(troppo vecchio per rispondere)
Come verificare gli ampere erogati dalla batteria?
d***@aa.aa
2010-01-10 10:40:49 UTC
Come si puo' misurare la quantita' di corrente che la batteria dell'auto
puo' generare al momento dell'accensione?

che strumenti servono?

Buongiorno
El_Ciula!
2010-01-10 10:59:00 UTC
Post by d***@aa.aa
Come si puo' misurare la quantita' di corrente che la batteria dell'auto
puo' generare al momento dell'accensione?
che strumenti servono?
Shunt amperometrico Almeno 2000A e un oscilloscopio a persistenza simulata
che veda spyke e transienti veloci almeno 1GHZ reali e faccia la media
dell'area curve, se hai una utilitaria, costa piu' o meno come la stessa.

Ma perdonami, che te ne fai di sapere la corrente di spunto?

Comunque di solito l'elettruto usa l'orecchio, strumento sensibile e molto
piu' complesso di quello di prima.
tittopower
2010-01-10 14:20:33 UTC
Post by d***@aa.aa
Come si puo' misurare la quantita' di corrente che la batteria
dell'auto
puo' generare al momento dell'accensione?
che strumenti servono?
Buongiorno
Un metodo spartano sarebbe di controllare la caduta di tensione sul cavo
+ o - su due punti dopo avere fatto scorrere una corrente nota che
produce una caduta di tensione nota, ma anche in questo caso dovresti
essere lesto a leggere il valore...magari con qualche tentativo e con
oscilloscopio.
A titolo di esempio comunque un motore da modellismo da 200W che lavora
a 7,2 volt quando lo avvii al banco SENZA CARICHI ALL'ALBERO ha dei
picchi di assorbimento di 100A ed oltre...il motore di avviamento non so
che potenza abbia, ma sono convinto che una batteria non sia sufficiente
a vedere il picco reale di assorbimento in quanto sarebbe forse più alto
di quanto la batteria stessa sia capace di fornire. Non conosco la
resistenza interna delle batterie al piombo per auto, ma mi pare che
difficilmente superino gli 800 A di spunto...
James T. Kirk
2010-01-10 15:05:58 UTC
Post by d***@aa.aa
Come si puo' misurare la quantita' di corrente che la batteria dell'auto
puo' generare al momento dell'accensione?
che strumenti servono?
Un millivoltmetro ad alta impedenza collegato in parallelo
al cavo che collega il polo batterie negativo alla scocca.

Bisogna conoscere il valore ohmico di tale cavo e poi
la legge di Ohm fa il resto...

Ci sono parecchi circuitini in rete che indicano la corrente
che passa tramite barre a led.

bye
El_Ciula!
2010-01-10 15:44:13 UTC
Post by James T. Kirk
Un millivoltmetro ad alta impedenza collegato in parallelo
al cavo che collega il polo batterie negativo alla scocca.
Bisogna conoscere il valore ohmico di tale cavo e poi
la legge di Ohm fa il resto...
Ci sono parecchi circuitini in rete che indicano la corrente
che passa tramite barre a led.
Ma scherzate? Va misurato lo spyke di spunto per iniziare a muovere il
motore d'avviamento, ci vuole un campionamento coi controcoglioni, è un
evento che definire istantaneo è come parlare di una era geologica...

A me interessa capire a che serve questa misura, tutto quì.
bama
2010-01-11 10:42:32 UTC
Ma scherzate? Va misurato lo spyke di spunto per iniziare a muovere il motore
d'avviamento, ci vuole un campionamento coi controcoglioni,
Ma dai, è comunque un carico semiinduttivo, con almeno un metro di
cavo; non esiste un spike significativo.
Probabilmente interessa la corrente di spunto, per comperare la
batteria adeguata ( a parità di capacità ne esistono con varie correnti
di spunto e prezzi conseguenti).
Si può ipotizzare un centianio a motore caldo e 400 a motore freddo.
Più le candelette se è un diesel, che fanno altri 40.
El_Ciula!
2010-01-11 10:59:20 UTC
Post by El_Ciula!
Ma scherzate? Va misurato lo spyke di spunto per iniziare a muovere il
motore d'avviamento, ci vuole un campionamento coi controcoglioni,
Ma dai, è comunque un carico semiinduttivo, con almeno un metro di cavo;
non esiste un spike significativo.
Ma stai scherzando, lo spunto serve solo per muovere il motore, il resto è
corrente assorbita durante l'avviamento, lo spunto è solo iniziale e siamo
nell'ordine dei mS.

Altrimenti ti servono 700-800A per farlo girare? Che motore è quello per
avviare una portaerei?
bama
2010-01-11 12:36:14 UTC
Post by El_Ciula!
Post by El_Ciula!
Ma scherzate? Va misurato lo spyke di spunto per iniziare a muovere il
motore d'avviamento, ci vuole un campionamento coi controcoglioni,
Ma dai, è comunque un carico semiinduttivo, con almeno un metro di cavo;
non esiste un spike significativo.
Ma stai scherzando, lo spunto serve solo per muovere il motore, il resto è
corrente assorbita durante l'avviamento, lo spunto è solo iniziale e siamo
nell'ordine dei mS.
Altrimenti ti servono 700-800A per farlo girare? Che motore è quello per
avviare una portaerei?
Forse diciamo la stessa cosa; il motorino ha una potenza di 1500 w, che
a circa 10 volt fanno 150 A.
ciò durante la rotazione, ma nel primo mezzo secondo è sotto spunto,
con le correnti che dicevo; le batterie vanno costruite con questo
dato, altrimenti si rischia lo scoppio
El_Ciula!
2010-01-11 13:26:36 UTC
Post by bama
Forse diciamo la stessa cosa; il motorino ha una potenza di 1500 w, che
a circa 10 volt fanno 150 A.
ciò durante la rotazione, ma nel primo mezzo secondo è sotto spunto, con
le correnti che dicevo; le batterie vanno costruite con questo dato,
altrimenti si rischia lo scoppio
Si diciamo la stessa cosa, ma non è mezzo secondo ma qualche mS, a meno che
uno abbia messo il catrame al posto dell'olio...

Se durasse 500mS cioè mezzo sendo lo potresti misurare con facilità, ma
dubito superi i 3-4 mS lo spunto e credo che lo spyke centrale superi
abbondantentemente i 1500A senza problemi, così a naso, la corrente media
sarà sui 400A a cavallo dello spyke.

Diciamo chè un corto controllato...