno all'ambiente...) le pale e queste cose che costano N e danno
1...
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
madmachine
2005-12-01 21:37:06 UTC
Permalink
Post by GenTLe
PS: senza dimenticare i diorami presentati in Cina dopo il primo volo
spaziale di un loro astronauta, che mostravano stazioni di estrazione lunare
di Elio3... E "casualmente" Bush ha ritirato fuori la questione delle
esplorazioni lunari, accantonate da anni, giusto 2 mesi dopo...
con te è troppo facile
Post by GenTLe
Post by Aptivo
un giorno le spareremo nello spazio.
Questo non nei prossimi 200 anni almeno :-)
Ne parlavo giusto qualche mese fa con un amico (il più giovane fisico
nucleare responsabile di pila atomica, la Sorin, collaboratore e amico di
Rubbia, ora 65enne). La % di rischio di un volo spaziale è _enormemente_
alta per qualunque uso di questo genere, e non scenderà a breve.
GenTLe
2005-12-01 23:05:09 UTC
Permalink
Post by madmachine
con te è troppo facile
E' abbastanza evidente che tu non sappia di che parli :-)
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
Blak
2005-12-01 23:16:03 UTC
Permalink
Post by madmachine
Post by GenTLe
PS: senza dimenticare i diorami presentati in Cina dopo il primo volo
spaziale di un loro astronauta, che mostravano stazioni di estrazione lunare
di Elio3... E "casualmente" Bush ha ritirato fuori la questione delle
esplorazioni lunari, accantonate da anni, giusto 2 mesi dopo...
con te è troppo facile
LOL
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
GenTLe
2005-12-01 23:52:56 UTC
Permalink
LOL
Eheheh, non è una mia idea strampalata questa... Ne hanno parlato
approfonditamente diversi ricercatori universitari impegnati in studi
internazionali sulla fusione atomica al JET in UK.
La fusione si può fare con diversi materiali.
Per ora si è realizzata (e già diversi anni fa con il sistema a confinamento
magnetico tokamak si è arrivati anche al punto di pareggio tra energia
immessa per portare il combustibile in forma di plasma a 4keV, che è la
"temperatura" di ignizione) la fusione deuterio trizio.
Peccato che la stessa abbia qualche problema: genera neutroni liberi che
vanno ad attivare il materiale entro cui la reazione si verifica (con ovvi
problemi di smaltimento successivo); tali neutroni possono essere usati per
arricchire materiali fissili (leggi produzione armamenti, con ovvie
conseguenze negative sull'opinione pubblica); infine il trizio è radioattivo
e deve essere generato dall'uomo in quanto a differenza del deuterio non è
presente che in tracce sulla terra, è quindi di difficile "trattamento".
Lo step successivo è la reazione deuterio elio3 (prima ho fatto un
refuso...). Il problema tecnico di base è che la "temperatura" di ignizione
in questo caso sale alla bellezza di 30keV (fai conto che i 4keV di prima
sono qualcosa come 100 milioni di gradi kelvin) ed un'altro di cui scriverò
sotto.
I vantaggi invece sono: produzione di energia superiore a quella
deuterio-trizio (ma non di moltissimo), emissione di protoni ed elio4, che
sono innocui.
Il vero grosso problema è che di elio3 sulla terra non ce n'è, in quanto
esso è generato in prima istanza dalle radiazioni cosmiche che colpiscono i
pianeti, e sulla terra l'atmosfera (per nostra fortuna, altrimenti altro che
vita sulla terra) li blocca in massima parte.
Sulla luna invece ce n'è in grande abbondanza.
E c'è da dire un'altra cosa. Un carico di He3 che riempia la stiva
dell'attuale vecchio Shuttle è in grado (con i calcoli teorici effettuati in
base alla sua resa) di generare abbastanza energia elettrica da mantenere
per UN ANNO gli interi USA.

Quando il petrolio sarà esaurito e la tecnologia per sfruttare centrali a
fusione He3-De, chi avrà in mano le riserve lunari di He3 sarà la nuova e
più potente nazione del mondo.
Ora è più chiaro?
E chissà perché la Cina si affrettata a dire che loro "Nooooo.... Non
cerchiamo He3...." (http://www.china.org.cn/english/scitech/111289.htm) e
intanto mostrava ipotetiche stazioni di estrazione...
Un altro esempio? Leggetevi questa intervista a Luan Enjie, viceministro
della Commission of Science, Technology and Industry for National Defense e
direttore della China National Aerospace Administration (CNAA):
http://english.people.com.cn/200303/03/eng20030303_112605.shtml, specie
nella parte in cui dice "The moon has become the focal point wherein future
aerospace powers contend for strategic resources. The moon contains various
special resources for humanity to develop and use, the mineral and energy
resources unique to the moon are important supplement and reserve to lunar
resources, which will generate far-reaching influence on the sustainable
development of human society. The helium-3 resource unique to lunar soil is
a clean, efficient, safe and cheap new-type nuclear fusion fuel for
mankind's future long-term use, and it will help change the energy structure
of human society. Each gram of gold costs 11 US dollars, whereas each gram
of helium-3 costs 400 US dollars. With the beginning of the 21st century,
various countries around the world have shown stronger interest in lunar
resources"

Volete darmi del visionario? Fate pure, non è un mio problema, tra 30 anni
ne riparleremo :-))
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
Blak
2005-12-01 23:06:19 UTC
Permalink
Post by madmachine
Post by marcinkus
No, è la mancanza di centrali nucleari e di investimenti.
sulla mancanza di opportuni investimenti ti do ragione perché lo
scrivono da anni tutti gli economisti e analisti nazionali e
internazionali. ma sul nucleare proprio no. non ho sentito alcuna voce
autorevole, scientifica ed economica, che proponga per l'italia la
soluzione nucleare.
appunto, ti sei mai chiesto come mai? Sei sicuro che sia davvero perchè
il nucleare non va bene?
Post by madmachine
magari potremmo chiederlo al premio nobel Rubbia se
il nucleare va bene. sono pienamente d'accordo con la posizione di
Taffo: forse quel referendum non doveva essere proposto sulla scia
emotiva del disastro di Cernobyl, ma l'errore più grave è stato non aver
pianificato un'alternativa dopo il 1989.
continuate a parlare di queste alternative, elencatecele per favore.
Post by madmachine
questa proposta del nucleare in italia è mossa da alcuni politici a
difesa di un "patriottismo energetico" usato come propaganda.
veramente è l'esatto contrario.
Post by madmachine
Un finto
progresso nostalgico (del passato). il nucleare come opzione energetica
fa parte del passato.
per niente.
Post by madmachine
oggi si stanno sperimentando alternative su cui
sarebbe più opportuno per noi italiani puntare.
ah si? tipo? sentiamo...
Post by madmachine
altrimenti noi nel 2020
ci ritroveremmo con il nucleare mentre altrove saranno già andati ben oltre.
ROTFL!
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Blak
2005-12-01 23:03:58 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Post by madmachine
ah, è la mancanza di termovalorizzatori che genera una bolletta così
salata. e io che credevo fosse perché in Italia c'è ancora il monopolio
nel mercato della distribuzione dell'energia elettrica.
No, è la mancanza di centrali nucleari e di investimenti.
Il monopolio nella distribuzione è un effetto delle altre scelte a monte.
quoto
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Count Brass
2005-12-01 16:04:10 UTC
Permalink
Post by madmachine
se c'è un interesse nazionale da preservare è proprio quello di
ascoltare questi montanari "cocciuti" e contadini "ignoranti" al fine di
evitare spiacevoli o addirittura tragici errori. non conosco nello
specifico la vicenda della TAV, ma se c'è gente che invece di starsene
al calduccio in casa se ne va a picchettare i cantieri dei lavori in
corso qualcosa dev'esserci dietro.
ci sara' di sicuro ma forse non della profondita' che ti aspetteresti visto
che secondo il Corsera di oggi gli slogan piu' gettonati ai picchetti erano
(nell'ordine): "Nassiriya, Nassiriya" e "Il tricolore lo vediamo bene solo
sulle vostre bare".
Post by madmachine
e comunque questi "campanelli
d'allarme" non vanno mai fatti tacere con la prepotenza dell'"interesse
nazionale". la democrazia E' un compromesso di interessi, non il
predominio di un interesse maggioritario sugli interessi delle minoranze.
la variante alternativa sempre secondo il Corsera e'/era gia' pronta..... e
passa per la Svizzera per unire Lione con Trieste. C'e' voluta tutta l'influenza
di Ciampi in Europa per farla passare dall'Italia. Fa piacere vedere come tentare
di lavorare per il proprio paese viene ripagato...

Rischia cosi' di aumentare il numero di paesi che ringrazia il belpaese mandolinaro:
la Francia ancora ci ringrazia per la graziosa sovvenzione annuale alla loro
industria nucleare (che gli ha permesso di ottenere il recente appalto per
il prototipo del reattore a fusione, una barca di soldi nel breve termine ed
un futuro di grasse commesse se riesce nell'impresa) che adesso e' giunta l'ora
di fare qualche regalino agli Svizzeri che poveracci messi male come stanno
ne hanno proprio bisogno.
madmachine
2005-12-01 17:35:09 UTC
Permalink
Post by Count Brass
ci sara' di sicuro ma forse non della profondita' che ti aspetteresti visto
che secondo il Corsera di oggi gli slogan piu' gettonati ai picchetti erano
(nell'ordine): "Nassiriya, Nassiriya" e "Il tricolore lo vediamo bene solo
sulle vostre bare".
se si dovessero giudicare le manifestazioni e i comitati contro-qualcosa
solo basandosi su alcuni striscioni o slogan "coloriti" allora tutte
queste manifestazioni collettive sarebbero, all'occhio della opinione
pubblica, sbagliate e pretestuose.
anche i verdi e alcuni comitati qui in provincia di bari denunciarono i
pericoli degli abusi contro l'assetto idrogeologico del territorio anni
prima dei danni, dei morti accaduti deu mesi fa. e solo la fortuna ha
salvato i passeggeri dell'Eurostar. queste cassandre allora non furono
ascoltate. e adesso riecheggiano i loro "ve lo avevamo detto!" e
svolazzano le loro carte di denunce, perizie, controperizie.
Post by Count Brass
la variante alternativa sempre secondo il Corsera e'/era gia' pronta..... e
passa per la Svizzera per unire Lione con Trieste. C'e' voluta tutta l'influenza
di Ciampi in Europa per farla passare dall'Italia. Fa piacere vedere come tentare
di lavorare per il proprio paese viene ripagato...
certo. c'è solo Ciampi a lavorare per l'Italia.
Count Brass
2005-12-01 18:31:08 UTC
Permalink
Post by madmachine
Post by Count Brass
ci sara' di sicuro ma forse non della profondita' che ti aspetteresti visto
che secondo il Corsera di oggi gli slogan piu' gettonati ai picchetti erano
(nell'ordine): "Nassiriya, Nassiriya" e "Il tricolore lo vediamo bene solo
sulle vostre bare".
se si dovessero giudicare le manifestazioni e i comitati contro-qualcosa
solo basandosi su alcuni striscioni o slogan "coloriti" allora tutte
queste manifestazioni collettive sarebbero, all'occhio della opinione
pubblica, sbagliate e pretestuose.
e difatti secondo te queste manifestazioni in Val di Susa all'occhio dell'opinione
pubblica come sembrano, scusa?. Sacrosante?. Forse non garba riconoscerlo ma
il sentimento del Piemonte (tanto per citare la regione piu' interessata) non
e' esattamente di solidarieta'... ed il resto dell'Italia e' allibito che si
rischi di perdere un'occasione tale per la miopia di quattro gatti capitanati
da personaggi stile Agnoletto ed affini.
Post by madmachine
anche i verdi e alcuni comitati qui in provincia di bari denunciarono i
pericoli degli abusi contro l'assetto idrogeologico del territorio anni
prima dei danni, dei morti accaduti deu mesi fa. e solo la fortuna ha
salvato i passeggeri dell'Eurostar. queste cassandre allora non furono
ascoltate. e adesso riecheggiano i loro "ve lo avevamo detto!" e
svolazzano le loro carte di denunce, perizie, controperizie.
senti, e' da venti anni che seguo la politica ed e' da venti anni che vedo
i Verdi dire di NO a tutto e a predire sciagure OVUNQUE e COMUNQUE.... cosi'
e' facile prima o poi poter dire "ve lo avevamo detto"... basta la statistica,
anche un'orologio rotto due volte al giorno segna l'ora giusta.

Figurati poi che una volta ho letto un'editoriale di un pirla che sosteneva
che era inutile pianificare cose come la variante di Mestre (che si sarebbero
completate nel 2010 o giu' di li') perche' tanto si sa che questa crisi globale
del clima ci avrebbe spazzato via da li' a pochi anni. Ma daaaai.... ma con
questa mentalita' manco scendi dal letto la mattina, cazzo.

E non credere che la gente non se ne sia accorta, eh?... proprio oggi vedevo
le percentuali prese da quel partito a Messina, dove si presume che causa la
questione del Ponte i Verdi avrebbero avuto una bella cassa di risonanza....
ebbene?, hanno preso l'1.9%.... tanto quanto alcune di quelle liste scalcagnate
della serie "Messina nel mio cuore" di un Pippo Sbezzeguti (nome inventato)
qualsiasi. E ben gli sta!, hahahahahahaha.
Post by madmachine
Post by Count Brass
la variante alternativa sempre secondo il Corsera e'/era gia' pronta..... e
passa per la Svizzera per unire Lione con Trieste. C'e' voluta tutta l'influenza
di Ciampi in Europa per farla passare dall'Italia. Fa piacere vedere come tentare
di lavorare per il proprio paese viene ripagato...
certo. c'è solo Ciampi a lavorare per l'Italia.
e chi dovrebbe farlo, Greenpeace?
madmachine
2005-12-01 18:57:12 UTC
Permalink
Post by Count Brass
e difatti secondo te queste manifestazioni in Val di Susa all'occhio dell'opinione
pubblica come sembrano, scusa?. Sacrosante?. Forse non garba riconoscerlo ma
il sentimento del Piemonte (tanto per citare la regione piu' interessata) non
e' esattamente di solidarieta'... ed il resto dell'Italia e' allibito che si
rischi di perdere un'occasione tale per la miopia di quattro gatti capitanati
da personaggi stile Agnoletto ed affini.
secondo me dovresti mettere in dubbio un po' delle tue convinzioni.
credi troppo al corsera e poco ai manifestanti. i giornalisti non hanno
mai avuto doti profetiche, tant'è che fanno cronaca dopo gli avvenimenti
e non prima. se in italia per 18 anni abbiamo osannato un pupazzo rosso
di nome gabibbo è stato anche per mancanza di verve giornalistica da
parte dei media dell'informazione.
lungi da me accostarmi a Agnoletto. ma va detto che lui è stato uno dei
promotori di una sessione all'Europarlamento dove un delegato irakeno
denunciò i fatti di Falluja e l'uso di armi chimiche da parte americana.
nel frattempo qui in italia i giornalisti lanciavano esaltanti notizie
circa la lecciso che lascia albano o qualche altra amenità del genere.
Post by Count Brass
senti, e' da venti anni che seguo la politica ed e' da venti anni che vedo
i Verdi dire di NO a tutto e a predire sciagure OVUNQUE e COMUNQUE.... cosi'
e' facile prima o poi poter dire "ve lo avevamo detto"... basta la statistica,
anche un'orologio rotto due volte al giorno segna l'ora giusta.
in Val di Susa sono tutti verdi? A Messina e Reggio Calabria sono tutti
verdi? a me non risulta.
marcinkus
2005-12-01 19:20:08 UTC
Permalink
Post by Count Brass
e difatti secondo te queste manifestazioni in Val di Susa all'occhio dell'opinione
pubblica come sembrano, scusa?. Sacrosante?. Forse non garba riconoscerlo ma
il sentimento del Piemonte (tanto per citare la regione piu' interessata) non
e' esattamente di solidarieta'... ed il resto dell'Italia e' allibito che si
rischi di perdere un'occasione tale per la miopia di quattro gatti capitanati
da personaggi stile Agnoletto ed affini.
secondo me dovresti mettere in dubbio un po' delle tue convinzioni. credi
troppo al corsera e poco ai manifestanti. i giornalisti non hanno mai
avuto doti profetiche, tant'è che fanno cronaca dopo gli avvenimenti e non
prima. se in italia per 18 anni abbiamo osannato un pupazzo rosso di nome
gabibbo è stato anche per mancanza di verve giornalistica da parte dei
media dell'informazione.
lungi da me accostarmi a Agnoletto. ma va detto che lui è stato uno dei
promotori di una sessione all'Europarlamento dove un delegato irakeno
denunciò i fatti di Falluja e l'uso di armi chimiche da parte americana.
Ma quali armi chimiche?
La panzana delle bombe al fosforo, utilizzate da decenni e presenti in tutti
gli arsenali convenzionali del mondo?
Quelle?

Lascia stare agnolotto, credibile come godzilla vestito in tutina rosa.
Post by Count Brass
senti, e' da venti anni che seguo la politica ed e' da venti anni che vedo
i Verdi dire di NO a tutto e a predire sciagure OVUNQUE e COMUNQUE.... cosi'
e' facile prima o poi poter dire "ve lo avevamo detto"... basta la statistica,
anche un'orologio rotto due volte al giorno segna l'ora giusta.
in Val di Susa sono tutti verdi? A Messina e Reggio Calabria sono tutti
verdi? a me non risulta.
In Val di Susa si fanno i propri interessi. Punto.
Il resto del paese ha altri interessi. Punto.

Secondo me il resto del paese dovrebbe avere una rilevanza maggiore.
Punto.

M.
madmachine
2005-12-01 19:43:02 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Ma quali armi chimiche?
quelle dello speciale mandato in onda da rainews24, acclamato dai media
internazionali (BBC in testa). quelle per intenderci che bruciano la
carne fino alle ossa lasciando illesi i vestiti.
facciamo così per capodanno te ne vai in un posto sperduto e festeggi
sparando un po' di queste armi convenzionali. poi torni e mi racconti
come hai passato il cenone di san silvestro.
marcinkus
2005-12-01 19:52:16 UTC
Permalink
Post by madmachine
Post by marcinkus
Ma quali armi chimiche?
quelle dello speciale mandato in onda da rainews24, acclamato dai media
internazionali (BBC in testa). quelle per intenderci che bruciano la carne
fino alle ossa lasciando illesi i vestiti.
facciamo così per capodanno te ne vai in un posto sperduto e festeggi
sparando un po' di queste armi convenzionali. poi torni e mi racconti come
hai passato il cenone di san silvestro.
Ah allora è proprio quello.
Non mi sembra ci sia stata una gran cagnara, per il semplice motivo che non
sono armi vietate.

M.
madmachine
2005-12-01 19:59:58 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Ah allora è proprio quello.
Non mi sembra ci sia stata una gran cagnara, per il semplice motivo che
non sono armi vietate.
nemmeno il napalm lo era prima del Vietnam.
marcinkus
2005-12-02 08:43:29 UTC
Permalink
Post by madmachine
Post by marcinkus
Ah allora è proprio quello.
Non mi sembra ci sia stata una gran cagnara, per il semplice motivo che
non sono armi vietate.
nemmeno il napalm lo era prima del Vietnam.
Bella risposta.
Anche mia nonna se avesse avuto le palle sarebbe stata mio nonno.

M.
Cinghiale
2005-12-01 09:28:38 UTC
Permalink
Post by Andrea
L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia il
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
L'Italietta di cui ti vergogni è la stessa che non vede più in là del
suo naso e dei suoi interessi singoli... ossia quella che metti in atto
tu.
Post by Andrea
Che senso ha e che gusto c'è a dare addosso e offendere gli altri?
Si potrà ben esprimere un'opinione? O è politicamente scorretto perché
ci son di mezzo le paroline "verdi", "amianto", "uranio" e "ambiente"?
Post by Andrea
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
Ti ricordo che sei OT.
Post by Andrea
Vi siete chiesti queste cose?
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
Lo stabilisci tu se è necessaria?
Post by Andrea
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente (che
viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
http://www.regione.piemonte.it/torinolione/comunicati/perchesi.htm
Cito:
Bresso ha anche ricordato di essere stata tra le prime a proporre un
progetto alternativo, anni fa, per la val di Susa: "Era il rafforzamento
della linea attuale, che allora tutti gli amministratori della valle
respinsero con sdegno. Oggi vedo che lo propongono gli ambientalisti."
Post by Andrea
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
Evidentemente non conviene usare il treno... Tariffe alte? Tempi
eccessivi? Chissà...
Post by Andrea
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
Nessuno. Ma son decenni che vanno in strada e tutte ste storie che fate
ora non si son mai sentite. Posso chiederti perché?
Post by Andrea
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel sotto la
Manica?
Certo. Come si rischia di inciampare e rompersi una gamba. Ma che vuol
dire?
Post by Andrea
Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a informarvi
un pò sulle cose?
Perché invece non mettete in atto una protesta SERIA, che punti ad
informare prima di tutto voi valligiani di quali sono i problemi, e di
conseguenza gli altri? E' ridicolo sentire in giro gente che si lamenta
dell'uranio e dell'amianto e delle falde acquifere PRIMA che sian stati
effettuati i sondaggi geognostici, ed anzi che IMPEDISCE ai tecnici di
recarsi sui luoghi dove dovrebbero effettuare questi sondaggi... Così
sembrate una massa di pecoroni che manifestano non sapendo per cosa lo
fanno, ed hai potuto tastare il polso della situazione su questo stesso
NG: non fate una buona impressione. Cambiate registro, se volete
ottenere qualcosa.
--
Cinghiale
Great Teacher Onizuka
2005-12-01 09:29:27 UTC
Permalink
Post by Andrea
Ripondo a diversi di quelli che ieri hanno partecipato alla discussione sul
TAV.
L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia il
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
Che senso ha e che gusto c'è a dare addosso e offendere gli altri?
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
Vi siete chiesti queste cose?
diomiocheppalleoh!
Post by Andrea
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
Si, non possiamo essere tagliati fuori dal resto d'Europa
--
Great Teacher Onizuka
Post by Andrea
il napoli vince con un tiro in porta
Jasueiraaaaaaaaaaa Jasueiraaaaaaaaaaaa
A E I O U ipsilon
A E I O U ipsilon
A E I O U ipsilon
Brigitte Bardot Bardò
Brigitte Bardot Bardò
La La La La La Lalalalalalalalalàààààààààà
e vai con il treninoooooooooooooooooooo!!!!!!
L'AIRONE
Aptivo
2005-12-01 09:44:42 UTC
Permalink
Post by Andrea
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
Questa è come la storia del nucleare: siamo la repubblica delle banane,
siamo contenti di esserlo, e soprattutto c'è un fottìo di gente (vedi
appunto i fenomeni del no-tav) che si batte alla morte per continuare ad
esserlo. E intanto l'Europa continua a riderci in faccia, non soltanto alle
spalle.

Vogliamo tutti il climatizzatore in estate ma non vogliamo il nucleare;
vogliamo 4 telefonini a testa ma non vogliamo le antenne per la telefonia;
vogliamo produrre tonnellate di spazzatura ma non vogliamo i
termovalorizzatori; vogliamo viaggiare comodi e tranquillo ma non vogliamo
il tav; eccetera, eccetera, eccetera.

Mavafanculo, te e gli altri omini di Neanderthal annata 2005!!!

Ciao
--
Matteo "Aptivo" (24,105,MI,16pti)
Golf IV 1.6 16v Highline
Limi's 206 1.4 XT
Taffo
2005-12-01 10:18:02 UTC
Permalink
Post by Aptivo
Post by Andrea
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
Questa è come la storia del nucleare: siamo la repubblica delle
banane, siamo contenti di esserlo, e soprattutto c'è un fottìo di
gente (vedi appunto i fenomeni del no-tav) che si batte alla morte
per continuare ad esserlo. E intanto l'Europa continua a riderci in
faccia, non soltanto alle spalle.
no il nucleare e' una stronzata....

il problema e' stato quello di non pianificare un cazzo di alternative
quando il nucleare e' stato bandito.
Post by Aptivo
Ciao
--
Matteo "Aptivo" (24,105,MI,16pti)
--
tutto IMHO ovviamente !!!!!!!
Taffo (36,90, VR-PR) Honda Civic EK 5porte
http://www.iraqbodycount.net/
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
GenTLe
2005-12-01 12:36:46 UTC
Permalink
Post by Taffo
no il nucleare e' una stronzata....
Informati meglio. Sia sulle centrali nucleari (radiazioni emezze ZERO e
radiazioni DENTRO il cupolone del reattore INFERIORI a quelle FUORI del
detto cupolone perché schermato anche dalle radiazioni che arrivano
dall'esterno della terra), sia sulle altre (il carbone emette TONNELLATE di
materiale radiattivo fossile contenuto nel carbone, oltre agli effetti
serra).
Informati anche sul funzionamento delle centrali autoestinguenti raffreddate
ad acqua pesante, non delle cagate stile Chernobyl raffreddate a barre di
grafite.
Informati anche su QUALI SONO i motivi di quel disastro e dei casini
successivi (vedi Giappone).
Inutile riempirsi la bocca a sproposito di ciò che non si conosce.
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
Taffo
2005-12-01 12:43:52 UTC
Permalink
Post by GenTLe
Post by Taffo
no il nucleare e' una stronzata....
Informati meglio.
sono un fisico.
informati meglio tu.

Sia sulle centrali nucleari (radiazioni emezze ZERO
Post by GenTLe
e radiazioni DENTRO il cupolone del reattore INFERIORI a quelle FUORI
del detto cupolone perché schermato anche dalle radiazioni che
arrivano dall'esterno della terra), sia sulle altre (il carbone
emette TONNELLATE di materiale radiattivo fossile contenuto nel
carbone, oltre agli effetti serra).
ceeerto come no ?
Post by GenTLe
Informati anche sul funzionamento delle centrali autoestinguenti
raffreddate ad acqua pesante, non delle cagate stile Chernobyl
raffreddate a barre di grafite.
siiii pulitissime....
Post by GenTLe
Informati anche su QUALI SONO i motivi di quel disastro e dei casini
successivi (vedi Giappone).
Inutile riempirsi la bocca a sproposito di ciò che non si conosce.
lavoro nel settore delle energie rinnovabili quindi impara a rispettare il
prossimo.....

e dimmi: dove le metti le scorie radioattive che decadono in milioni di anni
????

te le mettiamo su per il culo ai maleducati come te ?

ora non ti insulto perche' sono educato pero' cerca di tenere un tono meno
da stronzo grazie.
Post by GenTLe
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
ahhh cos'e' lavoravi all'euratom ???
forse si spiega tutto....
--
tutto IMHO ovviamente !!!!!!!
Taffo (36,90, VR-PR) Honda Civic EK 5porte
http://www.iraqbodycount.net/
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
Aptivo
2005-12-01 13:15:17 UTC
Permalink
Post by Taffo
te le mettiamo su per il culo ai maleducati come te ?
ora non ti insulto perche' sono educato pero' cerca di tenere un tono meno
da stronzo grazie.
A me sembra che il maleducato sia tu, e mi sembra anche che lo sia sempre
stato con chi non si è trovato d'accordo con te su una questione qualsiasi.
Del resto si sa che la prima gallina che canta ha fatto l'uovo..

Ciao
--
Matteo "Aptivo" (24,105,MI,16pti)
Golf IV 1.6 16v Highline
Limi's 206 1.4 XT
Taffo
2005-12-01 13:20:21 UTC
Permalink
Post by Aptivo
A me sembra che il maleducato sia tu, e mi sembra anche che lo sia
sempre stato con chi non si è trovato d'accordo con te su una
questione qualsiasi. Del resto si sa che la prima gallina che canta
ha fatto l'uovo..
ma porca troia !!!!!!!!! mi fate ribollire il sangue !

ma rileggiti quello che ho scritto !!!!!!!!!
mi sono limitato a dire che il nucleare e' una stronzata e mi e' stato
risposto che parlo a vanvera e di informarmi meglio....
ora veramente ESIGO che tu mi risponda a questa domanda : DOVE METTI LE
SCORIE ?

aspetto una risposta....e cerchiamo di evitare insulti personali Aptivo, OK
? per favore rispondetemi sulla questione e NON INSULTATEMI... VA BENE ??

ASPETTO: DOVE METTI LE SCORIE ?
Post by Aptivo
Ciao
--
Matteo "Aptivo" (24,105,MI,16pti)
--
tutto IMHO ovviamente !!!!!!!
Taffo (36,90, VR-PR) Honda Civic EK 5porte
http://www.iraqbodycount.net/
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
Aptivo
2005-12-01 20:19:50 UTC
Permalink
Post by Taffo
ora veramente ESIGO che tu mi risponda a questa domanda : DOVE METTI LE
SCORIE ?
Ora sottoterra, un giorno le spareremo nello spazio. E cmq volgi la domanda
al presente (non al condizionale "se avessimo, dove metteremmo"): dove
METTONO le scorie tutti gli stati che ora come ora si affidano al nucleare?
Le mettono nei Tetrapak?
Post by Taffo
aspetto una risposta....e cerchiamo di evitare insulti personali Aptivo,
OK ? per favore rispondetemi sulla questione e NON INSULTATEMI... VA BENE
??
Minchia come sei acido.. Guarda che nessuno ti ha mai insultato, sei tu che
sei (come al solito) in piedi sulle zampe posteriori in attesa di azzannare
chi capita a tiro

Ciao
--
Matteo "Aptivo" (24,105,MI,16pti)
Golf IV 1.6 16v Highline
Limi's 206 1.4 XT
GenTLe
2005-12-01 20:24:07 UTC
Permalink
Post by Aptivo
un giorno le spareremo nello spazio.
Questo non nei prossimi 200 anni almeno :-)
Ne parlavo giusto qualche mese fa con un amico (il più giovane fisico
nucleare responsabile di pila atomica, la Sorin, collaboratore e amico di
Rubbia, ora 65enne). La % di rischio di un volo spaziale è _enormemente_
alta per qualunque uso di questo genere, e non scenderà a breve.
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
Blak
2005-12-01 21:56:23 UTC
Permalink
Post by Taffo
mi sono limitato a dire che il nucleare e' una stronzata
e ti sembra poco? A te non piace, ma non è affatto una stronzata, di
stronzo qua ci sei solo tu.
Post by Taffo
ora veramente ESIGO che tu mi risponda a questa domanda : DOVE METTI LE
SCORIE ?
come si fa tuttora. In francia non solo hanno le centrali ma si tengono
pure buona parte delle scorie. Ah si, e ci vendono l'energia elettrica.
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Taffo
2005-12-02 08:42:26 UTC
Permalink
Post by Blak
Post by Taffo
mi sono limitato a dire che il nucleare e' una stronzata
e ti sembra poco? A te non piace, ma non è affatto una stronzata, di
stronzo qua ci sei solo tu.
ma che bella discussione, ma come sei bravo dietro a un monitor,

complimenti ma quanti anni hai 4 ?

ma che ci faccio qua a perdere il mio tempo con sti' troll ?

si e' vero sono stronzo, sono stronzo a parlare con un coglione come te,

PLONK.
GenTLe
2005-12-01 13:25:12 UTC
Permalink
Post by Taffo
ceeerto come no ?
Ripeto, informati meglio.
Post by Taffo
siiii pulitissime....
Esatto.
Post by Taffo
e dimmi: dove le metti le scorie radioattive che decadono in milioni
di anni ????
Sottoterra. Guardati gli studi che sono in atto nella penisola scandinava a
riguardo.
Era un luogo eccellente anche quello in basilicata, se invece che far
spaventare inutilmente la gente la avessero informata seriamente. E se la
gente fosse meno ignorante ed egoista (vedi Tav tanto per un esempio
odierno).
Post by Taffo
te le mettiamo su per il culo ai maleducati come te ?
Cafone, dimostri la tua ignoranza in questo modo, e non meriti risposte
ulteriori.
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
Taffo
2005-12-01 13:32:38 UTC
Permalink
Post by GenTLe
Sottoterra. Guardati gli studi che sono in atto nella penisola
scandinava a riguardo.
bellissimo sotto terra....ottimo.
Post by GenTLe
Era un luogo eccellente anche quello in basilicata, se invece che far
spaventare inutilmente la gente la avessero informata seriamente. E
se la gente fosse meno ignorante ed egoista (vedi Tav tanto per un
esempio odierno).
ceeeerto sicuro !
Post by GenTLe
Cafone, dimostri la tua ignoranza in questo modo, e non meriti
risposte ulteriori.
e continui a darmi dell'ignorante !! ma roba da matti....

e poi non vuoi che ti insulti ?

hai iniziato tu caro.....cerca di non insultare e non sarai insultato
MALEDUCATO....

e finiamola qui......che siete ridicoli con sta' storia del nucleare.
Post by GenTLe
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
--
Taffo (36,90, VR-PR) Honda Civic EK 5porte
http://www.iraqbodycount.net/
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
Stefano R.©
2005-12-01 14:16:22 UTC
Permalink
"Taffo" <***@email.it> ha scritto nel messaggio news:dmmu1j$36a$***@area.cu.mi.it
(snippon)
Post by Taffo
e finiamola qui......che siete ridicoli con sta' storia del nucleare.
Capisco che tu come esperto di fonti alternative di energia sia molto
sensibile sulla cosa, ma tu ritieni che nel 1989 ci fosse un'alternativa al
nucleare seria, tecnicamente praticabile immediatamente e capace di
sostituirlo in toto come produzione? (oltre a comprare energia dall'estero
come poi si è fatto..)
Poi sono d'accordissimo con te che, cosa ancor piu', grave nel frattempo si
è fatto quasi niente per sviluppare altre fonti, ma m'interessa la tua
risposta..
Ciao
--
Stefano R.© (BO, 35, 340++, 131, 192)
NISSAN 300ZX Twin Turbo (http://xoomer.virgilio.it/stfno/300ZX)
& MAZDA MX3 1.8 V6 driver
TOYOTA CELICA TS qualche volta driver
VDS pilot - Licenza di volo n° 43814
ICQ UIN: 2444761
Taffo
2005-12-01 15:40:26 UTC
Permalink
Post by Stefano R.©
(snippon)
Post by Taffo
e finiamola qui......che siete ridicoli con sta' storia del nucleare.
Capisco che tu come esperto di fonti alternative di energia sia molto
sensibile sulla cosa, ma tu ritieni che nel 1989 ci fosse
un'alternativa al nucleare seria, tecnicamente praticabile
immediatamente e capace di sostituirlo in toto come produzione?
no, non c'era.
Post by Stefano R.©
(oltre a comprare energia dall'estero come poi si è fatto..)
Poi sono d'accordissimo con te che, cosa ancor piu', grave nel
frattempo si è fatto quasi niente per sviluppare altre fonti, ma
m'interessa la tua risposta..
la mia risposta e' questa:

e' stato fatto un referendum sull'onda emozionale di chernobyl e questa cosa
non so quanto corretta e' stata, probabilmente bisognava operare in modo
diverso...

non ci vuole un esperto per capire che un conto sono le centrali nucleari
dell'ex unione sovietica ed un conto sono quelle costruite in occidente.
detto questo e' falso proclamare il nucleare come fonte pulita di energia:
e' una fonte inquinante. le scorie radioattive che produce non riesci a
disfartene e l'unica soluzione plausibile e' quella di metterle sottoterra
(come dice il nostro "espertone" ma che sapevamo gia' tutti).
La questione sta' tutta in noi se ce la sentiamo di fare delle discariche
sotterranee di materiale radioattivo, e' una soluzione ci mancherebbe ma e'
sicuramente un processo inquinante dell'ambiente. Con questo non sto' a dire
che dove c'e' la discarica ci saranno mutazioni stile chernobyl ma
sicuramente non si puo' biasimare chi si ritrova queste discariche vicino a
casa.

Quando e' stato fatto il referendum e' stata fatta una scelta: abolire il
nucleare, a quel punto i nostri politicanti del menga avrebbero dovuto fare
un piano energetico nazionale sviluppando la ricerca nelle altre fonti di
energia rinnovabili e non...ma guarda caso e' stato lasciato tutto li' senza
pianificazioni e in balia di qualche volenteroso ricercatore e nulla piu'.
come sempre non si e' pianificato un bel menga e ora qualcuno (dopo essere
rimasti fuori dallo sviluppo per 15 anni) vorrebbe reintrodurre il nucleare
quando la tendenza generale dei paesi sviluppati e' quella di diversificare
il piu' possibile le fonti energetiche diminuendo l'impatto del nucleare ed
aumentando quello di altre fonti energetiche alternative.
Post by Stefano R.©
Ciao
--
Stefano R.© (BO, 35, 340++, 131, 192)
--
tutto IMHO ovviamente !!!!!!!
Taffo (36,90, VR-PR) Honda Civic EK 5porte
http://www.iraqbodycount.net/
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
marcinkus
2005-12-01 17:41:29 UTC
Permalink
Post by Taffo
e' stato fatto un referendum sull'onda emozionale di chernobyl e questa
cosa non so quanto corretta e' stata, probabilmente bisognava operare in
modo diverso...
Il referendum istituiva una moratoria (7 anni? non ricordo esattamente).
Da tempo, dunque, si sarebbe potuto rientrare nel club nucleare. Perciò la
scelta di rimanerne fuori è di responsabilità della risibile classe
politicante nostrana, e indirettamente nostra che li votiamo.
Post by Taffo
non ci vuole un esperto per capire che un conto sono le centrali nucleari
dell'ex unione sovietica ed un conto sono quelle costruite in occidente.
e' una fonte inquinante. le scorie radioattive che produce non riesci a
disfartene e l'unica soluzione plausibile e' quella di metterle sottoterra
(come dice il nostro "espertone" ma che sapevamo gia' tutti).
La questione sta' tutta in noi se ce la sentiamo di fare delle discariche
sotterranee di materiale radioattivo, e' una soluzione ci mancherebbe ma
e' sicuramente un processo inquinante dell'ambiente. Con questo non sto' a
dire che dove c'e' la discarica ci saranno mutazioni stile chernobyl ma
sicuramente non si puo' biasimare chi si ritrova queste discariche vicino
a casa.
Non discuto sul problema delle scorie, che esiste ma è risolvibile.
Lo stesso discorso che fai tu vale per le centrali termoelettriche.
Le fonti energetiche (parliamo di quelle plausibili, non scemenze tipo
eolico o solare), a parte l'idroelettrico, da qualche parte nel processo
generano qualche forma di inquinamento.
Tra quelle disponibili, direi che - oggi - non vi sia alternativa al
nucleare.
Poi si può continuare a raccontare cazzate all'opinione pubblica credulona e
ignorante (non mi riferisco a te, ma ai demagoghi che insistono a ripetere
da 20 anni le stesse idiozie. La cosa lancinante è che gli italiani ci
credono...). Ma tale opinione pubblica non può in seguito lamentarsi dei
costi delle scelte idiote compiute.
Votano contro il nucleare? Pagano il termoelettrico e devono stare zitti.
Non vogliono autostrade? Cazzi loro, si fanno milioni di ore di coda
(intossicati da tonnellate di gas) in strutture fatiscenti e per di più a
pagamento. E devono stare zitti.
Non vogliono termovalorizzatori? Che affoghino nella merda. Ma, almeno, che
lo facciano in silenzio.
Post by Taffo
Quando e' stato fatto il referendum e' stata fatta una scelta: abolire il
nucleare, a quel punto i nostri politicanti del menga avrebbero dovuto
fare un piano energetico nazionale sviluppando la ricerca nelle altre
fonti di energia rinnovabili e non...ma guarda caso e' stato lasciato
tutto li' senza pianificazioni e in balia di qualche volenteroso
ricercatore e nulla piu'.
come sempre non si e' pianificato un bel menga e ora qualcuno (dopo essere
rimasti fuori dallo sviluppo per 15 anni) vorrebbe reintrodurre il
nucleare quando la tendenza generale dei paesi sviluppati e' quella di
diversificare il piu' possibile le fonti energetiche diminuendo l'impatto
del nucleare ed aumentando quello di altre fonti energetiche alternative.
A parte che il nucleare sta vivendo una new age, visto che stanno aumentando
gli investimenti nel settore in tutto il mondo (UK, Finlandia, Francia con
una nuova generazione di reattori, lo stesso in US, e via andare...).
Le altre fonti quali sarebbero? In Germania i Laender stanno vietando
l'eolico, che deturpa e non rende nulla. Pare che siano efficienti solo le
strutture offshore costruite in UK, Danimarca e Olanda, ma che comunque
forniscono percentuali risibili del fabbisogno, a fronte di costi
esorbitanti.
Lasciamo stare il solare-fotovoltaico, utile (forse) solo per gli
scaldabagni.

Sarei curioso di sentire quali potrebbero essere altre fonti di energia
rinnovabili.

M.
Taffo
2005-12-01 17:56:52 UTC
Permalink
Post by marcinkus
Non discuto sul problema delle scorie, che esiste ma è risolvibile.
in che modo ? datemi una risposta che non sia quella "mettiamoli sotto terra
o spediamoli nello spazio".
Post by marcinkus
Lo stesso discorso che fai tu vale per le centrali termoelettriche.
Le fonti energetiche (parliamo di quelle plausibili, non scemenze tipo
eolico o solare), a parte l'idroelettrico, da qualche parte nel
processo generano qualche forma di inquinamento.
il solare non e' una scemenza, ci lavoro da 10 anni e basta vedere gli
investimenti che sta' facendo il giappone (ma anche la germania) in questo
senso per farti capire che gli scemi siamo noi, i soliti 56 milioni di
scienziati, di commissari tecnici, di ingegneri....

ovviamente questo non e' il luogo adatto per spiegarti che sei fuori strada,
ti dico solo che ci sono industrie che gia' producono moduli che costano 10
volte meno di quelle attualmente in commercio, l'efficienza non e' un
problema basta installare sulle case nuove tetti con gia' i moduli sopra.

la Cina ha un piano decennale per il fotovoltaico, si vede che sono scemi
pure loro.
Post by marcinkus
Tra quelle disponibili, direi che - oggi - non vi sia alternativa al
nucleare.
il nucleare a fissione non e' considerato una fonte per il futuro, e basta
vedere i piani di sviluppo del nucleare di giappone, germania, usa che sono
di riduzione.
Post by marcinkus
Votano contro il nucleare? Pagano il termoelettrico e devono stare
zitti. Non vogliono autostrade? Cazzi loro, si fanno milioni di ore
di coda (intossicati da tonnellate di gas) in strutture fatiscenti e
per di più a pagamento. E devono stare zitti.
Non vogliono termovalorizzatori? Che affoghino nella merda. Ma,
almeno, che lo facciano in silenzio.
un po' hai ragione ma stiamo attenti a mettere tutto in un grande
calderone....
Post by marcinkus
A parte che il nucleare sta vivendo una new age, visto che stanno
aumentando gli investimenti nel settore in tutto il mondo (UK,
Finlandia, Francia con una nuova generazione di reattori, lo stesso
in US, e via andare...).
Lasciamo stare il solare-fotovoltaico, utile (forse) solo per gli
scaldabagni.
in base a cosa dici queste cose con questa sicurezza ?
guarda che i piani sul fotovoltaico sono molto articolati.
Post by marcinkus
Sarei curioso di sentire quali potrebbero essere altre fonti di
energia rinnovabili.
in tutti i piani energetici mondiali il discorso non e' quello di trovare LA
fonte di energia, ma di diversificare le fonti energetiche in modo da
ridurre l'impatto del petrolio a favore delle altre fonti energetiche, in
questo senso c'e' anche posto per il nucleare ma sappi che nessun paese
sviluppato sta' facendo una politica di sviluppo di una sola fonte
energetica.
Post by marcinkus
M.
Count Brass
2005-12-01 18:47:15 UTC
Permalink
Post by Taffo
Post by marcinkus
Non discuto sul problema delle scorie, che esiste ma è risolvibile.
in che modo ? datemi una risposta che non sia quella "mettiamoli sotto terra
o spediamoli nello spazio".
scusa eh?, ma cos'e' che ti fa tanto schifo all'idea di seppellirlo a qualche
chilometro di profondita' in qualche miniera abbandonata in zone a basso rischio
sismico?. Mica che ritornebbe su tanto facilmente, eh?.
Post by Taffo
il solare non e' una scemenza, ci lavoro da 10 anni e basta vedere gli
investimenti che sta' facendo il giappone (ma anche la germania) in questo
senso per farti capire che gli scemi siamo noi, i soliti 56 milioni di
scienziati, di commissari tecnici, di ingegneri....
e' giusto fare investimenti ma campano (anche) con il nucleare. E' la stessa
cosa che comprare i famosi tre tappi di Campari per sperare di vincere la Cayman
S ma non per questo nel frattempo ridursi tirare il carro trainato da cavalli
Post by Taffo
ovviamente questo non e' il luogo adatto per spiegarti che sei fuori strada,
ti dico solo che ci sono industrie che gia' producono moduli che costano 10
volte meno di quelle attualmente in commercio, l'efficienza non e' un
problema basta installare sulle case nuove tetti con gia' i moduli sopra.
una cosa da niente, va.... e visto che la maggioranza degli italiani vive in
centri storici con case fatte anche duecento anni prima che si fa?, case nuove
per tutti?. Bah... scusami tanto sai ma questo e' solo wishful thinking...
Post by Taffo
il nucleare a fissione non e' considerato una fonte per il futuro, e basta
vedere i piani di sviluppo del nucleare di giappone, germania, usa che sono
di riduzione.
e che stanno rivedendo tutti visto che niente puo' al momento solo che sperare
di rimpiazzarli... e se lo fanno loro che come dici tu di ricerca nelle fonti
alternative la fanno eccome... beh...
Post by Taffo
Post by marcinkus
Lasciamo stare il solare-fotovoltaico, utile (forse) solo per gli
scaldabagni.
in base a cosa dici queste cose con questa sicurezza ?
guarda che i piani sul fotovoltaico sono molto articolati.
e la mappa non e' il territorio... i piani e' facile farli...
Post by Taffo
in tutti i piani energetici mondiali il discorso non e' quello di trovare LA
fonte di energia, ma di diversificare le fonti energetiche in modo da
ridurre l'impatto del petrolio a favore delle altre fonti energetiche, in
questo senso c'e' anche posto per il nucleare ma sappi che nessun paese
sviluppato sta' facendo una politica di sviluppo di una sola fonte
energetica.
eh, grazie, ma loro il nucleare gia' ce l'hanno...
marcinkus
2005-12-01 19:38:31 UTC
Permalink
Post by Count Brass
Post by Taffo
Post by marcinkus
Non discuto sul problema delle scorie, che esiste ma è risolvibile.
in che modo ? datemi una risposta che non sia quella "mettiamoli sotto terra
o spediamoli nello spazio".
scusa eh?, ma cos'e' che ti fa tanto schifo all'idea di seppellirlo a qualche
chilometro di profondita' in qualche miniera abbandonata in zone a basso rischio
sismico?. Mica che ritornebbe su tanto facilmente, eh?.
Quoto.
Direi che si fa da decenni e non mi sembra che siano avvenute catastrofi (a
parte, naturalmente, quelle degli ex paradisi socialisti).
Post by Count Brass
Post by Taffo
il solare non e' una scemenza, ci lavoro da 10 anni e basta vedere gli
investimenti che sta' facendo il giappone (ma anche la germania) in questo
senso per farti capire che gli scemi siamo noi, i soliti 56 milioni di
scienziati, di commissari tecnici, di ingegneri....
Bene, a me risulta che il Giappone, nonostante l'elevatissimo rischio
sismico e la totale carenza di fonti energetiche proprie (idrocarburi), sia
uno dei paesi col maggiore impatto percentuale di energia prodotta col
nucleare.
La Germania, dopo il ping-pong demagogico di Schroeder (noto per essere
stato il peggior cancelliere della storia tedesca), è tornata sui suoi passi
riguardo l'eliminazione delle centrali nuke sbandierata per attirare il voto
dei babbioni e farsi bella con gli amichetti sinistroidi di mezzo mondo.

Che vi siano investimenti è normale: sono anni che si riempiono paginate su
paginate di giornali su come sia bella l'energia "verde", facciamoci tutti
lo scaldabagno solare e lo sciaquone eolico, evviva il picci a dinamo e vai
così. La gente ci crede, si crea una domanda di mercato e qualcuno la deve
pur soddisfare, no? Senza contare la massa di finanziamenti a fondo perduto
per queste iniziative, per poi scoprire che la società che ha gli appalti
per l'eolico in Italia è un'emanazione di legambiente... E nessuno si
scandalizza!
Però nessuno dei babbei politically correct è disposto a rinunciare al
plasma TV, a ricaricare i cellulari, a lavarsi con l'acqua fredda, etc etc
etc...
Post by Count Brass
e' giusto fare investimenti ma campano (anche) con il nucleare. E' la stessa
cosa che comprare i famosi tre tappi di Campari per sperare di vincere la Cayman
S ma non per questo nel frattempo ridursi tirare il carro trainato da cavalli
Post by Taffo
ovviamente questo non e' il luogo adatto per spiegarti che sei fuori strada,
ti dico solo che ci sono industrie che gia' producono moduli che costano 10
volte meno di quelle attualmente in commercio, l'efficienza non e' un
problema basta installare sulle case nuove tetti con gia' i moduli sopra.
una cosa da niente, va.... e visto che la maggioranza degli italiani vive in
centri storici con case fatte anche duecento anni prima che si fa?, case nuove
per tutti?. Bah... scusami tanto sai ma questo e' solo wishful thinking...
Hai detto tutto. Chissà quanta acqua calda si può fare con pannelli sul
tetto di un palazzo di 8 piani con 30 e più appartamenti... dreaming, always
dreaming.
In seguito, tanto per ridere, naturalmente DOPO un mega investimento su
tutto il territorio, arriverebbe qualche geniale verdognolo fosforescente a
dire che i pannelli fotovolt. deturpano il paesaggio.
Post by Count Brass
Post by Taffo
il nucleare a fissione non e' considerato una fonte per il futuro, e basta
vedere i piani di sviluppo del nucleare di giappone, germania, usa che sono
di riduzione.
e che stanno rivedendo tutti visto che niente puo' al momento solo che sperare
di rimpiazzarli... e se lo fanno loro che come dici tu di ricerca nelle fonti
alternative la fanno eccome... beh...
Post by Taffo
Post by marcinkus
Lasciamo stare il solare-fotovoltaico, utile (forse) solo per gli
scaldabagni.
in base a cosa dici queste cose con questa sicurezza ?
guarda che i piani sul fotovoltaico sono molto articolati.
Ah, certo. Infatti vedo pannelli ovunque e la gente che fa la coda al
castorama per comprare pannelli da montare sul tetto.
Siccome le centrali esistono e so che funzionano, tendo a ritenerle
efficienti.
Sui fantomatici e sofisticati megapiani fotovoltaici ancora non ho visto
nulla, se non fiumi di parole.
Post by Count Brass
e la mappa non e' il territorio... i piani e' facile farli...
Post by Taffo
in tutti i piani energetici mondiali il discorso non e' quello di trovare
LA
Post by Taffo
fonte di energia, ma di diversificare le fonti energetiche in modo da
ridurre l'impatto del petrolio a favore delle altre fonti energetiche, in
questo senso c'e' anche posto per il nucleare ma sappi che nessun paese
sviluppato sta' facendo una politica di sviluppo di una sola fonte
energetica.
eh, grazie, ma loro il nucleare gia' ce l'hanno...
Si, e soprattutto non ci mettono 25 anni a costruire una centrale.

M.
Blak
2005-12-01 22:38:13 UTC
Permalink
Post by Taffo
Post by marcinkus
Non discuto sul problema delle scorie, che esiste ma è risolvibile.
in che modo ? datemi una risposta che non sia quella "mettiamoli sotto terra
o spediamoli nello spazio".
sono soluzioni, se poi tu non le vuoi sentire perchè a te il nucleare
sta sul cazzo allora inutile parlarne. Perchè sostanzialmente tu parli
solo per partito preso.
Post by Taffo
Post by marcinkus
Lo stesso discorso che fai tu vale per le centrali termoelettriche.
Le fonti energetiche (parliamo di quelle plausibili, non scemenze tipo
eolico o solare), a parte l'idroelettrico, da qualche parte nel
processo generano qualche forma di inquinamento.
il solare non e' una scemenza, ci lavoro da 10 anni e basta vedere gli
investimenti che sta' facendo il giappone (ma anche la germania) in questo
senso per farti capire che gli scemi siamo noi, i soliti 56 milioni di
scienziati, di commissari tecnici, di ingegneri....
Esatto, si fanno investimenti per qualcosa che sarà, peccato che ne
frattempo abbiamo bisogno di tanta, tanta, tanta energia, e subito, e
controllabile a piacere, visto che l'offerta deve seguire costantemente
la domanda.
Post by Taffo
ovviamente questo non e' il luogo adatto per spiegarti che sei fuori strada,
ti dico solo che ci sono industrie che gia' producono moduli che costano 10
volte meno di quelle attualmente in commercio, l'efficienza non e' un
problema basta installare sulle case nuove tetti con gia' i moduli sopra.
vero. Ma dimentichi che questo servierà solo per contenere i consumi
domestici, ma quelli industriali che sono infinitamente maggiori? eh no,
con i pannelli non si va da nessuna parte.. strano...
Post by Taffo
la Cina ha un piano decennale per il fotovoltaico, si vede che sono scemi
pure loro.
gli unici scemi qua sono solo gli italiani, tranquillo.
Post by Taffo
Post by marcinkus
Tra quelle disponibili, direi che - oggi - non vi sia alternativa al
nucleare.
il nucleare a fissione non e' considerato una fonte per il futuro,
vero, perchè è considerata una fonte per l'oggi (al limite la fusione
nucleare può essere considerato il futuro, sempre che sia possibile),
perchè è quello che interessa adesso, e mentre hai energia a piacere
puoi anche dedicarti a fonti alternative, non prima. Ah certo, non lo
vuoi fare con il nucleare? va bene, subisci le centrali termiche, non
cambia nulla. Le fonti rinnovabili non costituiranno mai una fonte
primaria di energia, almeno per un bel po' di tempo, o forse mai sul
serio.
Post by Taffo
e basta
vedere i piani di sviluppo del nucleare di giappone, germania, usa che sono
di riduzione.
che è vero? a me sembra di no. Ma anche fosse non cambia nulla.
Post by Taffo
Post by marcinkus
Lasciamo stare il solare-fotovoltaico, utile (forse) solo per gli
scaldabagni.
in base a cosa dici queste cose con questa sicurezza ?
guarda che i piani sul fotovoltaico sono molto articolati.
è una fonte di energia non controllabile, e questo basta.
Post by Taffo
in tutti i piani energetici mondiali il discorso non e' quello di trovare LA
fonte di energia, ma di diversificare le fonti energetiche in modo da
ridurre l'impatto del petrolio a favore delle altre fonti energetiche, in
questo senso c'e' anche posto per il nucleare ma sappi che nessun paese
sviluppato sta' facendo una politica di sviluppo di una sola fonte
energetica.
bravo, e allora perchè ci rompi il cazzo?
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Blak
2005-12-01 22:15:14 UTC
Permalink
cosa che nessuno ha mai fatto
Post by Taffo
e' una fonte inquinante.
come tutte le altre fonti che possono soddisfare in maniera
significativa il fabbisogno mondiale, che ora si basa quasi totalmente
sui combustibili fossili.
Post by Taffo
le scorie radioattive che produce non riesci a
disfartene e l'unica soluzione plausibile e' quella di metterle sottoterra
(come dice il nostro "espertone" ma che sapevamo gia' tutti).
così come per tantissimi rifiuti.
Post by Taffo
La questione sta' tutta in noi se ce la sentiamo di fare delle discariche
sotterranee di materiale radioattivo, e' una soluzione ci mancherebbe ma e'
sicuramente un processo inquinante dell'ambiente.
ripeto, geniaccio, trovaci una fonte che non inquini e che sostituisca i
combustibili fossili. Non allo 0.1% ma al 100%.
Post by Taffo
Con questo non sto' a dire
che dove c'e' la discarica ci saranno mutazioni stile chernobyl ma
sicuramente non si puo' biasimare chi si ritrova queste discariche vicino a
casa.
Cazzate, perchè se le scorie sono stoccate come si deve non cambia nulla
di fatto.
Post by Taffo
rimasti fuori dallo sviluppo per 15 anni) vorrebbe reintrodurre il nucleare
quando la tendenza generale dei paesi sviluppati e' quella di diversificare
il piu' possibile le fonti energetiche diminuendo l'impatto del nucleare ed
aumentando quello di altre fonti energetiche alternative.
ma lol, i paesi sviluppati hanno già numerose centrali (che hanno una
vita operativa lunga, quindi non è che si costruiscano tutti i giorni)
anche per non dipendere troppo dal petrolio che è potenzialmente
pericoloso per la stabilità economica del paese. Detto questo i paesi
sviluppati possono anche permettersi di fare ricerca su fonti
alternative e diverse, ovviamente, ma che non hanno nulla a che vedere
con l'impatto del nucleare, che a differenza delle fonti alternative
sono una variabile e non una costante. Detto questo puoi anche smetterla
di rispondere, sei palesemente di parte. Io mi auguro che la ricerca
vada avanti e porti nuove soluzioni, ma oggi le energie alternative e
rinnovabili non servono quasi a nulla. Fattene una ragione.
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Blak
2005-12-01 21:59:01 UTC
Permalink
Post by Stefano R.©
(snippon)
Post by Taffo
e finiamola qui......che siete ridicoli con sta' storia del nucleare.
Capisco che tu come esperto di fonti alternative di energia sia molto
sensibile sulla cosa, ma tu ritieni che nel 1989 ci fosse un'alternativa al
nucleare seria, tecnicamente praticabile immediatamente e capace di
sostituirlo in toto come produzione? (oltre a comprare energia dall'estero
come poi si è fatto..)
ma non c'è nemmeno oggi.
Post by Stefano R.©
Poi sono d'accordissimo con te che, cosa ancor piu', grave nel frattempo si
è fatto quasi niente per sviluppare altre fonti, ma m'interessa la tua
risposta..
ma quali altri fonti vuoi che ci siano? centrali termoelettriche, a meno
che non vogliamo illuminarci un lampione su 1000
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Blak
2005-12-01 21:53:39 UTC
Permalink
Post by Taffo
Post by GenTLe
Sottoterra. Guardati gli studi che sono in atto nella penisola
scandinava a riguardo.
bellissimo sotto terra....ottimo.
come si fa per tutti i rifiuti eh.. sveglia, sai quante tonnellate di
rifiuti urbani e industriali facciamo a testa?
Post by Taffo
e continui a darmi dell'ignorante !! ma roba da matti....
e a ragione. Più che altro se un po' ipocrita.
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Getix
2005-12-01 18:46:36 UTC
Permalink
Post by Taffo
e dimmi: dove le metti le scorie radioattive che decadono in milioni di
anni ????
te le mettiamo su per il culo ai maleducati come te ?
No, le spariamo in orbita e fanculo.. Rotta? più lontano possibile.
SydneyBlue120d
2005-12-01 20:28:11 UTC
Permalink
Post by Getix
No, le spariamo in orbita e fanculo.. Rotta? più lontano possibile.
Si potrebbe anche fare, il problema è il viaggio.... Metti che capiti un
problemino e il velivolo non va dove andare, si schianta a terra, in mare et
similia come ti comporteresti??!?!
--
Ciao mine
http://metropolis.blogs.com/
BMW 120d Attiva driver
Aptivo
2005-12-01 22:40:25 UTC
Permalink
Post by SydneyBlue120d
similia come ti comporteresti??!?!
COOOOOORRRRRRRRROOO!!!!!
:))

Ciao
--
Matteo "Aptivo" (24,105,MI,16pti)
Golf IV 1.6 16v Highline
Limi's 206 1.4 XT
Stefano D.
2005-12-02 01:12:18 UTC
Permalink
Post by Getix
No, le spariamo in orbita e fanculo..
Idea geniale, eh?
A parte che pesano parecchio, quindi i costi sono elevatissimi, pensa
allo Shuttle che e' esploso: Hanno trovato i pezzi in un'area di 400
km di lato......se fosse stato pieno di scorie radioattive?
Gli americani hanno un bel termine per fatti del genere: buttare la
merda nel ventilatore.
--
Stefano D.(PD)
Bmw 330cd usual driver, 147 Mjtd 16V sometimes driver
Webmaster of www.terryleehale.com / http://xoomer.virgilio.it/joemoon/
"We learned more from a three minute record than we ever learned in school" - Bruce
Blak
2005-12-01 21:51:51 UTC
Permalink
Post by Taffo
lavoro nel settore delle energie rinnovabili quindi impara a rispettare il
prossimo.....
Anche mio padre, eppure è favorevole.
Post by Taffo
e dimmi: dove le metti le scorie radioattive che decadono in milioni di anni
????
dimmi, pensi di poter soddisfare il fabbisogno mondiale con le energie
rinnovabili? Ecco, in qualche modo si inquina comunque.
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Taffo
2005-12-01 10:10:22 UTC
Permalink
Post by Andrea
Ripondo a diversi di quelli che ieri hanno partecipato alla
discussione sul TAV.
L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia
il nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere
italiano. Che senso ha e che gusto c'è a dare addosso e offendere gli
altri?
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
Vi siete chiesti queste cose?
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
si, perche' aumenta il traffico su rotaia diminuendo quello su gomma che
inquina 1000 volte di piu'.
Post by Andrea
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente
(che viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
no, perche' tutti i paesi industrializzati europei compresi la Spagna, ha
linee di trasporto su rotaia ad alta velocita'.
Post by Andrea
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
perche' il trasporto su rotaia italiano e' molto poco efficiente e costoso.
Post by Andrea
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
quindi e' meglio andare come all'inizio del 900 ?
Post by Andrea
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel
sotto la Manica?
no, perche' e' incredibilmente strategica visto che collega l'est e l'ovest
dell'europa unita e quindi 1000 volta piu' importante del tunnel sotto la
manica che subisce la concorrenza del trasporto aereo.
Post by Andrea
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
no, non c'entra tanto e' vero che a volerla non sono tanto i politici o gli
industriali locali ma l'intera europa che nonc i guadagna soldi ma solo
efficienza.
Post by Andrea
A pagare quest'opera saranno i portafolgi di tutti gli italiani,
perchè la TAV S.p.A. è una società dello Stato ...
... e l'ambiente sarà ancora una volta devastato (vedi il Mugello).
bisogna decidere se voler fare del nostro paese un paese moderno e quindi
pur nel minor impatto possibile continuare a costruire infrastrutture oppure
puntare SOLO ed ESCLUSIVAMENTE sul turismo e dismettere le altre attivita'.
la Svizzera che e' attentissima agli impatti ambientali sta' costruendo un
tunnel piu' lungo del mondo di 60km sotto la montagna per treni ad alta
velocita'.
Post by Andrea
Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a
informarvi un pò sulle cose?
il problema caro Andrea e' che non volete capire che certe cose sono
strategiche per lo sviluppo di un paese.

se il know-how, gli ingegneri, i laboratori ce le hanno oramai anche e a
minor costo paesi come l'India, la Cina, ecc... quello che fara' sempre piu'
la differenza tra loro e noi saranno le infrastrutture...prova a fare un
giro in germania e vedi come la ICE (Inter City Express, treno ad alta
velocita') raggiunga qualunque angolo del paese, per non parlare della
Francia, della Spagna e anche dell'INghilterra....
--
tutto IMHO ovviamente !!!!!!!
Taffo (36,90, VR-PR) Honda Civic EK 5porte
http://www.iraqbodycount.net/
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
Blak
2005-12-01 10:11:15 UTC
Permalink
Post by Andrea
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
No, perchè siamo su IDA e non ce ne frega un cazzo delle tue idee se non
l'avessi ancora capito.
Post by Andrea
Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a informarvi
un pò sulle cose?
perchèlo abbiamo già fatto, pezzo di cretino.
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Luc
2005-12-01 10:52:43 UTC
Permalink
Post by Andrea
L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia il
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
Suggerisco di emigrare.
--
________________________________________________

Luc (32,95,CO)
Lancia Ypsilon 1.4 16v driver - Alfa Romeo lover
________________________________________________
Andrea
2005-12-01 11:37:14 UTC
Permalink
sul blog di Beppe Grillo

Sono loro che vivono lì e la loro voce è importante.
Rispondere con le forze dell'ordine è un errore.
I cittadini non possono solo subire le decisioni dello Stato, perché si dà
il caso che lo Stato sono loro, anche se i nostri dipendenti in Parlamento
non se ne sono accorti.

Qualcuno ha spiegato in un pubblico dibattito PRIMA agli abitanti della Val
di Susa gli impatti ambientali, i benefici, i costi di questo progetto?
E qualcuno ha raccolto e valutato le loro opinioni?

Non possiamo continuare a imporre le decisioni come se fossero dettate
sempre da interessi superiori.
Le persone contano.

E poi siamo così sicuri che i dipendenti Pisanu e Lunardi abbiano ragione e
i valligiani torto?

Le segreterie e il coordinamento provinciale dei Vigili del Fuoco di Torino
hanno riportato in documento ufficiale:

"l'opera, così come è stata progettata nel suo percorso di realizzazione,
rappresenti un serio pericolo per la popolazione e per l'ambiente."

E' sufficiente per protestare?


Postato da Beppe Grillo alle 16:12 in Trasporti/Viabilità

link: http://www.beppegrillo.it
dirty.harry
2005-12-01 12:04:15 UTC
Permalink
Post by Andrea
sul blog di Beppe Grillo
E qui hai già detto tutto...

PLONKETE!!!
--
dirty harry
Blak
2005-12-01 12:33:59 UTC
Permalink
Post by dirty.harry
Post by Andrea
sul blog di Beppe Grillo
E qui hai già detto tutto...
quotissimo
Post by dirty.harry
PLONKETE!!!
quoto
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Cinghiale
2005-12-01 12:11:59 UTC
Permalink
Post by Andrea
sul blog di Beppe Grillo
Dai su... è uno scienziato? E' un esperto di vie di trasporto? Di
tunnel? Di economia? E' un ingegnere? Un idrogeologo?

Chi è Beppe Grillo per avere voce in capitolo?
--
Cinghiale
Giuliano
2005-12-01 13:22:12 UTC
Permalink
Post by Cinghiale
Chi è Beppe Grillo per avere voce in capitolo?
Un comico.
E purtroppo la gente lo ascolta più di quanto ascolta le persone che
conoscono le materie :(:(((

G.
Taffo
2005-12-01 12:28:54 UTC
Permalink
Post by Andrea
Qualcuno ha spiegato in un pubblico dibattito PRIMA agli abitanti
della Val di Susa gli impatti ambientali, i benefici, i costi di
questo progetto?
E qualcuno ha raccolto e valutato le loro opinioni?
Non possiamo continuare a imporre le decisioni come se fossero dettate
sempre da interessi superiori.
Le persone contano.
sono d'accordo.....

qui pero' voi siete arroccati su un insindacabile NO.

non volete discutere, non volete trattare sul progetto...NO NO No....

non volete il treno e basta, sapete solo dire NO.
Post by Andrea
E poi siamo così sicuri che i dipendenti Pisanu e Lunardi abbiano
ragione e i valligiani torto?
non sono solo Pisanu e Lunardi, e' tutta la comunita' europea..
Post by Andrea
"l'opera, così come è stata progettata nel suo percorso di
realizzazione, rappresenti un serio pericolo per la popolazione e per
l'ambiente."
bene allora si discuta come cambiarla e come poterla migliorare, non solo
dicendo NO.
Post by Andrea
E' sufficiente per protestare?
non si puo' solo dire NO.
--
tutto IMHO ovviamente !!!!!!!
Taffo (36,90, VR-PR) Honda Civic EK 5porte
http://www.iraqbodycount.net/
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
Andrea
2005-12-02 07:49:27 UTC
Permalink
Post by Taffo
bene allora si discuta come cambiarla e come poterla migliorare, non solo
dicendo NO.
Ma vedi che non siete informati! E' questo il problema!
Con la disinformazione l'Italia sta andando a rotoli.

Cazzo è da anni che il comitato NO-TAV propone un progetto alternativo,
molto meno costoso e più rispettoso per l'ambiente.

Leggete cazzo!
Non riempitevi la bocca di quelle stronzate che usano i nostri parlamentari
per giustificare l'opera!
E' tutta una presa per il culo, il TAV/TAC, progettato come è ora serve solo
a far fare soldi ai pezzi grossi ...

Hanno devastato e continueranno a devastare l'Italia in lungo e in largo.
Domani toccherà anche voi!
dirty.harry
2005-12-02 08:45:20 UTC
Permalink
Post by Andrea
Leggete cazzo!
Non riempitevi la bocca di quelle stronzate che usano i nostri parlamentari
per giustificare l'opera!
E' tutta una presa per il culo, il TAV/TAC, progettato come è ora serve solo
a far fare soldi ai pezzi grossi ...
Quando parlo di atteggiamento dogmatico ed arrogante mi riferisco
proprio a questo tipo di intervento. E' per questo motivo che la vostra
battaglia è già persa. Non avete gli italiani (ma neanche i
piemontesi) dalla vostra parte perché passate il tempo ad insultare
chiunque non la pensi come voi.

C'è disinformazione da una parte e dall'altra... non siete i
depositari della verità assoluta, fatevene una ragione!
--
dirty harry
GenTLe
2005-12-01 12:38:41 UTC
Permalink
Post by Andrea
sul blog di Beppe Grillo
Grillo continui a fare il comico, invece di cavalcare l'onda della demagogia
populista professandosi di sinistra salvo poi andarsene in giro con lo
yatch. E dicendo CONTINUE cazzate che oltre a non essere supportate da
qualsivoglia studio serio sono anche spesso completamente errate.
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
Vanni Galimberti
2005-12-01 16:07:03 UTC
Permalink
Post by GenTLe
Grillo continui a fare il comico,
sono d'accordo, anche perché IMHO è molto bravo
Post by GenTLe
invece di cavalcare l'onda della demagogia
populista professandosi di sinistra salvo poi andarsene in giro con lo
yatch.
quella dello yacht te la potevi risparmiare perché è quanto di più
demagogico e populista potessi scrivere :-P


ciao
Vanni
--
Multistrada
===============
Think Different
GenTLe
2005-12-01 16:12:05 UTC
Permalink
Post by Vanni Galimberti
quella dello yacht te la potevi risparmiare perché è quanto di più
demagogico e populista potessi scrivere :-P
Te ghé rasun anca ti :-P
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
Vanni Galimberti
2005-12-01 17:09:24 UTC
Permalink
Post by GenTLe
Te ghé rasun anca ti :-P
ogne tant... ;-)

ciao
Vanni
--
Multistrada
===============
Think Different
Blak
2005-12-01 21:57:57 UTC
Permalink
Post by Vanni Galimberti
Post by GenTLe
Grillo continui a fare il comico,
sono d'accordo, anche perché IMHO è molto bravo
Post by GenTLe
invece di cavalcare l'onda della demagogia
populista professandosi di sinistra salvo poi andarsene in giro con lo
yatch.
quella dello yacht te la potevi risparmiare perché è quanto di più
demagogico e populista potessi scrivere :-P
io parlo perchè l'ho conosciuto da vicino: è una delle persone più
viscide del pianeta.
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
Blak
2005-12-01 21:57:19 UTC
Permalink
Post by GenTLe
Post by Andrea
sul blog di Beppe Grillo
Grillo continui a fare il comico, invece di cavalcare l'onda della demagogia
populista professandosi di sinistra salvo poi andarsene in giro con lo
yatch. E dicendo CONTINUE cazzate che oltre a non essere supportate da
qualsivoglia studio serio sono anche spesso completamente errate.
quotissimo
--
My past is pounding in the back of my memories
It's always there to poison my mind with all I do
Feelings I know so well seem to come back
as if nothing's ever changed
M@x
2005-12-01 12:47:37 UTC
Permalink
Senti ma tu quando vedi le proteste estive dei napoletani e provincia
che regolarmente vengono ricoperti di spazzatura ma non vogliono
costruire le discariche perche 'inquinano e puzzano' e la loro
immondizia arriva sul al nord,tu cosa pensi?
Rira
2005-12-01 11:46:26 UTC
Permalink
Post by Andrea
Ripondo a diversi di quelli che ieri hanno partecipato alla discussione sul
TAV.
Plonk!
Regulus
2005-12-01 13:10:43 UTC
Permalink
Post by Andrea
Vi siete chiesti queste cose?
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente (che
viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel sotto la
Manica?
io sono della zona della val di susa, e sai cosa ti rispondo? La TAV va
fatta, assicuriamo un futuro alla nostra provincia, non gettiamolo al vento!
Perchè dovrebbe devastare la zona? Battiamo affinchè i lavori vengano fatti
bene, non per non farli fare.

Se si protestasse per delle garanzie a riguardo che i lavori vengano fatti
bene, che si sposti poi il traffico su gomma su rotaia, facendo comunque
osservazioni intelligenti sarei il primo a scendere in piazza. Ma finchè la
linea del no tav resta su un no e basta senza argomenti di discussione,
beh... allora tali persone restano dalla parte sbagliata e soprattutto dalla
parte di chi non otterrà nulla!!

SI TAV e SI OLIMPIADI!!!

ciao
--
By Regulus (21, 150, TO)

Bmw Z3 2.0 driver & owner
Stefano D.
2005-12-01 13:17:32 UTC
Permalink
Post by Andrea
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
CUT
Post by Andrea
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
... e l'ambiente sarà ancora una volta devastato (vedi il Mugello).
Se sei uno che nega l'importanza del raddoppio della A1, francamente
non ho voglia di perdere tempo a discutere con te.
Solo un idiota potrebbe sostenere che non fosse indispensabile fare il
passante di valico!
Idem per il passante di Mestre.
--
Stefano D.(PD)
Bmw 330cd usual driver, 147 Mjtd 16V sometimes driver
Webmaster of www.terryleehale.com / http://xoomer.virgilio.it/joemoon/
"We learned more from a three minute record than we ever learned in school" - Bruce
HFil
2005-12-01 14:20:19 UTC
Permalink
Post by Andrea
Ripondo a diversi di quelli che ieri hanno partecipato alla discussione sul
TAV.
L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia il
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
Che senso ha e che gusto c'è a dare addosso e offendere gli altri?
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
Vi siete chiesti queste cose?
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
SI
ogni ferrovia moderna in piu è un bene per la societa sotto molteplici aspetti
(a comincare proprio da quello ambientale)
Post by Andrea
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente (che
viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
Sembra tipo 20 anni fa quando invece di fare una nuova tangenziale di
Mestre o di Bologna si è deciso che lavorando su quella esistente si
sarebbe fatta la cosa giusta
Infatti.. passano 5 anni e trac.. ma toh.. non è sufficiente a nulla...
e perdippiu l'inquinamento aumenta col traffico fermo
Post by Andrea
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
Perche i treni e le ferrovie oggi sono poco efficienti e svanntaggiose
rispetto ai camion Con una rete adeguata le cose cambiano
Il resto dell'UE insegna, solo l'italia ha l'80% del trasporto su gomma
tra pesi come Fracnia germania,Austria, Svizzera, Olanda Uk,ecc,,,
guardacaso proprio il paese con le ferrovie x trasporto piu disastrate...
Post by Andrea
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
Nessuno adesso, ma non serve un'assicurazione.
Post by Andrea
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel sotto la
Manica?
Mi pare ci sia un profondsssima differenza sui costi e sull'opera
senza dimenticare che il tunnel sotto la manica in effetti ha piu l'aria
dell'opera "di facciata" (essendo il traffico di navi non un disastro insormontabile)
mentre quello delle centinaia di camion e merci che passano per le
strade di montagna, tunnel austostradali e pericoli annessi per tutti i
cittadini che circolano.. mi pare sia un problema di ben altra dimensione
Post by Andrea
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
Questa Tav fa di sicuro guadagnare qualcuno e forse anche in modo illecito
ma pensare che nel mondo di corre sempre piu si possa stare con una
ferrovia veloce in meno, è un'utopia gia oggi.... fiuriamoci dopo 5-10
20 anni..
Con mezzi come internet, telefono, comunciazioni, apertura del mercato e
concorrenza sempre piu agguerrita gli scambi di merci hanno e avranno
sempre piu importanza
Non so se hai notato nei post di Ida di ieri... qualcuno potra venderel
a benzina francese anche da noi a prezzo scontato: 1 anno fa? Oggi con
internet posso comprare 10 kg di formaggi o di CD direttamente dalla
Francai e direttaemnte dal mio PC: 5 anni fa?
Oggi posso ordinare 4 gomme della serie Michelin da gommadiretto (es
francese) che in 48 ore sono dal mio gommista.. 5 anni fa?
Post by Andrea
A pagare quest'opera saranno i portafolgi di tutti gli italiani, perchè la
TAV S.p.A. è una società dello Stato ...
... e l'ambiente sarà ancora una volta devastato (vedi il Mugello).
L'ambiente è devastato con il proliferare dei TIR che INEVITABILMENTE
aumentera per le suddette motivazioni e che gia oggi è un grosso tumore
di questo paese sulla circolazione, ambiente, inquinamento e pericoli
vari.... tutte cose che un tunnel e un treno, checche ne diciate, non
crea o se crea, le crea infinitamente in modo inferiore
Post by Andrea
Invece di rispondere insultando e offendendo perchè non andate a informarvi
un pò sulle cose?
Ok, gli insulti che ho letto non sono piaciuti nemmeno a me, ma a voi:
se invece si utilizzasse anche un po piu di apertura mentale e ci si
rendessse piu conto in quale mondo si vive oggi da parte vostra?
Oppure.. vogliamo decidere che dda domani torniamo in termini di tenore
di vita e consumo a quello che avevano 30 anni fa? Buttiamo i
telefonini, le 4 TV a colori che abbiamo in casa, i vari computer, basta
con le auto che cambiamo ogni 3 anni, saliamo in aereo una volta nella
vita (se va bene), cambiamo i vestiti quando diventano vecchi e non per
moda, torniamo a dare un consumo massimo per casa di energia quindi
basta clima, basta aspirapolvere, basta lavastoviglie, basta 1000 altre
cazzate che abbiamo inglobato nella nostra vita, ecc.. io potrei quasi
dire che ci sto: voi o tutt quelli che sono li a protestare? Non è che
li in mezzo c'è aqnche "qualcuno" che con la scusa della TAV sta
pensadno piu al valore della propria villetta in Valsusa o qualcun'altro
che sta pensando piu a quanto indennizzo avere per una cosa che si fara?
E qualcun'lator è li per altri tornaconti pre elettorali?
Da ste parti, in Emilia, con il treno ad alta velocita che doveva
passare per le campagne dal valore che nesuno voleva piu, di colpo anche
parroci e Chiesa si sono improvvisamente mobilitati per santificare
quella terre... e avere "qualcosina" in cambio... e adesso va tutto
bene.. strano ma vero.

bye
acme
2005-12-01 15:11:15 UTC
Permalink
"Andrea" ha scritto
Post by Andrea
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
è stato quando scrivevi questo per caso?
Post by Andrea
Purtroppo rappresenti in pieno questo paese di merda
scusami ma in quanto cittadino del paese di m. (quindi ne sono una parte) me
la sono legata al dito.

Cioa,
acme, che forse ha capito perchè gli dicono stronzo a volte...
--
Io sto aspettando di poter creare un'auto leggerissima, divertente. Ho
diverse idee in mente. Per prima cosa, toglierei i turbo." (Gordon Murray)
photallica
2005-12-01 20:21:43 UTC
Permalink
Post by Andrea
Vi siete chiesti queste cose?
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
Si, IMHO. dobbiamo adeguare il ns trasporto ferroviario al resto d'europa. O
preferisci forse la brillante politica dei tagli attuata a suo tempo dal dr.
Prodi col risultato che attualmente abbiamo una rete stradale al livello
della Romania o anche peggio?
Post by Andrea
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente (che
viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
E' obsoleta, andrebbe completamente rivista e una volta che la TAV sarà
realizzata la vecchia linea rimodernata si potrà adibire al trasporto merci
Post by Andrea
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
Vedi sopra
Post by Andrea
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
Una legge? che ci sta a fare la regione piemonte?
Post by Andrea
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel sotto la
Manica?
Chi lo ha detto che è un fallimento?
Post by Andrea
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
Anche, con un'economia stagnante come la nostra. Se i lavori della TAV
durassero 10 anni per qualcuno ci potrebbero essere 10 anni di lavoro
Post by Andrea
A pagare quest'opera saranno i portafolgi di tutti gli italiani, perchè la
TAV S.p.A. è una società dello Stato ...
Lo spero proprio perchè in italia quello che è stato privatizzato non va poi
benissimo :-)
Post by Andrea
... e l'ambiente sarà ancora una volta devastato (vedi il Mugello)
Ci vogliano fasciare la testa prima di rompercela?

Roberto
37/107/MI


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Straight-six
2005-12-01 23:12:24 UTC
Permalink
Post by Andrea
Ripondo a diversi di quelli che ieri hanno partecipato alla discussione sul
TAV.
L'arroganza, la cattiveria e la volgarità di certe persone rispecchia il
nostro paese, ieri leggendo i post mi sono vergognato di essere italiano.
Che senso ha e che gusto c'è a dare addosso e offendere gli altri?
Non si può parlare e confrontarsi in modo civile?
Vi siete chiesti queste cose?
-Questa TAV è assolutamente necessaria?
Bè, niente è necessario, si si vuole.
Nemmeno le automobili, i treni gli aerei ecc. ecc....

Certamente se il TAC non passerà in Valle
i Francesi non si fermeranno,
e il Corridoio 5 passerà da Strasburgo
fino a Lione tagliando l'Italia in generale
e il Piemonte in particolare.
Post by Andrea
-Non si può sfruttare e migliorare la linea ferroviaria già esistente (che
viene sfruttata solo al 30% o 40% delle sue capacità)?
No, perchè l'aumento di velocità comporterebbe
un cambiamento radicale delle geometrie dei raccordi
(aumento dei raggi di curvatura) con cantieri
praticamente ovunque in tutta la bassa e l'alta Valle,
dispendio di tempo e di denaro in misura
praticamente uguale se non superiore al TAC.
Se non si volesse aumentare la velocità
e si volesse aumentare la capacità, sarebbe ancora peggio:
una larghissima striscia ferrata incomberebbe su tutta la Valle
deturpando ancor più il già compromesso paesaggio.
Post by Andrea
-Perchè già oggi i TIR non viaggiano sui treni della vecchia linea che
invece viaggiano vuoti?
Evidentemente non lo si ritiene economicamente conveniente.

(mamma mia quanti avverbi...)
Post by Andrea
-Chi ci assicura che poi i TIR saranno COSTRETTI a viaggiare su ferrovia?
Dipenderà dalla politica dei nostri futuri governanti.
Post by Andrea
-Non si rischia che questa TAV diventi un fallimento come il tunnel sotto la
Manica?
I Francesi la pensano diversamente:
il tunnel sotto la Manica andava fatto a prescindere
dal tornaconto economico.
Post by Andrea
... o questa TAV bisogna farla solo perchè fa muovere e guadagnare miliardi?
Si parla di 15.000 posti di lavoro fra lavori del TAC e indotto,
che arriverebbero insieme ai dindi.
Post by Andrea
A pagare quest'opera saranno i portafolgi di tutti gli italiani, perchè la
TAV S.p.A. è una società dello Stato ...
Già si pagano tante cose vrtualmente inutili, almeno riamarrà il TAC.
Post by Andrea
... e l'ambiente sarà ancora una volta devastato (vedi il Mugello).
Non mi risulta che il Mugello sia stato devastato dal TAC.


Cià
--
Fabrizio (41, 192, TO)
BMW 325ti "Compactona"
"quanto rimpiango la Compact!" (CF)
GenTLe
2005-12-01 23:19:11 UTC
Permalink
Post by Straight-six
Si parla di 15.000 posti di lavoro fra lavori del TAC e indotto,
che arriverebbero insieme ai dindi.
LOL, è vero :-)
Mi par di sentire (riferendomi ai protestanti) quei 4 bischeri che hanno
fatto tutto quel casino per Malpensa 2000 (ci abito a 10km, conosco _bene_
la cosa). E il rumore e questo e quello...
Quante palle. Prima delle nuove piste gli aerei mi passavano sopra casa
nella semicurva che facevano in fase di decollo: tempo un anno e non li
sentivi manco più. Io che ci sono nato non ci ho mai fatto caso, anche se
c'erano volte che i vetri di casa tremavano.
Adesso però tutti zitti, chissà perché... Che sia "forse" perché tra
lavoratori aeroportuali e indotto una _marea_ di gente ha trovato un buon
lavoro dietro casa? Forse perché le linee di comunicazione che usano
un'altra marea di persone per andare a lavorare a Milano si sono triplicate?
;-)
--
GenTLe ...di Varese, provincia.
TL1000S + Mito 125 per la pista
La mia HP: http://digilander.iol.it/thegentle/index.htm

Il più grosso problema dell'umanità è la stupidità: allora perché non
togliere le etichette di sicurezza da qualunque cosa, e lasciare che il
problema si risolva da solo? (cit.)
photallica
2005-12-02 01:13:27 UTC
Permalink
Post by GenTLe
LOL, è vero :-)
Mi par di sentire (riferendomi ai protestanti) quei 4 bischeri che hanno
fatto tutto quel casino per Malpensa 2000 (ci abito a 10km, conosco _bene_
la cosa)
Io a 15, e confermo
Post by GenTLe
Quante palle. Prima delle nuove piste gli aerei mi passavano sopra casa
nella semicurva che facevano in fase di decollo: tempo un anno e non li
sentivi manco più. Io che ci sono nato non ci ho mai fatto caso, anche se
c'erano volte che i vetri di casa tremavano.
Tra Somma e Lonate c'è un po' di gente che ci ha rimesso il tetto... Ora che
però le rotte sono stare ridefinite non si sente + nulla
Post by GenTLe
Adesso però tutti zitti, chissà perché... Che sia "forse" perché tra
lavoratori aeroportuali e indotto una _marea_ di gente ha trovato un buon
lavoro dietro casa?
Esatto, i primi che hanno trovato lavoro a malpensa hanno preso la vacca per
le palle, contratti principeschi e soldi a badalucco. ora i lavori che
rimangono sono lavoracci e per giunta contesi dalle agenzie interinali come
gli sciacalli si contendono una carogna semidecomposta
Post by GenTLe
Forse perché le linee di comunicazione che usano
un'altra marea di persone per andare a lavorare a Milano si sono triplicate?
Purtroppo non è (ancora) così: la A8 è sempre la solita zuppa, la ferrovia
FNM è stata ampliata a dovere solo fino a Saronno, da Saronno in poi il
malpensa expres sembra il treno del far west, se passi a Marnate arrivano
pure gli indiani! :-))))) . Il Sempione bis stenta a partire e la nuova
autostrada che collegherà l'aeroporto alla A4 va avanti alla velocità di un
ghiacciaio antartico (c'è già uscito il gabibbo + di una volta)

Roberto
37/107/MI



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Andrea
2005-12-02 07:49:27 UTC
Permalink
Post by Straight-six
No, perchè l'aumento di velocità comporterebbe
un cambiamento radicale delle geometrie dei raccordi
(aumento dei raggi di curvatura) con cantieri
praticamente ovunque in tutta la bassa e l'alta Valle,
dispendio di tempo e di denaro in misura
praticamente uguale se non superiore al TAC.
Se non si volesse aumentare la velocità
una larghissima striscia ferrata incomberebbe su tutta la Valle
deturpando ancor più il già compromesso paesaggio.
Sei male informato, in galleria il treno ad alta velicità non supererà le
velocità attuale dei treni che già percorrono la vecchia linea.
Ah, a proposito, sulla vecchia linea ci passa il famoso TGV, il treno
francese ad alta velicità ...
Post by Straight-six
Evidentemente non lo si ritiene economicamente conveniente.
neanche un domani viaggeranno sulla ferrovia, perchè si dà il caso che non
sia previsto uno scalo merci a Torino, dunque i TIR che partono dalle varie
fabbriche del Torinese come cavolo fanno a salire sul TAC?
Post by Straight-six
Dipenderà dalla politica dei nostri futuri governanti.
Essendo in Italia ti sei risposto da solo.
Post by Straight-six
Si parla di 15.000 posti di lavoro fra lavori del TAC e indotto,
che arriverebbero insieme ai dindi.
Dindi che tiriamo fuori dalle nostre tasche per darli in maggior parte ai
magnacci e le briciole a extracomunitari che lavoreranno in galleria tra
l'amianto e l'uranio.
Post by Straight-six
Non mi risulta che il Mugello sia stato devastato dal TAC.
Ah no?
Fiumi prosciugati e falde acquifere inquinate non hai sentito parlare?
Processi in corso neanche?

Informati prima di parlare, tu e tutti gli altri.
Andrea
2005-12-02 07:56:42 UTC
Permalink
http://www.legambientevalsusa.it/

http://www.notavtorino.org/

http://www.notavalmese.org/

http://www.notavinvallesusa.splinder.com/

www.beppegrillo.it
Andrea
2005-12-02 08:04:22 UTC
Permalink
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=793
Continua a leggere su narkive:
Loading...